Home / Attualità / Criptovalute: le monete virtuali e il loro meccanismo rivoluzionario
Criptovalute: le monete virtuali e il loro meccanismo rivoluzionario

Criptovalute: le monete virtuali e il loro meccanismo rivoluzionario

Le nuove tecnologie stanno determinando un cambiamento radicale nell’economia globale, con particolare riferimento al settore finanziario.

Tra le più significative applicazioni della tecnologia digitale al settore finanziario spicca la nascita e la diffusione delle criptovalute (o valute virtuali)

Nel pieno del boom virtuale, capire cosa sono le criptovalute e come funzionano è qualcosa di fondamentale importanza soprattutto perché potrebbero davvero rappresentare il futuro.

Ne abbiamo parlato con Ruggero Vezzani, investitore privato in una società di trading.

Cosa sono le criptovalute

Le criptovalute sono un tipo di moneta digitale creata attraverso un sistema di codici.

Funzionano in modo autonomo, sono monete digitali decentralizzate, cioè non rientrano sotto il controllo dei tradizionali sistemi bancari e governativi.

Infatti, sono state sviluppate per essere slegate da qualsiasi supervisione o influenza governativa.

Una criptovaluta rappresenta a tutti gli effetti denaro virtuale, che dunque non possiamo toccare con mano, ma che basa il proprio funzionamento sui principi della crittografia.

Ovvero dell’applicazione di metodi che servono per rendere un messaggio comprensibile solo a persone autorizzate a leggerlo.

Inoltre la crittografia viene utilizzata per verificare le transazioni e controllare l’entrata della valuta nel sistema.

Questo procedimento rende il sistema stesso più robusto, ma soprattutto più sicuro.

Quindi, stiamo parlando di strumenti digitali open source che superano il concetto di denaro tradizionale posseduto dai governi e permettono di compiere operazioni in sicurezza e anonimato.

Il termine si compone di 2 parole: cripto e valuta.

Si tratta quindi di valuta ‘nascosta’, nel senso che è visibile/utilizzabile solo conoscendo un determinato codice informatico.

Inoltre è virtuale perché la criptovaluta non esiste in forma fisica, ma si genera e si scambia esclusivamente per via telematica.

L’economia delle criptovalute

Essendo decentralizzate, l’economia delle criptovalute viene controllata da un protocollo internet peer-to-peer.

Questo significa che, dove ci sia consenso tra i partecipanti alla relativa transazione, possono essere scambiate direttamente tra 2 dispositivi, senza necessità di intermediari, per acquistare beni e servizi, come fosse moneta a corso legale a tutti gli effetti.

Questo è molto importante in quanto i sistemi centralizzati tradizionali coinvolgono degli intermediari che, molto spesso, influenzano il valore della valuta.

Le istituzioni finanziarie, infatti, hanno il potere di determinare inflazione producendo moneta reale.

Mentre le valute virtuali sono state pensate proprio per evitare tutto questo e, in quanto tali, sono altamente svincolate dal controllo degli stessi governi e delle stesse istituzioni finanziarie.

Le criptovalute vengono direttamente gestite dai privati che le detengono grazie ai sistemi di crittografia digitale.

Uno di questi sistemi è la blockchain, un database che funziona come registro pubblico dove sono presenti tutte le transazioni effettuate tramite criptovalute.

Quindi, non solo una semplice moneta virtuale ma un vero e proprio sistema che:

  • non è legato all’andamento economico e finanziario di un particolare paese nel mondo.
  • non è legato a tassi di interesse o alle politiche monetarie nazionali e internazionali.
  • garantisce il valore della criptovaluta grazie alle sue immutabili unità crittografiche, ovvero al loro specifico codice.

Le criptovalute sono quindi monete virtuali, decentralizzate e criptate, che vengono trasferite tra pari, cioè tramite la tecnologia peer-to-peer (p2p), una tecnologia in cui i nodi non sono gerarchizzati, bensì equivalenti.

E costituiscono non solo la moneta di scambio ma al tempo stesso rappresentano un metodo di pagamento online costruito sulla base di un meccanismo senza dubbio rivoluzionario.

La società di trading

Ruggero Vezzani è un investitore privato in una piattaforma digitale di trading.

La società in cui investe agisce nel mercato finanziario con operazioni di compra vendita di atti finanziari e prodotti, tra cui le criptovalute.

La missione di questa società è rendere il mercato delle criptovalute più accessibile alle persone comuni con un canale pratico per le persone che investono e si associano al loro business club.

La loro visione è generare rendita extra variabile per un maggior numero di persone attraverso un’analisi di trading nel mercato finanziario.

I loro valori sono agire con trasparenza, generando fiducia e veridicità nei confronti dei loro clienti e partner.

Per poter entrare, iscriversi e creare il proprio portafoglio online in questa piattaforma è necessario essere invitati.

Come funziona

“La prima cosa interessante di questa società è che si può entrare con cifre davvero irrisorie, cioè con un minimo di 15 dollari.

Inoltre, la promessa è di generare dal 17 al 20% di utili fissi al mese.

Quando gli utenti attivano un piano all’interno della piattaforma il tetto è del 200%.

In pratica, se voi comprate ad esempio un pacchetto da 100 dollari andrete a ricevere nel tempo, con il 20% mensile, i 100 dollari che avete investito più i 100 dollari di guadagno.

È un pacchetto al raddoppio, quindi in 5/6 mesi riceverete 200 dollari.

Diciamo che il deposito è a fondo perduto, perché voi comprate un pacchetto da 100 dollari e loro te ne ridanno 200 in tot mesi.

Quindi ti danno 40 dollari al mese per arrivare poi ai 200 dollari.

Insomma, 100 li hai investiti e 100 li hai guadagnati.

Le regole per ritirare i soldi sono un minimo di 1 dollaro e per il massimo ovviamente non c’è limite.

Gli ingressi sono giornalieri, quindi i profitti vengono accreditati ogni giorno, però si potranno ritirare dopo 30 giorni e il tempo di ricezione è di sole 48 ore circa.

L’altra cosa interessante è che si possono generare guadagni passivi.

Questo perché i guadagni vengono raddoppiati dal trading automatico che la società fa per conto nostro”, spiega Ruggero.

Tether: la criptovaluta della società

Tether è la criptovaluta utilizzata dalla società in cui investe Ruggero Vezzani.

“È una stablecoin, cioè una moneta digitale che si pone l’obiettivo di essere una sostituta stabile di una moneta a corso legale.

Rende quindi possibile convertire qualsiasi valuta fiat in una corrispondente criptovaluta.

Quindi si possono utilizzare dei dollari, convertirli in tether e ottenere un pari importo in USDT ( USD tether).

Questi possono essere scambiati, spesi e riconvertiti.

Il Tether quindi consente di mantenere la semplicità, la stabilità e l’usabilità della valuta fiat a cui è legata”, conclude Vezzani.

Per maggiori informazioni scrivere a  ruggerovezzani2020@gmail.com oppure chiamare il numero 3518908627.

About Emma Rota

Laureanda in Scienze della Comunicazione, da sempre curiosa e affamata di nuove esperienze. Viaggia ogni qual volta le sia possibile, legge, si documenta, osserva quanto la circonda arricchendo così il suo bagaglio personale di conoscenze. Grande appassionata di moda e di tutto ciò che riguarda il settore. Cresciuta in mezzo alla natura, è un’autentica amante degli animali, attenta e rispettosa nei confronti dell’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »