Home / Attualità / Neo-Laureati: come aumentare le chance di trovare lavoro
Neo-Laureati: come aumentare le chance di trovare lavoro

Neo-Laureati: come aumentare le chance di trovare lavoro

La laurea rappresenta oggi il primo vero passo nei confronti del mondo del lavoro: purtroppo, a differenza degli anni passati, la crisi non ha fatto altro che aumentare il distacco fra i neo-laureati e l’ingresso nel tessuto lavorativo italiano. Le aziende attualmente incontrano più difficoltà nelle assunzioni di nuovo personale, preferendo attuare una cernita molto più restringente rispetto a qualche anno fa: il che si traduce in un numero ridotto di opportunità lavorative per i tantissimi laureati che oggi si trovano a cercare un lavoro e a competere sul mercato. Insomma trovare lavoro oggi è molto più complicato rispetto a qualche anno fa.

Ma il lavoro, nonostante qualcuno possa sostenere il contrario c’è, ma per le persone più preparate.

Trovare lavoro: la laurea è sufficiente?

Ciò che vogliamo dire non è che la laurea non conti più nulla: questo è ancora oggi un titolo di studio fondamentale per trovare un impiego, dunque bisogna riconoscergli tutto il suo valore, senza sottovalutarlo. Allo stesso tempo, però, la grandissima concorrenza di laureati ha di fatto contratto ancor di più il mercato, rendendo necessaria la presenza di altri elementi ulteriormente distintivi non solo a livello di curriculum, ma anche a livello di competenze teoriche e soprattutto pratiche. Stando alle rilevazioni Istat, infatti, il 46% dei laureati fatica a trovare un lavoro nell’immediato periodo post-lauream: sfruttare questo lasso di tempo per specializzarsi ancor di più può risultare una eccellente strategia.

Per trovare lavoro è necessario migliorare il proprio livello: il master

Il modo per specializzarsi dopo la laurea c’è: il master, infatti, è un titolo di studio ottimale per poter aumentare le opportunità in sede di colloquio o per mirare a posizioni lavorative di livello superiore. In mancanza di tempo, poi, esistono delle soluzioni come i master online proposti da enti privati come Unicusano, che offrono l’accesso sia a corsi di primo livello che di secondo livello, e che permettono di studiare personalizzando i propri orari e direttamente dal computer. La differenza fra le due tipologie di master? Il I livello concede l’iscrizione ai laureati alla triennale e alla specialistica, mentre il II livello è accessibile esclusivamente a chi ha conseguito la specialistica. Entrambe le formule propongono laboratori e stage, favorendo l’ingresso del giovane nel mondo del lavoro.

Corsi di formazione e tirocini per un curriculum migliore e quindi trovare lavoro

I master non sono l’unico modo per rendere appetibile un curriculum. Anche i corsi di formazione ed i tirocini, infatti, aggiungono del sano pepe ai CV. Ma di cosa si tratta? Nel primo caso parliamo di progetti di breve durata mirati a potenziare le conoscenze delle persone che vi partecipano. I tirocini, invece, sono dei veri e propri periodi di apprendistato remunerati che vengono rivolti ai giovani in possesso di un titolo di studio o in procinto di conseguirne uno, e che hanno come obiettivo la formazione sul campo o in azienda.

 

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *