Home / Attualità / Epatite C, un terzo dei malati accede al nuovo farmaco
Epatite C, un terzo dei malati accede al nuovo farmaco

Epatite C, un terzo dei malati accede al nuovo farmaco

Sono 14.000 su 50.000 i malati di epatite C che hanno potuto usufruire dei nuovi farmaci salvavita, che peraltro sono molto costosi. Parliamo del Sofosbuvir, che elimina il virus dal sangue del paziente nel 90-100% dei casi. I pazienti trattati sono sempre di più, ma il valore riscontrato è preoccupante e ci sono variazioni da regione a regione. I malati del settentrione, che sono in misura minore, sono coloro i quali hanno maggior accesso ai nuovi prodotti e di conseguenza ai rimborsi dovuti al meccanismo di risparmio prezzo-volume: maggiore è il numero di malati curati, maggiore è il risparmio.

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) si è espressa in argomento al Senato, in commissione Sanità. Le nuove cure eradicano l’Hcv anche in tre settimane. La cura è a carico dello Stato: è stato ottenuto un risparmio sul prezzo di acquisto pari al 22%, pari a due miliardi e mezzo di euro nei prossimi 24 mesi.

Nei primi sei mesi del 2015 è stato attuato un risparmio pari a 130 milioni, come afferma il direttore dell’Agenzia regolatoria Luca Pani. Buona notizia, quando si temeva che il miliardo di euro stanziato dal Ministero della Salute cambiasse scopo o scomparisse. La negoziazione sul prezzo con cui il Servizio Sanitario Nazionale acquista dalle aziende i nuovi farmaci contro l’Epatite C si è svolta segretamente.

Come afferma il presidente Aifa Sergio Pecorelli, esiste il rischio di disparità sociale.

Migliore, come detto, la situazione al nord: l’Emilia Romagna ha già ottenuto 6 milioni di euro di rimborsi, la Lombardia 10. Per Sardegna e Sicilia, scendiamo a poco più di 500.000 euro. La presidente della Commissione Igiene e sanità del Senato Emilia Grazia De Biasi (Pd) afferma che la politica deve impedire la disparità di trattamento. Corridoi potrebbero portare al pagamento privato.

 

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »