Home / Benessere / Benessere termale tra montagna e profumi d’autunno

Benessere termale tra montagna e profumi d’autunno

L’autunno è nell’aria, la brezza del mattino, l’aria fresca della sera. Cambiano gli odori, i profumi e i sapori della tavola. Per tutto il mese di ottobre, l’Amiata è in festa, profumi di funghi e caldarroste ovunque. Basta seguirli per arrivare nei borghi medievali ricchi di bellezze storiche, luoghi suggestivi e inusuali come la miniera dismessa e visitabile col trenino, le trattorie che offrono menù gustosi e vini superbi e le mille sagre che animano la vita del territorio intorno all’Amiata.

Ogni weekend è animato e le feste, ormai tradizionali, sono appuntamenti imperdibili dove si possono gustare pietanze a base di funghi e castagne ed acquistare porcini, caldarroste, dolci a base di castagne oltre a marmellate e prodotti tipici.
Perché allora non prenotare un week end all’insegna del benessere termale alle Terme San Filippo, nel Parco della Val d’Orcia?

Il luogo è caratterizzato dai suggestivi depositi calcarei formati dalle calde acque termali sulfuree che, a partire dal Medioevo curarono illustri personaggi, fra cui Lorenzo il Magnifico.
Al tramonto, una tappa d’obbligo, è Bagno Vignoni con, al centro, la “Piazza delle sorgenti”, una vasca rettangolare di origine cinquecentesca, che contiene una sorgente di acqua termale, calda e fumante, che esce dalla falda sotterranea di origini vulcaniche. Fin dall’epoca degli etruschi e poi dei romani, le terme di Bagno Vignoni sono state frequentate da illustri personaggi, come Papa Pio II, Santa Caterina da Siena, Lorenzo il Magnifico e tanti altri artisti che avevano eletto il borgo come sede di villeggiatura.

bagnovignoni001_595

Nel 1982 il regista Andrej Tarkovskij ambientò a Bagno Vignoni molte scene del film “Nostalghia” che l’anno successivo vinse il Grand Prix du cinéma de création al Festival del cinema di Cannes.

Un soggiorno alle Terme San Filippo offre anche l’occasione per ritrovare il contatto con la natura anche attraverso l’attività fisica, scegliendo fra i numerosi percorsi da effettuare a piedi, in bicicletta, a cavallo o, nel periodo invernale, con gli sci.

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »