Home / Attualità / New Economy-Una proposta concreta per la formazione delle PMI

New Economy-Una proposta concreta per la formazione delle PMI

La formazione per un’azienda è importante e consente agli imprenditori di rimanere competitivi in un mercato sempre più aggressivo e alla continua ricerca di innovazione. Spesso, però, mancano i fondi e, soprattutto le piccole e medie aziende, che sono il tessuto dell’economia italiana, faticano a reperirli in questo momento di crisi profonda. Come fare? Esistono dei fondi ai quali le PMI possono accedere?

Le risposte a queste domande sono i fondi bilaterali di Fondimpresa, il principale fondo per la formazione, costituito da Confindustria, CGIL, CISL e UIL che ha messo a bando 66 milioni di euro per pagare corsi di formazione.
Per orientare all’ottenimento dei finanziamenti e per agevolare l’espletamento delle pratiche burocratiche, spesso complesse e macchinose, AssoMec ha aperto da novembre, a Milano, lo Sportello Impresa Agevolazioni per le PMI allo scopo di affiancare, gratuitamente, gli imprenditori dell’economia reale ad attivare gli interventi di formazione necessaria per mantenere alto il livello di competitività delle loro aziende. Sono beneficiarie dei finanziamenti le 160 mila imprese che aderiscono al fondo, e l’iscrizione è gratuita.

soldi-interna-nuova

Quelli che in passato hanno usufruito del servizio di AssoMec ne hanno tratto un sicuro vantaggio, come dimostra l’esempio di Gimeco Impianti Srl.
La società, nata nel 1976 dall’intuizione del sig. Ermes Moroni, ad oggi tra i pochi leader internazionali e vanto italiano nella progettazione, costruzione ed installazione di impianti per il settore della zincatura a caldo. L’azienda ha sempre posto particolare attenzione a mantenere un ambiente di lavoro che coniugasse il miglioramento della produttività alla sicurezza ed al rispetto dell’ambiente e, negli anni, ha messo a frutto le proprie competenze e sensibilità nel campo della sicurezza e dell’ambiente per offrire al cliente linee di produzione per la zincatura a caldo basate sul concetto del “safety oriented plant” e del minimo impatto ambientale.
“Nella stesura del piano formativo si è voluto dare particolare attenzione all’utilizzo di metodi di lavoro e macchinari che consentissero un’attività il più possibile confortevole e sicura guardando sia ai propri dipendenti che agli utilizzatori degli impianti Gimeco” afferma Cristian Di Filippo, consulente Gimeco in ambito ambiente, sicurezza e gestione della formazione. Da questa motivazione è derivata la scelta dell’impresa di attivare un piano formativo per i propri lavoratori, trasmettendo le giuste competenze affinché l’agire quotidiano salvaguardi la loro salute e sicurezza. Il grande impegno e la collaborazione con AssoMec ha permesso di articolare le vere necessità e verificare tutti i finanziamenti possibili per sostenerle. “Grazie a AssoMec” conclude Di Filippo “Gimeco ha avuto accesso al proprio budget di accantonato sul conto formazione aziendale pari a circa € 15.000, comprensivi del contributo aggiuntivo Fondimpresa di circa € 3.000, attivando tutti quei programmi formativi che erano stati identificati come necessari”.

Visto il grande numero di richieste pervenuto e l’interesse suscitato, AssoMec ha deciso di prolungare l’apertura dello Sportello Agevolazioni fino al 14 dicembre.

logo_assomec

Ricordiamo che lo Sportello Impresa Agevolazioni AssoMec è gratuito e fornisce informazioni semplici e concrete, supporto nell’individuazione della linea di finanziamento più idonea e assistenza nella compilazione della modulistica necessaria e nella presentazione della pratica.
Lo Sportello è in corso Vercelli 1, a Milano, tel. 02.43513210, e-mail: segreteria@assomec.eu.

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »