Home / Alimentazione / Salute – Mangi bene? Fai il test on line

Salute – Mangi bene? Fai il test on line

Mangiare bene significa prendersi cura di sé e della propria salute. Con un semplice test on line, da oggi è possibile scoprire se saimo capaci di nutrirci in modo corretto oppure no. Da una recente indagine GfK Eurisko emerge, infatti, una scarsa consapevolezza da parte della popolazione italiana su quali siano le abitudini alimentari adeguate rispetto al fabbisogno nutrizionale dell’organismo, in particolare nella fascia over 50. Per esempio, dalla tavola degli italiani non mancano mai alimenti come frutta e verdura, ma il loro consumo, nella maggior parte dei casi, si attesta su quantitativi non sufficienti: solo il 15% circa della popolazione introduce nella propria dieta giornaliera il corretto apporto consigliato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, pari ad almeno 5 porzioni. E proprio questi alimenti, tra gli altri, rappresentano una fonte preziosa di salute e benessere, perché ricchi di nutrienti quali vitamine e minerali, che svolgono importanti funzioni anti-ossidanti e protettive. Si tratta di sostanze definite essenziali, in quanto il nostro organismo non è in grado di produrle autonomamente e deve necessariamente assumerle, in quantità adeguate, attraverso l’alimentazione. Ma non sempre – come emerso anche  dall’indagine – questo accade e come spiega Michele Carruba, Direttore del Centro Studi e Ricerche sull’Obesità dell’Università degli Studi di Milano: Livelli sub-ottimali di questi micronutrienti rientrerebbero nei fattori di rischio per alcune malattie croniche nella popolazione adulta e anziana, quali obesità, ipertensione arteriosa, malattie cardiovascolari e metaboliche, diabete di tipo 2, cataratta, degenerazione maculare senile, demenza senile, osteoporosi e alcune neoplasie. Per questo carenze anche lievi, soprattutto se durature nel tempo, non devono essere trascurate e vanno risolte prima che sfocino in disturbi più seri”.

foto Carruba

Così, per diffondere una maggiore consapevolezza su questi temi, nasce “Curare La Salute” un’iniziativa che ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza di prendersi attivamente cura di sé, partendo dall’alimentazione e da uno stile di vita virtuoso. A questo scopo, sono stati messi a punto, nell’ambito della Campagna, diversi strumenti per la popolazione, quali: un sito internet dedicato nel quale si potrà trovare un test di autovalutazione da compilare online e materiali informativi, che saranno distribuiti presso le farmacie e gli studi dei medici di medicina generale aderenti all’iniziativa.

In particolare, attraverso la compilazione delle domande contenute nel test, gli utenti potranno scoprire il proprio livello di conoscenza e consapevolezza in tema di sana alimentazione, corretti stili di vita, integrazione alimentare e appropriatezza delle proprie abitudini quotidiane. Compilato il test si riceverà una definizione di profilo che potrà essere usato dal cittadino per parlarne con il proprio medico e farmacista di fiducia e capire come e cosa poter fare per migliorare la propria alimentazione e stili di vita.

 Il sito internet (www.curarelasalute.com) sarà un luogo virtuale in cui gli utenti interessati potranno trovare, oltre al test, informazioni e consigli di alcuni importanti esperti su diversi aspetti, quali per esempio: come mangiare in modo sano, come scegliere gli alimenti più ricchi di quei nutrienti essenziali che non devono mai mancare nel menù quotidiano, anche in funzione dell’età, del sesso o di altri elementi che possono influenzare il fabbisogno nutrizionale del singolo individuo, e quando ricorrere agli integratori alimentari, in particolare quelli multivitaminici e multiminerali, che possono rappresentare un valido aiuto in più per far fronte a carenze nutrizionali, soprattutto in alcune fasi della vita.

 Tutti i materiali della Campagna si basano infatti sui contenutidi un importante  documento scientifico dal titolo “Nuove evidenze sull’uso dei multivitaminici e multiminerali e sensibilizzazione alle carenze nutrizionali nella popolazione over 50”, frutto del lavoro di un Gruppo di Studio Italiano Multidisciplinare, composto da esperti di primissimo piano delle diverse discipline coinvolte sul tema dell’integrazione.

 

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.