Home / Benessere / Art & Show-Lo sceneggiato “La Cittadella” compie 50 anni

Art & Show-Lo sceneggiato “La Cittadella” compie 50 anni

“La Cittadella” è il romanzo più conosciuto dello scrittore inglese Archibald Joseph Cronin. Un romanzo che proprio 50 anni fa esatti, tra il febbraio e il marzo del 1964, fu trasposto in uno sceneggiato televisivo. “La Cittadella” fu un fenomeno televisivo dalla potenza imprevista, tenendo inchiodati alla poltrona decine di milioni di telespettatori per ognuna delle sette puntate, decretando così il successo di un prodotto, lo sceneggiato televisivo, appunto, che allora era proprio ai primordi della sua storia.

la cittadella locandina

Il dottor Manson, impersonato da un perfetto Alberto Lupo, divenne subito un personaggio dalla notorietà impressionante. Al punto di essere identificato in un medico vero, tanto che spesso veniva fermato per strada da persone che gli chiedevano consigli per la salute. “La Cittadella” è ambientato in un villaggio minerario del Galles, e la storia racconta delle miserie e delle disgrazie di una popolazione semplice e poverissima, come anche delle vicende professionali, personali e sentimentali del protagonista, il dott. Manson, e della sua graziosa moglie, impersonata da una dolcissima Anna Maria Guarnieri. Altri attori impegnati in questa produzione furono Carlo Hinterman, Nando Gazzolo, Fosco Giachetti, Eleonora Rossi Drago e tanti altri presi in prestito sia dal cinema che dal teatro. Le musiche erano di Riz Ortolani e la regia di Anton Giulio Majano, con Sandro Bolchi considerato tra i decani di questo prodotto di successo che continua ad essere lo sceneggiato televisivo.

Anton_Giulio_Majano_e_Alberto_Lupo

“La Cittadella” può certamente essere considerano un’anticipazione dei moderni serial di tipo medico tanto in voga oggigiorno. Per dire quale fu il risultato finale dell’impegno di tanti professionisti dell’epoca, un famoso critico televisivo ebbe a dire che lo sceneggiato di Anton Giulio Majano era venuto molto meglio del romanzo di Cronin.

 

 

About Luigi Pagnotta

Luigi Pagnotta giornalista, si occupa della comunicazione del Comune di Montepulciano (SI). Nel 2003 esce la sua raccolta “Lezioni di volo”, che incontra un buon successo di vendita e di critica. Nel 2006, la raccolta è uno dei 5 libri finalisti (su un totale di 170 opere presentate) al premio nazionale Siderno. Dall’agosto del 2006 al giugno 2009 collabora con la rivista a diffusione nazionale CacciaPiù, che pubblica con cadenza bimestrale i suoi racconti di caccia. Nel dicembre 2011, esce la sua seconda raccolta di racconti “Aspettatemi ché torno – Storie di campi, di borghi e di santi cacciatori” (Nicola Calabria Editore), che ottiene subito grande attenzione dal pubblico e dalla critica. Quattro dei suoi racconti sono stati letti e registrati rispettivamente dall’attore Marco Columbro, dal cantautore Mario Castelnuovo, dal Col. Mario Giuliacci, noto meteorologo, e dal conduttore-cabarettista Cristiano Militello. Molti dei suoi lavori sono stati pubblicati su riviste e antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »