Home / Turismo / Lifestyle-Luci d’artista a…Torino

Lifestyle-Luci d’artista a…Torino

Eh si. Non solo San Siro ha le sue luci, come cantava Vecchioni.

A Torino le chiamano Luci d’Artista, e per il sedicesimo anno consecutivo diversi spazi urbani, dal 1 novembre al 12 gennaio 2014, saranno arricchiti da neon colorati e sospesi, realizzati da artisti sia famosi che emergenti. Alcune location tra cui piazze, vie e monumenti saranno illuminati anche quest’anno, nonostante la crisi, conferendo quel tocco di fantasia natalizia che mette comunque allegria. Luoghi del centro città molto conosciuti come piazza San Carlo, via Po, via Pietro Micca, la chiesa del Monte dei Cappuccini e piazza Castello, solo per citarne alcuni, diventeranno un  vero e proprio museo luminoso all’aperto.  Si perché questa è l’intenzione della Regione Piemonte, della Provincia di Torino e della Città di Torino. Una vera e propria manifestazione artistica inserita nell’ambito della Contemporary Arts Torino Piemonte il cui programma è consultabile qui.

Hanno realizzato queste opere d’arte luminose artisti come Casorati e Merz, tanto per citare quelli forse più universalmente noti. Inoltre lo spettacolo sarà arricchito anche per quest’anno dal Presepe di Emanuele Luzzati in Piazza Castello. 90 sagome in legno dipinte dall’artista ispirate al classico presepe natalizio che occuperanno buona parte della piazza davanti ai cancelli del Castello Reale.

presepe luzzati

Luci d’Artista è il modo che i torinesi hanno scelto per gli auguri natalizi. Anche ai molti turisti, spesso internazionali, che ormai da anni scelgono  Torino anche per le vedere questo spettacolo. E guardare Torino a naso all’insù è sicuramente una esperienza forse insolita, ma ugualmente affascinante. Preparate la macchine fotografiche perchè  porterete a casa un bel ricordo.

About Gianluigi Bosio

55enne manager responsabile e professionale in un'azienda operante nella Sanità divide il tempo libero tra golf e la sua Harley nera lucida, recente passione. Discreto musicista, suona basso e contrabbasso, adora jazz, blues e bossanova. I viaggi con sua moglie e sua figlia sono sempre almeno due o tre all'anno e sempre in luoghi differenti perchè la curiosità è uno stimolo irrinunciabile e perchè le cose belle vanno condivise con le persone che si amano. e adora scriverne sempre per lo stesso motivo.

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »