Home / Benessere / Tones on the stones

Tones on the stones

Tones on the Stones, cioè note sulle pietre nella ingenerosa traduzione in italiano che però rende bene l’idea.
Stiamo infatti parlando di un festival di tre giorni che si terrà da oggi al 21 luglio nell’insolita e suggestiva sede di una cava di pietre e graniti, importanti prodotti di queste zone. Per l’esattezza nella cava Storica di Trontano vicino a Domodossola. Il festival è giunto alla sua settima edizione e proporrà, come nelle edizione passate, artisti di altissimo livello nel campo della musica e della recitazione.

cava1Tones-on-the-Stones

Questo il programma:

il 19 luglio una prima nazionale, “Johann delle nuvole” un melologo, cioè una declamazione di un testo accompagnato dalla musica, con la voce e il volto di Claudio Santamaria. E’ un attore stimatissimo molto apprezzato dalla critica e dal pubblico italiano ed internazionale. Ad accompagnarlo un gruppo strumentale di validi musicisti ed un originale allestimento scenografico acrobatico – aereo.

Sabato 20 luglio un grandissimo evento: Dee Dee Bridgewater e Ramsey Lewis quintet. Tones on the Stones sarà l’unica tappa del nord Italia (tre le tappe italiano per il tour mondiale “The Soul of Jazz” di questo esplosivo gruppo americano che suonerà  anche a Umbria Jazz e a Pescara Jazz).   Un’esibizione con brani che spazieranno dalla grande tradizione dei classici jazz americani fino ad arrivare ad originali interpretazioni di successi di  Whitney Houston e Stevie Wonder.

Domenica 21 luglio  una insoluta conclusione rispetto alle passate edizioni.  Volutamente scelto per aprire il festival ai più giovani BOOSTA, ovvero Davide di Leo, creatore dei Subsonica,  coinvolgerà i presenti con LIVE ELETTRONICS + DRUMS ON THE STONES, una serata di musica elettronica di qualità con il supporto di una session di percussionisti del VCO (acronimo di Verbano Cusio Ossola).

 Location decisamente originale…buon divertimento.

About Gianluigi Bosio

55enne manager responsabile e professionale in un'azienda operante nella Sanità divide il tempo libero tra golf e la sua Harley nera lucida, recente passione. Discreto musicista, suona basso e contrabbasso, adora jazz, blues e bossanova. I viaggi con sua moglie e sua figlia sono sempre almeno due o tre all'anno e sempre in luoghi differenti perchè la curiosità è uno stimolo irrinunciabile e perchè le cose belle vanno condivise con le persone che si amano. e adora scriverne sempre per lo stesso motivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »