Home / Turismo / Turismo-Una vacanza a settembre? Croazia: isole, coste e tanti parchi

Turismo-Una vacanza a settembre? Croazia: isole, coste e tanti parchi

La Croazia, con le sue isole, le coste e i tanti parchi, è diventata il ventottesimo stato membro dell’Unione Europea dal 1° luglio 2013. Ha una costa lunga 1.777 km,  alla quale vanno aggiunte tutte le coste delle sue numerose isole (1.185, di cui solo 66 abitate), per arrivare ad un totale di ben 5.835 km. Questo vuol dire mare, spiagge, sole, immersioni e sport. Ecco qualche piccola idea fra la miriade di idee che potrebbero venirvi anche solo guardando una cartina della Croazia. Con alcune offerte molto interessanti della Evolution Travel.

croazia 3UMAG è una cittadina dell’Istria Croata, che dista 40 km da Trieste, ed è un felice connubio di antico e moderno. Lambita dal mare e con 2.400 ore di sole l’anno, ha un entroterra che si estende tra 2 fiumi (Dragone e Quieto) con un “territorio da scoprire” con salite sui monti, visite speleologiche, sentieri in bicicletta o semplici passeggiate, anche a cavallo.

  • ISOLA DI RAB è situata nel nord-ovest della Croazia e fa parte delle isole del Golfo del Quarnaro. Oltre all’omonima cittadina di Rab, ci sono altri sette villaggi: Barbai, Banjol, Palit, Kampor, Mundanije, Supetarska Draga e Lopar. Rab è collegata alla terra ferma da un traghetto che in 12 minuti fa la spola tra la città costiera di Jablanac e Mišnjak.
  • SIBENIK – Un po’ più a sud di Rab, nella Dalmazia settentrionale, troviamo Sibenik con la sua “città vecchia” fatta di strade e piazze risalenti al XV e XVI secolo. La cittadina è un buon punto di partenza per escursioni verso il Parco Nazionale della Kornati e le Cascate Krka.

croazia 2CROAZIA ITINERANTE: Opatija, il parco nazionale dei laghi di Plitvice e l’isola di Krk – Prima tappa: Opatija (Abbazia, in italiano), che dista 70 km da Trieste, deve il suo nome all’antica abbazia benedettina di San Giacomo della Preluca. Già nel 1800 era un elegante luogo di villeggiatura della nobiltà austroungarica, ha un delizioso giardino botanico imperiale nel quale ammirare, protese sul mare, antiche ed enormi querce. Si prosegue poi per il parco Nazionale dei Laghi di Plitvice (a metà strada tra Zagabria e Zara): 16 laghi alimentati dai fiumi Bijela Rijeka e Crna Rijeka (Fiume Bianco e Fiume Nero), con sorgenti sotterranee, collegati tra loro da cascate, che si riversano nel fiume Korana. Nel 1979 sono stati proclamati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e sono visitabili grazie a una rete ben segnata di sentieri e a 18 km di passerelle. Per gli spostamenti all’interno del parco, ci sono battelli, barche e un trenino. Si ritorna quindi sulla costa per arrivare all’Isola di Krk: la più grande perla delle circa mille tra isole e isolette che fiancheggiano la costa croata, facilmente raggiungibile grazie al ponte che parte da Kraljevica. Ricca di splendide baie e insenature, con spiagge di scogli, ciottoli e sabbia, l’isola è un susseguirsi di paesini molto diversi tra loro.

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.