Home / Benessere / GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale
GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale

GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale

La forte cementificazione e l’urbanizzazione riducono sempre di più gli spazi per coltivazioni e allevamenti; dati statistici provenienti dal rapporto dell’ISPRA sul “consumo di suolo in Italia” rilevano che il 15% circa del nostro territorio è stato tolto all’agricoltura negli ultimi 20 anni causando la chiusura di circa 1.2 milioni di aziende agricole e una notevole perdita di biodiversità. 5 milioni di persone vivono in aree ad altro rischio idrogeologico, dovuto anche alle colate di cemento che contribuiscono al surriscaldamento del clima. Il gruppo GAIA PIANETA VERDE si è attivato per cercare di porvi rimedio.

GAIA PIANETA VERDE per il recupero della sana agricoltura naturale

Come proteggere quindi il nostro benessere e la nostra salute? Il Gruppo GAIA PIANETA VERDE è convinta che la nostra generosa Terra, benché molto sfruttata, abbia ancora molto da offrire. Importante è operare rispettando i tempi, coltivando prodotti utili alla comunità che riescano a supportare economicamente le attività degli agricoltori. GAIA, quindi, si prefigge, con l’aiuto dei suoi esperti, di attivare sane strategie di coltivazione e di allevamento affiancando metodi antichi a moderne tecnologie e diffondendo contemporaneamente cultura e stili di vita in sintonia con l’ambiente.

Le proposte di GAIA PIANETA VERDE

Le nuove strategie di coltivazione e allevamento verranno attuate riportando in vita antichi poderi abbandonati, coltivando terreni inutilizzati o presi in affitto o in comodato d’uso, in tutta Italia.
GAIA non è solo agricoltura ma realizzazione di una rete di informazioni utile a tutti per sviluppare l’agricoltura integrandola a un turismo evoluto, attraverso alberghi diffusi e agriturismi didattici in cui i bambini potranno apprendere come si coltiva e come si alleva, gli adulti potranno vivere a contatto con la natura cancellando lo stress e imparando cose nuove.
Creando una rete fra persone disposte ad adeguare la propria mentalità, si potranno utilizzare attrezzature innovative per il controllo dei terreni in grado di segnalare carenze o eccedenze (per es. di minerali), trasformando di conseguenza un’area incolta o inadeguatamente coltivata in un fruttuoso e innovativo campo seminato intelligentemente.

GAIA PIANETA VERDE: i suoi metodi di coltivazione

GAIA PIANETA VERDE è una start up innovativa che ha un approccio alle coltivazioni di nuovissima impronta: utilizza macchinari altamente tecnologici e si avvale di esperti in colture naturali i quali suggeriscono l’impiego di prodotti non chimici che influenzano positivamente la qualità del prodotto dal punto di vista salutistico, senza inficiarne le qualità organolettiche.
Il progetto tiene conto del fatto che le coltivazioni più veloci permetteranno di creare una rapida rete di vendita dei prodotti sia alimentari sia non, mentre le colture più lunghe come la Paulonia, il bambù e altro nel tempo avranno una resa finanziaria più elevata.

GAIA PIANETA VERDE: le coltivazioni

Tra le varie coltivazioni suggerite si annoverano: tartufaie, funghi, frutti di bosco, mirtilli, erbe officinali, bacche di Goji, canapa sativa, bambù, zafferano, orto e piante da frutta, Paulonia.
Particolare attenzione è riservata a piante particolari come la Paulonia che offre legname pregiato la cui leggerezza, la bassa durezza, le proprietà fonoassorbenti e di isolamento termico, elettrico e igroscopico la rendono di vasto utilizzo. Dopo l’estirpazione obbligata ogni tre anni il terreno non necessita di rotazione produttiva in quanto è altamente ossigenato e pronto alla nuova piantagione. Nei tre anni di coltivazione inoltre è possibile ricavare dalle fioriture anche circa 600/1000 kg di pregiato miele.
Anche la Canapa Sativa, un tempo molto diffusa in Italia, è una coltura facile e con utilizzi infiniti: alimentazione, abbigliamento ed edilizia, dove per abitazioni ecologiche, si costruisce con mattoni di canapa.

 GAIA: coltivazione ACQUAPONICA

Sono in progetto zone di coltivazione ACQUAPONICA, che seguono cioè una agricoltura mista, sostenibile basata su una combinazione di acquacoltura e coltivazione idroponica. Le vasche per acquacoltura, contenenti piante e pesci servono per alimentare le vasche idroponiche le cui piante sottraggono le deiezioni rilasciate dai pesci traendone nutrimento e filtrando contemporaneamente l’acqua da reimmettere nei contenitori per acquacoltura. Riprende così il ciclo, rispettoso della natura.
Gli impianti possono variare per dimensione ma sono concettualmente molto semplici.

 GAIA: coltivazione AEROPONICA

Un’altra coltura praticata sarà quella AEROPONICA: in questo tipo di allevamento le piante sono sostenute artificialmente attraverso nebulizzazione di acqua e di fertilizzanti minerali direttamente sulle radici nude in quanto risiedono in serre senza contatto con il terreno. Ciò protegge le coltivazioni da agenti patogeni ed infestanti.

GAIA PIANETA VERDE: allevamenti particolari

Gaia non prevede allevamenti animali a scopo alimentare. Pecore, capre, mucche, pennuti e altro saranno allevati per il vello, il latte, le uova e i formaggi. Si ipotizza anche l’allevamento di lumache per l’estrazione della bava, fatta manualmente, procedimento che non disturba la chiocciola e permette di creare creme molto richieste dal settore Beauty.

Eco-sostenibilità a 360°: GAIA PIANETA VERDE e i droni

GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale
APR multirotore (micro drone o UAV) http://www.sportsturf.it
Fra le innovazioni programmate da Gaia c’è l’utilizzo dei Droni per l’agricoltura di precisione cioè per attivare un sistema che riesce a gestire in tempi rapidi le criticità del sistema produttivo. Ogni volta che si rilevano problemi si applicano delle risorse e delle pratiche agronomiche consone alla variabilità rilevata sulla coltura.
I droni (o APR), che sono utilizzati in agricoltura di precisione, sono velivoli a pilotaggio remoto, cioè radiocomandati da un pilota che rimane a terra.

 GAIA PIANETA VERDE: le macchine agricole

Il settore primario è principalmente formato da piccoli agricoltori che, per ragione di costi, devono affidarsi a tecnologie funzionali facilmente replicabili e accessibili. Le macchine agricole, per decenni, prerogativa dei grandi imprenditori, oggi, sono state miniaturizzate e possono quindi essere usate anche da aziende di dimensioni più contenute. Si possono utilizzare quindi piccoli dispositivi agricoli come la seminatrice robotica Rowbot, per esempio, che consente di coltivare più semi diversificati, di dosare il fertilizzante, di contenere gli sprechi e di tutelare la biodiversità.

 GAIA PIANETA VERDE: il fotovoltaico

GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale
Smart-flower https://www.smartflower.com

GAIA si è attivata anche nel campo della produzione di energia elettrica proponendo smartflower: sistema fotovoltaico con un Design All-in-One unico ed esclusivo; una soluzione innovativa ed elegante per produrre la propria energia elettrica sfruttando la luce solare.
I lavori di installazione per smartflower sono estremamente ridotti poiché i componenti dell’impianto fotovoltaico sono già integrati nel sistema.

GAIA: il Frigorifero interrato

GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale
Ground fridge http://www.rinnovabili.it
Si vogliono conservare gli alimenti a energia zero? Allora si può utilizzare il frigorifero interrato, una sfera bioclimatica creata dall’olandese Floris Schoonderbeek che può mantenere una temperatura costante di 10 – 12° per tutto l’anno. Un sistema di ventilazione domotica, controllabile con la app dedicata, permette di aumentare le prestazioni ed eliminare gli odori. Il Ground Fridge può contenere la produzione di 250 mq di orto. Per migliorarne le prestazioni il frigorifero può essere avvolto da una guaina con riserva d’acqua.

GAIA e la OFF GRID BOX

 Un’altra risorsa tecnologica è costituita dalla OFF GRID BOX (letteralmente scatola per disconnettersi dalla rete), un congegno che permette di staccarsi dalla rete elettrica pubblica e di gestire autonomamente l’energia, di raccogliere e trattare l’acqua piovana per usi domestici, per irrigazione, per produzione di acqua calda e per riscaldare l’aria. Con poco sole la macchina si aziona con il vento, attraverso una turbina.

GAIA PIANETA VERDE: l’alveare intelligente

GAIA PIANETA VERDE benessere e salute attraverso il recupero di una agricoltura naturale
Alveare intelligente https://www.honeyflow.com/

Flow, l’Alveare intelligente, è un altro ritrovato tecnologico: si tratta di una parete, collocata all’interno di una scatola, parzialmente riempita di celle a nido d’ape che le api stesse completeranno con la propria cera. La struttura trasparente permette di vedere la trasformazione del nettare in miele e di capire quando raccogliere il prodotto. Da essa, con particolari accorgimenti, si potrà far colare il miele direttamente da un rubinetto senza disturbare il lavoro delle api. L’invenzione, fatta da due australiani, è già ampiamente utilizzata negli Stati Uniti.

La prima struttura di coltivazione, allevamento, ospitalità turistica di GAIA è in corso di realizzazione a Valmozzola, in provincia di Parma; si prevede l’inaugurazione a maggio 2017.

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.