Home / Benessere / Lifestile-libri- Qualche volta succede, altre no

Lifestile-libri- Qualche volta succede, altre no

Molte sono le domande senza risposta che intralciano la serenità del nostro vivere, ma tra tutte una è ricorrente, tanto quanto irritante: che cos’ha in serbo, per me, il destino? Con quali casualità o imprevisti mi toccherà confrontarmi?

Isabella Garavagno, è piemontese (nata a Racconigi vive a Fossano), scrittrice per passione e insegnante di scienze umane per professione, si è divertita a raccontare, in Qualche volta succede (Araba Fenice Editore), otto storie in cui il destino domina imperioso.

 

quando il "caso" ti porta a far la diva anni '60: Isa Garavagno in Costa Azzurra.
quando il “caso” ti porta a far la diva anni ’60: Isa Garavagno in Costa Azzurra.

Di certo a Isabella il destino ha riservato una deliziosa sorpresa regalandole il  piacere del successo col suo primo romanzo, Solamente vita, una storia che si dipana nel mondo contadino piemontese di inizio ‘900, con richiami autobiografici alla storia della sua famiglia. In questo secondo lavoro, i suoi personaggi vivono una quotidianità a volte anche noiosa, nella quale irrompe il caso, foss’anche sotto le spoglie di un loquace pappagallo o di una pianta velenosa, scombinando le carte e ribaltando talora finali scontati.

Se poi queste vicende le possiamo leggere con l’aiuto di una focalizzazione multipla, esse ci appaiono ancora più intriganti: il percorso d’amore di Cecilia e di Federica è visto con occhi diversi da Giulio e Andrea, pur essendo il medesimo; l’occasione della vita, proprio quella, non è certo la stessa per Claudio e Luisa, come non lo è per Irene e la sua prof, sebbene tutti questi protagonisti percorrano in coppia un pezzo di strada.La scuola, il mondo in cui la scrittrice ha vissuto e vive la sua professione, diventa sovente un riferimento importante della sua scrittura, soprattutto nel rapporto docente/studente, a cui lei sa dare i contorni precisi di una necessaria affettività.

Il destino gioca con noi a suo piacimento, non c’è oggettività di fatti ma solo soggettività di sguardi a definire la realtà e sta a noi prendere la decisione ultima, quella di sottrarci ai suoi capricci o lasciarci coinvolgere,come ci suggerisce Isabella Garavagno. Questi otto racconti ci ricordano che nessun finale è scontato, nemmeno il più terribile, perché persino la morte ha tante sfaccettature e la chiave per interpretarle è celata in ognuno di noi.

image_qualche volta succede

 

 

Titolo: Qualche volta succede

Autore: Isabella Garavagno

Editore: Araba Fenice, 2010

Numero pag: 156

Prezzo di Copertina: € 14,00

Leggi anche: Eros, Catullo e la ragazzacce; Metà di tutto

About Luisa Perlo

Luisa Perlo, Critico Letterario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »