Home / Eventi / Pesce e Gente di Lago: a Mergozzo si esordisce con la trota
Pesce e Gente di Lago: a Mergozzo si esordisce con la trota

Pesce e Gente di Lago: a Mergozzo si esordisce con la trota

Generalmente poco costoso, il pesce d’acqua dolce possiede caratteristiche nutrizionali spesso decisamente superiore a quelle del suo più blasonato cugino di mare: nonostante un contenuto di grassi maggiore, si tratta in genere di grassi benefici. La trota per esempio è ricca di Omega 3, ha circa 86 chilocalorie per etto e un contenuto moderato di colesterolo, attorno ai 55 milligrammi.

Possiede inoltre una buona quantità di iodio, fluoro, fosforo, selenio e molte proteine ad alto valore biologico, quelle cioè che l’organismo non è in grado di produrre da sé. I pesci d’acqua dolce, in aggiunta, possiedono acidi grassi polinsaturi che sembrano favorire la vitalità del sistema nervoso, diminuendo il rischio di demenza senile e di morbo di Alzheimer, mentre gli Omega 3 rallentano pure i processi di artrosi e possono avere una funzione antitumorale.

E al pesce d’acqua dolce coniugato nell’alta cucina è dedicato il “Movimento gente di lago”, il nuovo progetto di Marco Sacco, chef d’acqua dolce del Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo (Verbano-Cusio-Ossola), due Stelle Michelin, il cui destino finisce nella stessa “rete” con quello di Laura Gobbi, firma di importanti progetti di promozione del territorio piemontese, e il cui debutto è previsto per il 18 maggio con una serata inaugurale dedicata a “La trota”, a seguire il 6 luglio con “La carpa” per arrivare in chiusura di stagione  il 12 ottobre con “Lo storione”.

Il Pesce Pietro ambasciatore dell’acqua dolce

“Movimento gente di lago” nasce da un sentimento, da un desiderio, dalla necessità di Marco Sacco di restituire quello che il lago, le sue acque ed il territorio del Verbano in tutti questi anni gli hanno dato. Il suo simbolo è il Pesce Pietro, icona di abbondanza, ricchezza e di nutrimento incarnato attraverso la sua biblica moltiplicazione, che sguizza fuori con tratto elementare che ne delinea l’essenza nelle parole e nella visione mentale di Laura Gobbi  diventando il messaggero del Movimento, il testimone della passione e della devozione che la gente di lago ha per le sue acque.

Nasce sulle sponde del lago di Mergozzo ma abbraccia tutte le acque interne e le loro storie che vengono raccontate dagli esperti, dalla gente comune, dai pescatori ed interpretate dagli chef coinvolti dall’entusiasmo travolgente di Marco Sacco. Colleghi stellati, soprattutto amici, che interverranno durante i tre momenti, interpretando e creando un piatto dove protagonista non sarà solo il pesce d’acqua dolce, ci sarà molto di più, sostenere un progetto di espressione della propria identità personale e territoriale.

Gli chef partecipanti alla prima serata

Per il primo dei tre appuntamenti di quest’anno arriverà da Bergamo la famiglia Cerea, tre Stelle Michelin, e per il Movimento cucineranno con la “Guendalina”, lo spettacolare pentolone di 140 cm di diametro, un risotto Carnaroli al ragù di lago, con crema di agrumi ed erbette. Le acque calme del lago di Como arrivano a Mergozzo con Federico Beretta (Feel Como) e la sua “L’anguilla BBQ”, Mauro Elli (Il Cantuccio, una Stella Michelin) dalle rive  di manzoniana memoria con una cipolla ripiena di lavarello ed aglio orsino, Leandro Luppi (Vecchia Malcesine, una Stella Michelin) che dal Lago di Garda porterà la sua trota marinata con una zuppetta di  cioccolato e cren. La fragranza del pane dello storico panificio dei Fratelli Trentin nel virtuosismo di Yo-yo e carpione di gardon.

Al padrone di casa il compito di leggere il primo capitolo di questa storia con “La Trota” cotta a bassa temperatura ed accompagnata da un prato di crescione con ribes, piselli e asparagi crudi. Il tutto innaffiato dall’eleganza dello Champagne Philipponnat, Royale Reserve, come miglior accompagnamento per la serata, e da Cinzia Ferro barlady pluripremiata che  dedicherà al Movimento due cocktail.

Una walk of fame in riva al lago

Un tappeto rosso e riflettori puntati per illuminare la “walk of fame”  dove ogni creazione brillerà per interpretazione, creatività e passione ed è così che il cuore del Movimento comincerà a battere attraverso tre serate che, sotto la direzione artistica di Laura Gobbi, non saranno solo un’esperienza sensoriale ma la sottoscrizione etica di un pensiero, un tributo al proprio territorio, la coscienza delle proprie radici.

Gli ingredienti delle tre date saranno raccontati da Maurizio DiMaggio, speaker radiofonico di Radio Monte Carlo, conosciuto al grande pubblico che con la sua voce calda ed accogliente, e la sua spiccata sensibilità alle tematiche dell’ambiente, non poteva che essere la “musica” narrante più adatta per accompagnarci durante questo viaggio sensoriale.

Parte del ricavato delle serate verrà devoluto per sostenere l’impegno, il lavoro e la ricerca di chi si prende cura di questo ecosistema.

About Gabriele Orsi

Gabriele Orsi
Gabriele Orsi, Giornalista di enogastronomia e di turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *