Home / Alimentazione / Lifestyle-Le eccellenze italiane saranno certificate sensorialmente

Lifestyle-Le eccellenze italiane saranno certificate sensorialmente

Le eccellenze italiane certificate sensorialmente: un progetto unico sarà presentato a Brescia domani, 13 maggio

Il territorio ha valore quando esprime prodotti eccellenti. Un assioma che pare essere confutato dall’attuale tendenza di dare valore a un prodotto concedendogli semplicemente un’indicazione geografica. Per questo l’Istituto Italiano Eccellenze Italiane Certificate nasce con l’obiettivo di garantire al fruitore di un bene la gratificazione sensoriale lasciando alla normativa e alle autorità di vigilanza la semplice garanzia dell’origine e/o delle qualità igienico sanitarie e funzionali. Sui metodi utilizzabili ne discuteranno i maggiori esperti del settore domani a Brescia, presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, nell’ambito della tornata dell’International Academy of Sensory Analysis.

  •  Chi è l’International Academy of Sensory Analysis

Iasa è un’accademia internazionale avente scopi scientifici, culturali, didattici, di ricerca e di formazione professionale, tendenti a incrementare e a diffondere nel mondo l’applicazione dell’analisi sensoriale quale disciplina scientifica per la descrizione e la misurazione di qualsiasi prodotto o servizio che abbia un’interazione con la persona. Per il conseguimento di tali obiettivi l’Accademia mantiene rapporti con tutte le istituzioni scientifiche internazionali e nazionali, con enti e imprese. Attualmente riunisce un centinaio di accademici italiani e stranieri.

  •  Chi è l’Istituto Eccellenze Italiane Certificate

L’Istituto Eccellenze Italiane Certificate è una associazione di imprese che si propongono di individuare, codificare e certificare sensorialmente il made in Italy di pregio. Attualmente riunisce 13 soci per un fatturato complessivo di oltre 200 milioni di fatturato.

 www.iasa-network.org    www.assaggiatori.com

La partecipazione alla tornata è gratuita e libera, ma il numero limitato di posti rende d’obbligol’iscrizione a questo link

sensoriale

Ecco il Programma della giornata, con inizio alle ore 9,00

·         Stefano Cinotti, Direttore Generale Izsler,

Benvenuto

·         Mario Fregoni, Presidente Iasa

Apertura della tornata

·         Federico Gallia, Presidente Iiec

Presentazione dell’Istituto

·         Luigino Disegna, Presidente Csqa

L’analisi sensoriale nelle certificazioni cogenti e volontarie: situazione attuale e possibilità di miglioramento

·         Paolo Candotti, Dirigente Izsler

La tutela dei prodotti attraverso l’analisi sensoriale scientifica

·         Gerlando Maggiordomo, Consigliere Istituto Nazionale Espresso Italiano

La nascita e lo sviluppo di un’idea di successo: l’Espresso Italiano Certificato

·         Sergio Cantoni, Direttore Consorzio Tutela Valcalepio

Dalle commissioni per la valutazione delle Doc alla certificazione sensoriale del vino

·         Cesare Mazzetti, Consigliere Consorzio Aceto Balsamico di Modena

La certificazione cogente e il sistema foglie

·         Isabella Gianicolo, Centro Nazionale Studi Tartufo

Che bisogno c’era di certificare il tartufo bianco d’Alba

·         Lucia Freschi, Manager Campaign Public Relations and Internal Communications – BG Coffee at Philips

Il valore aggiunto della certificazione sulla macchine del caffè

·         Luigi Odello, Istituto Eccellenze Italiane Certificate

Il progetto 2014

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »