Home / Alimentazione / Come si fa – Millefoglie di alici e mela verde

Come si fa – Millefoglie di alici e mela verde

DanaiUn antipasto di pesce, inconsueto e colorato, appetitoso e sano. Come sempre facile da preparare e poco impegnativo anche per il portafoglio. La millefoglie di alici e mele verdi è un’entrata originale, “tutto a crudo”, che unisce tanti sapori in contrasto. Non è un piatto da fare all’ultimo momento, ma non richiede doti particolari: provate e vedrete!

apple-476353_640

Ingredienti per 4 persone

  • 2 mele verdi di prima qualità
  • 20 alici freschissime
  • 2 limoni
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • olio extravergine di oliva
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • sale e pepe

Come si fa

Pulite le alici togliendo perfettamente le interiora, la lisca, le teste e le code, in modo da ricavare dei filetti.

Lavate, asciugate edisponete i filetti in una ciotola o piatto fondo e mettete nel freezer. Appena saranno surgelati levateli dal freeser e coprite completamente con il succo dei limoni.

Lasciate riposare per 3/4 ore quindi sgocciolate bene, mettetel le alici su di un tagliere e tagliatele  grossolanamente con un coltello da cucina.

Mettete il pesce in una ciotola, condite con la salsa di soia, il prezzemolo, sale e pepe. Amalgamate il tutto con un cucchiaio e lasciate riposare.

Nel frattempo lavate le mele, asciugatele e detorsolatele con l’aiuto dell’apposito strumento. Poi con una mandolina o di un coltello ben affilato, ricavatene 12 fette orizzontali molto sottili più o meno della stessa dimensione (eliminando le più piccole e irregolari).

Prendete 4 piatti da antipasto e mettete un anello di mela nel centro di ciascun piatto quindi disponete una cucchiaiata di alici. Continuate alternando mele e alici per altre due volte. Teminate con le alici.

Decorate il piatto con un anello di mela (scegliendoli tra quelli scartati) e una rondella di limone, cospargete il bordo del piatto con qualche foglia di prezzemolo.

Rosella Longhi, Quinitaly

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »