Home / Benessere / Turismo-In Vacanza nei Parchi, progetto per un Turismo Sostenibile

Turismo-In Vacanza nei Parchi, progetto per un Turismo Sostenibile

E’ stato presentato a Roma il 7 maggio 2014 il progetto In Vacanza nei Parchi, un progetto di promozione turistica finanziato da Fondazione Telecom Italia nell’ambito del proprio bando del 2011 I parchi e le aree marine protette un patrimonio unico dell’Italia e promosso dalla partnership costituita da Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri-Lagonegrese (Basilicata), Parco Nazionale della Sila (Calabria) e Legambiente Basilicata Onlus. Entrambi i Parchi costituiscono importanti cerniere per la tutela della biodiversità presente nelle aree protette dell’Appennino meridionale e svolgono un ruolo strategico nell’ottica del progetto Ape – Appennino Parco d’Europa – che prefigura l’Appennino come un unico sistema dal punto di vista ambientale, economico e sociale.

Come tutti i progetti sostenuti da Fondazione Telecom Italia, In Vacanza nei Parchi ha forte valenza tecnologica poiché offre l’occasione di sviluppare un’interazione tra nuove tecnologie, innovazione e cultura del territorio. L’iniziativa, progettata da ISED Ingegneria dei Sistemi S.p.A., ha previsto la realizzazione di un portale invacanzaneiparchi.it che consente ai visitatori, anche attraverso strumenti informatici, di “auto-costruirsi” la propria vacanza nei Parchi attraverso pochi click e un unico pagamento (che può essere comprensivo di alloggio, attività varie, escursioni, ecc..), con la garanzia di fruire di strutture di qualità. Tre sono le lingue disponibili: italiano, inglese e tedesco; il portale è ottimizzato per pc, tablet e smartphone.

in vacanza nei parchi 2

In Vacanza nei Parchi è un’opportunità per promuovere e migliorare l’offerta turistica dei due Parchi potenziando il turismo natura e di qualità, attraverso la creazione di una rete NTL (Network Turistico Locale), che riunisce operatori, strutture, imprese e fornitori di servizi di interesse turistico situati nelle due aree protette rispondenti a criteri di eco-sostenibilità e qualità dell’offerta, e che saranno inseriti nel portale on-line (già presenti 37 per il Parco Appennino Lucano e 13 per il Parco della Sila) per dare la possibilità al turista di auto-costruirsi la propria vacanza su misura. In particolare, il portale vuole promuovere e far conoscere – attraverso articoli che trattano tematiche quali NATURA, ARTE, TIPICITÀ, EVENTI, ESCURSIONI & RELAX, SERVIZI e BOTTEGA – il contesto territoriale dei singoli Parchi. Si può navigare per area di interesse o per luoghi, grazie alla georeferenziazione di ogni bene descritto. Una terza opzione, “parco accessibile”, racchiude quelle “esperienze” per persone diversamente abili. In home page vi sono, inoltre, le sezioni: “in evidenza”, gli “eventi”, sia in corso che imminenti, gli “Itinerari proposti”, sia gratuiti che a pagamento, le sezioni “DOVE ANDARE” e “COSA VEDERE”, l’“OSPITALITÀ” e, infine, “le “News”. Queste ultime sono corredate di una sorgente RSS (Really Simple Syndication), finalizzata a consentire agli utenti di essere informati, in tempo reale, riguardo gli aggiornamenti. Tale strumento aumenta la visibilità presso i motori di ricerca e, di conseguenza, il traffico dei visitatori.

La qualità dell’offerta e dei servizi proposti è verificata e certificata attraverso protocolli operativi condivisi e osservati dagli operatori che aderiscono al Network, nello specifico, sottoscrivendo un Regolamento della Qualità Ambientale (RQA) al quale attenersi scrupolosamente. A Garanzia del rispetto del RQA, la qualità del servizio messo in campo è verificata periodicamente; inoltre l’appartenenza al NTL è avvalorata dall’esposizione del logo del progetto da parte degli operatori aderenti e riconosciuti dai Parchi.

La realizzazione e l’implementazione del portale turistico invacanzaneiparchi.it – ha dichiarato il Presidente del Parco Appennino Lucano Domenico Totaroinsieme all’adozione della Carta Europea del Turismo Sostenibile, rappresenta un modo per incoraggiare e sostenere il miglioramento dell’offerta turistica del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, cercando di adeguarla agli standard europei e alle richieste di un mercato sempre più esigente e qualificato. L’elaborazione del Network Turistico Locale si pone come ausilio agli operatori turistici del Parco in modo da raccogliere l’offerta di natura, cultura, arte e paesaggio di cui l’area protetta è ricca e posizionarla in modo qualificato e competitivo sui mercati turistici, offrendo strumenti innovativi che rendono in modo accattivante e rigoroso il grande patrimonio di biodiversità che è presente nell’area protetta.

in vacanza nei parchi 4

L’idea di questo portale turistico è di per sé vincente – ha affermato il già Presidente del Parco Nazionale della Sila Sonia Ferrarinella misura in cui non solo consente di rafforzare la rete fra gli operatori dei parchi coinvolti valorizzando e promuovendo conseguentemente con maggiore forza le risorse di queste aree protette, ma anche puntando alla soddisfazione del turista, a cui viene offerta l’opportunità di strutturare la propria vacanza a seconda dei propri tempi, gusti e possibilità, in generale delle proprie esigenze.

Fondazione Telecom Italia con questo progetto si è proposta di consolidare il proprio impegno sul tema dell’educazione e della valorizzazione del patrimonio nazionale ambientale applicato alle Aree Naturali Protette perché crede fortemente nella forza dell’interazione tra ambiente, cultura, turismo e nuove tecnologie. La missione di Fondazione è infatti quella di favorire e supportare progetti, tramite modelli replicabili, misurabili e basati sull’uso delle tecnologie digitali di cui possediamo esperienza e che, con grande senso di responsabilità sociale, mettiamo a disposizione della comunità, sottolinea Marcella Logli, Segretario Generale di Fondazione Telecom Italia.

La bellezza naturale e paesaggistica custodita nei Parchi italiani è senz’altro uno degli elementi caratteristici su cui il Paese deve puntare. Questo non solo per il valore in sé che la qualità dell’ambiente e del territorio rappresentano, ma anche perché parlare seriamente di economia turistica in Italia vuol dire investire e valorizzare proprio la qualità ambientale e le straordinarie caratteristiche territoriali. Ecco perché investire sui Parchi e sul modello di gestione territoriale che essi rappresentano dovrebbe essere una priorità per le politiche innovative e non di semplice conservazione, ha detto Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente.

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »