Home / Benessere / Art & Show- Torino: unica data italiana di Robbie Williams

Art & Show- Torino: unica data italiana di Robbie Williams

Inizia la stagione della grande musica a Torino. E inizia alla grande. Il 1 maggio infatti al PalaOlimpico Robbie Williams terrà l’unico concerto italiano nell’ambito del suo tour 2014 dove porterà nei palazzetti di tutta Europa il suo nuovo album “Swings Both Ways”, tributo allo swing e a Frank Sinatra. 22 serate che prenderanno  il via il 25 aprile da Budapest per concludersi con 2 appuntamenti l’8 e il 9 luglio all’02 Arena  di Londra , il famoso “vecchio”  Millenium Dome finito nel 1999 per festeggiare il nuovo millennio.

Il cantante inglese iniziò la sua carriera nel 1990 con i Take That e vi rimase sino al 1995, anno in cui fu allontanato dal gruppo per il carattere rude e per la sua condotta ritenuta poco corretta e lesiva dell’immagine di bravi ragazzi costruita  per la band. Scelta che risultò poi non molto lungimirante in quanto  i Take That si sciolsero pochi mesi dopo. Ma anche a Robbie non andò molto bene in quanto, ricco e famoso, si abbandonò ad alcool e droghe fino a lasciarsi andare anche fisicamente aumentando il suo peso di 18 kg. Insomma niente lasciava pensare che sarebbe diventato una delle icone della musica pop inglese e mondiale.

robbie_williams_630x200

Il brano Angels, lanciato alla fine del 1997 e votata dagli ascoltatori della BBC come la miglior canzone degli ultimi 25 anni, ha segnato di fatto l’inizio dell’esplosione dell’artista. Da li in avanti una strada in costante ascesa. Tra i brani più conosciuti She’s the one, Feel,  Something Stupid (una riedizione di un brano di Nancy e Frank Sinatra cantata con Nicole Kidman), Misunderstood…che da solo vendette 2 milioni di copie nel Regno Unito e 5 milioni nel resto dell’Europa vincendo ben 11 dischi di platino. Niente male per chi era giudicato dagli Oasis “il ballerino obeso e fatto dei Take That”..

Una curiosità per il concerto di Torino: in uno dei brani che saranno eseguiti, per la precisione High Hopes, una cover di un brano di Sinatra, saliranno sul palco 20 ragazzini del coro Piccoli Cantori di Torino per accompagnarlo nell’esecuzione. Un’emozione ed un ricordo che li accompagnerà per sempre.

Fate in fretta..i biglietti decisamente poco economici sono comunque ormai quasi introvabili.

About Gianluigi Bosio

Gianluigi Bosio
55enne manager responsabile e professionale in un'azienda operante nella Sanità divide il tempo libero tra golf e la sua Harley nera lucida, recente passione. Discreto musicista, suona basso e contrabbasso, adora jazz, blues e bossanova. I viaggi con sua moglie e sua figlia sono sempre almeno due o tre all'anno e sempre in luoghi differenti perchè la curiosità è uno stimolo irrinunciabile e perchè le cose belle vanno condivise con le persone che si amano. e adora scriverne sempre per lo stesso motivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »