Home / Benessere / Art&Show – Saint Hoax non scherza. Ironizza

Art&Show – Saint Hoax non scherza. Ironizza

Isabella LopardiSaint Hoax è lo pseudonimo di un artista del Medio Oriente: in inglese hoax significa scherzo, burla, ma questo disegnatore che strizza l’occhio al sociale, con il suo medio-orientale modo di porsi, non ha mai scherzato. Non si tratta di un giullare, piuttosto di un individuo ironico, che freddamente mostra il suo giudizio su quanto ritrae. Ha ripreso e manipolato i personaggi Disney per segnare a dito, creando immagini shock, alcune piaghe del nostro tempo: incesto, anoressia, violenza sui minori. SAINT-HOAX-ANORESSIA

Le immagini di violenza sui minori pubblicate sul suo sito sono Gif animate: possiamo cogliere il livido nel suo formarsi. Vanity Fair ha dedicato a questo disegnatore, che non fa della sua attività un mestiere e non ha figli, una pagina dal titolo “Bambine, denunciate!”. Si spera che la rete, che troppo spesso, tristemente, si rende nota per dare ricetto a casi di pedofilia e violenza, possa rendere il contributo del disegnatore un fenomeno marcatamente virale. In “TeleVicious”, progetto incominciato e mai completato, vediamo il disegno della cantante Madonna baciare appassionatamente personaggi Disney. SAINTHOAX-KISS-KISS

Il dato eclatante è che si tratta di personaggi femminili. Questo artista realizza anche opere che esulano dall’universo disneyano, che forse pur dovrebbe accorgersi della sua esistenza. Infatuato dell’elemento pop, anche nell’ambito della Sua arte POPlitical lavora con mezzi digitali e tangibili per ricreare un mondo basato su giochi visuali. Combinando la pop art con facezie e leader mondiali, che troviamo in pose insolite, Saint Hoax mostra anche qui la Sua firma. Un modo d’agire che dal sociale entra, con una prepotenza sorridente, nel mondo della satira. Su tutto si può ironizzare, sembra dire Saint Hoax: non sui bambini. Ecco le parole che ha pronunciato quando lo abbiamo raggiunto a mezzo posta elettronica.

In che modo realizza le Sue opere? Sceglie prima i personaggi Disney come modello, poi realizza un disegno?
R. Innanzi tutto, in ogni momento io abbia un’idea ricerco più dettagli in merito all’argomento. Poi incomincio ad abbozzare l’opera finale che ho in mente. Continuo a fare schizzi finché non sono soddisfatto del risultato. Infine, rifinisco lo schizzo e pubblico l’opera.

Come ha deciso di disegnare in merito all’incesto o alla brutalità contro i bambini?
R. E’ un argomento che ho sempre trovato interessante. Sfortunatamente, non molte persone prestano attenzione a queste problematiche delicate. Inoltre, una mia amica molto stretta recentemente ha condiviso con me la sua storia, mi ha raccontato che è stata sottoposta ad abusi sessuali da parte di un membro della sua famiglia quando era una bambina. Ciò mi ha spinto a creare i “Princest Diaries”.

Cosa può condividere in merito alla Sua campagna contro l’anoressia? “Può mangiarti vivo”, è un problema per i giovani. Qual è la Sua idea?
R. Ho letto di recente statistiche in base alle quali l’anoressia può essere diagnosticata a bambini di cinque anni. Mi ha spezzato il cuore. Ho sentito che dovevo affrontare questo soggetto.

Come è entrato in contatto con Vanity Fair?
R. Non mi sono messo in contatto con Vanity Fair. Sono stati loro a contattare me.

Ha studiato disegno?
R. Ho studiato arti visive e Graphic Design.

SAINTOAX-MEN-ABUSE

Può parlarci di altri disegni, diversi da quelli dedicati ai personaggi Disney? Ha qualche esempio?
R. Sì. Ho realizzato un altro lavoro che mi piace etichettare come POPlitical art. E’ un termine che uso per descrivere come la politica coinvolge la cultura popolare. Potrete vedere il mio lavoro sul mio sito web, www.SaintHoax.com

Che cosa ci dice riguardo alla Sua nascita e ai Suoi inizi?


R. Sono sempre stato infatuato dallo scenario artistico e da quanto l’arte possa davvero colpire le persone.

Qual è il Suo rapporto con il Suo Paese e il Suo Popolo? Per cortesia, ci spieghi in che modo il Suo paese e il Suo popolo la hanno influenzata.
R. Bene, vengo dal Medio Oriente, c’è sempre qualcosa che va storto nella nostra regione, a causa di ostacoli politici e culturali. Suppongo che mi abbia ispirato a creare lavori che potessero in qualche modo influenzare le persone a chiedere un cambiamento.
Che genere di cambiamento?
R. Un cambiamento positivo.

Ha qualche idea in merito a nuove campagne?
R. Sto continuando il mio vecchio progetto dal titolo “TeleVicious”. E’ qualcosa che ho cominciato diversi mesi fa ma non ho ancora completato.

Ha contatti con Disney? Che cosa  afferma in proposito?SAINTHOAX-WOMEN-ABUSE
R. Non ho davvero avuto qualsiasi contatto  con Disney. Semplicemente, ammiro il punto di vista di Disney e l’impero che ha creato.

Il disegno è il Suo lavoro?
R. Non voglio chiamarlo lavoro. E’ piuttosto la mia passione, davvero.

English version
In what way you realize your paints? You choice first Disney characters as a model, then you make your picture?


A. First of all whenever I get an idea I research more about the topic. I then begin to sketch the final artwork that I have in mind. I keep sketching until I am satisfied with the outcome. Eventually, I finalize the sketch and publish the artwork.

In what way you chose to draw about incest or brutality against babies?
A. It’s a topic that I always found interesting. Unfortunately, not a lot of people address these sensitive issues. Also, a very close friend of mine recently shared her story with me about how she was sexually abused by a family member as a child. That pushed me to create the “Princest Diaries”.

What about your campaign about anorexia? It can eat you alive, so it’s a problem for young people. What’s your idea?

A. 
I recently read some statistics that children as young as 5 years old can be diagnosed with anorexia. That broke my heart. I immediately felt like I used tackle this subject.

In what way you had contacts with Vanity fair?
A. I had no contact with Vanity Fair. They contacted me. SAINTHOAX-KING OF QUEENS

Did you study drawing?
A. I studied visual arts and graphic design.

Can you speak with us about other draws, different from Disney ones?Have you some examples?


A. Yes. I actually have other work that I like to label as POPlitical art. It’s a term that I use to describe how politics affect popular culture. You may view the work on my website www.SaintHoax.com

What about your birth and your beginnings?


A. I have always been infatuated by the art scene and how much art can actually affect people.

What’s your correlation with your country and its people? Please explain in what way your country and its people influenced you.
Well I come from the Middle East, there’s always something going wrong in our region due to political and cultural obstacles. I guess that inspired me to create work that would somehow influence people to ask for a change.
What kind of change?
A. A positive change

Have you some ideas about new campaigns?
A. I’m actually continuing my old project entitled “TeleVicious”. It’s something I started a few months back but never got to complete.

Have you some contacts with Disney? What about that?
A. I actually have no contact with Disney whatsoever. I just admire Walt Disney’s vision and the empire that he created.

Drawing is your job?
A. I wouldn’t call it work. It’s actually my passion.

Intervista di Isabella Lopardi

Diffusione di talenti. A partire dalle biografie, intrecciamo contatti con galleristi e rendiamo visibili, su www.ilfont.it, gli artisti a reciproco vantaggio. Sei un artista o un gallerista e hai una biografia da proporci? Dialoga con noi e invia materiale all’indirizzo isabella.lopardi@icloud.com, anche per fissare un colloquio telefonico.

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »