Home / Benessere / Mal di testa, uno studio dimostra che si cura sciogliendo le tensioni
Mal di testa, uno studio dimostra che si cura sciogliendo le tensioni

Mal di testa, uno studio dimostra che si cura sciogliendo le tensioni

In Italia e nel mondo sono molte le persone che soffrono abitualmente di mal di testa o dolore cervicale e, spesso, i due mali si sovrappongono, peggiorando sensibilmente la qualità della vita di chi accusa questi problemi. I disturbi sono tali da influire negativamente sul lavoro, ma anche sulla vita affettiva e sociale degli individui.

Quali sono i sintomi più frequenti del mal di testa

I sintomi che lamentano le persone soggette al mal di testa possono variare a seconda del tipo di mal di testa(emicrania o cefalea tensiva).

Nel caso dell’emicrania i dolori sono molto forti, in genere pulsanti. Essi possono interessare la fronte, le tempie o la zona orbitale. Spesso iniziano dalla nuca per diffondersi rapidamente a tutto o parte del capo. Di solito poi sono accompagnati da lacrimazioni, disturbi alla vista, fastidio verso i suoni o la luce, nausea e vomito.

Molte possono essere le cause scatenanti di quello che, genericamente, chiamiamo mal di testa e altrettanto vari i sintomi riferiti dalle singole persone. È importante quindi rivolgersi al medico per una corretta diagnosi differenziale che è fondamentale per la scelta della cura più adatta.

La gym per il mal di testa

Un aiuto importante, nella cura del mal di testa, viene da uno studio promosso dalla Sezione Cefalea e Dolore Facciale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria San Giovanni Battista, Molinette di Torino.

Un team di medici specialisti studia da tempo le componenti muscolari del mal di testa, convinti che l’abitudine inconscia a contrarre in modo eccessivo e prolungato i muscoli di capo, collo, nuca e spalle possono aggravare i sintomi del mal di testa.

Sciogliere i muscoli migliora il mal di testa

Il trattamento mira a correggere le cause muscolari del mal di testa attraverso semplici esercizi di “ricondizionamento” e rilassamento dei muscoli di testa e collo da eseguire ogni due, tre ore nonché un esercizio di rilassamento da eseguire una o due volte al giorno.

Gli esercizi, da eseguire quotidianamente, non rubano più di un paio di minuti e possono essere facilmente eseguiti da tutti.

In sei mesi di trattamento, grazie alle tecniche di rilassamento, agli esercizi posturali e ad impacchi caldi applicati a casa su collo, guance e spalle, il mal di testa, il dolore cervicale e alle spalle diminuisce di circa il 30 per cento così come l’intensità degli attacchi ed ovviamente, di conseguenza, diminuisce anche il ricorso ai farmaci analgesici.

Meno farmaci con le tecniche di rilassamento

Il programma di esercizi ha permesso di ottenere importanti risultati: secondo lo studio, infatti, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica “PLoS ONE”, i partecipanti al programma hanno ridotto l’uso di analgesici di quasi il 30 per cento.

Questo non significa che si possono eliminare tutti i farmaci, ma sicuramente diminuirli.

Sarebbe un errore illudersi che gli esercizi siano la panacea per tutti i tipi di mal di testa. Tuttavia, secondo l’esperienza maturata negli anni, la nuova strategia può risolvere definitivamente circa il 20 per cento dei casi. In tutti gli altri casi rappresenta comunque un buon aiuto per limitare il dolore e ridurre il ricorso ai medicinali.

Alcuni esercizi da fare a casa. E il mal di testa se ne va

Esercizi di rilassamento da ripetere 1-2 volte al giorno

  • Mettersi su una comoda poltrona con il capo ben appoggiato e leggermente reclinato all’indietro o distesi a letto con 2 cuscini sotto la testa, in un ambiente tranquillo
  • Lasciar cadere la mandibola fino alla posizione di massimo rilassamento (fare la mandibola morta)
  • Rimanere in questa posizione per circa 15 È bene riscaldare i muscoli di collo e spalle con una sciarpa calda o altra fonte di calore, senza doverla tenere con le mani

Esercizi di postura. Importantissimi

  • Mettersi contro una parete con i piedi talloni, spalle e capo devono essere ben aderenti al muro. Compiere movimenti ritmici, rilasciando e riportando le spalle contro la parete
  • Spalle ben contro la parete, compiere con il capo movimenti avanti Per capirci meglio fare come Totò nei suoi film, però lentamente!
  • Mettere le mani a coppa dietro il Il capo deve essere ben eretto. Sospingere il capo in alto e indietro, facendo controresistenza con le mani. Rilasciare dopo 2/3 secondi.

Ogni esercizio di postura va eseguito 8/10 volte ripetendo il ciclo varie volte al giorno a distanza di circa due ore.

Promemoria visivi

Spesso non siamo consapevoli di come si comportano i nostri muscoli. Passiamo ore davanti alc omputer, senza renderci conto che stiamo contraendo i muscoli del collo e dellespalle.

Queste contrazioni muscolari sono una con-causa dei nostri mal di testa, come dimostra lo studio delle Molinette. Ecco allora che, oltre gli esercizi di rilassamento, il programma prevede una rieducazione del comportamento delpaziente.

Come fare?

Il trucco è ingegnoso: si tratta di mettere dei post-it colorati sulla scrivania, vicino allo schermo del computer, sul frigorifero, in macchina e in tutti quei luoghi dove trascorriamo gran parte del tempo. Serviranno per richiamare la nostra attenzione al controllo della muscolatura, quindi se percepiamo che stiamo contraendo i muscoli, sarà più facile rilassarli e stare più attenti alla nostra postura.

Le cause psicologiche del mal di testa

L’ansia, lo stress, la depressione, sono responsabili, insieme alla eccessiva contrazione muscolare, del mal di testa. Bisogna quindi che, se presenti, vengano adeguatamente trattati.

Gli stati ansiosi tendono ad accentuare la tendenza a mantenere i muscoli eccessivamente contratti. Gli esercizi di rilassamento, se non risolvono totalmente il problema, aiutano però nel percorso di guarigione.

Un social network per chi soffre di mal di testa

Il lavoro dell’equipe del professor Mongini a portato alla realizzazione di un social network dal nome molto significativo: No mal di testa. Qui è possibile, per chiunque, registrarsi ed accedere a tutti i servizi offerti. Durante la registrazione si compila una scheda nella quale si possono descrivere i nostri sintomi, inoltre si può accedere all’area in cui vengono spiegati gli esercizi più adatti per ovviare al problema dell’eccessiva contrazione muscolare. Esiste anche una parte dedicata ai medici che possono ricevere tutte le informazioni utili per l’aiuto dei propri pazienti. Il sito è bilingue: italiano ed inglese a dimostrazione dell’interesse dimostrato anche all’estero verso questo nuovo approccio.

 

 

 

 

 

 

 

 

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.