Home / Attualità / Pediatri italiani: indagine sulla necessità delle vaccinazioni
Pediatri italiani:indagine sulla necessità delle vaccinazioni

Pediatri italiani: indagine sulla necessità delle vaccinazioni

I livelli delle vaccinazioni sono al minimo: hanno raggiunto il minor livello negli ultimi dieci anni. La poliomielite e la difterite sono scomparse in Italia, ma ancora minacciose intorno al mondo e in assenza di vaccinazioni potrebbero tornare sullo Stivale. Qui le coperture a 24 mesi di età sono, appena appena, superiori al valore minimo previsto dal piano nazionale. Il Censis documenta che nel 72% dei casi i genitori hanno dubbi su operazioni che si compiono su bambini sani. E’ il pediatra, in questo caso, a dover agire. Il genitore si aspetta di essere guidato, informato, protetto a sua volta nella protezione della sua prole. Ma quali sono in tal senso le opinioni dei pediatri italiani? La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ha posto in essere un’indagine a mezzo posta elettronica. 488 pediatri da ogni regione d’Italia hanno risposto dal primo marzo al 30 aprile. Tra loro 325 erano pediatri di famiglia e 107 ospedalieri o universitari. Quasi tutti hanno una corretta visione dei vaccini. Tra coloro che hanno partecipato, il 22% propone il vaccino soltanto per le patologie di maggior gravità, il 13% ridurrebbe al minimo i vaccini, il 17% non si affida volentieri a quelli di nuova creazione e l’8% si fida di più degli anticorpi prodotti dalle malattie, piuttosto che di quelli da vaccino. Quanto al legame tra vaccino e autismo, il 2,5% ha espresso un dubbio. L’antidoto alle perplessità? Formazione continua in merito alle vaccinazioni. Vitali sono poi le anagrafi vaccinali e il potenziamento della sorveglianza in caso di reazioni avverse. Anche i social network dovrebbero essere utilizzati per dare un’idea chiara della problematica ed informare genitori e addetti ai lavori. Sipps ha proposto un vademecum pratico dedicato alle vaccinazioni, che segue alla pubblicazione di una guida pratica.

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi
Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.