Home / Elvia Grazi / Gonfi e tristi? Provate la dieta riequilibrante e disintossicante
Gonfi e tristi? Provate la dieta riequilibrante e disintossicante

Gonfi e tristi? Provate la dieta riequilibrante e disintossicante

Vi sentite gonfi e anche un po’ giù di morale? Spesso vi capita di avere mal di testa, il vostro intestino è pigro, la digestione difficile e la vostra figura è appesantita da qualche chilo di troppo? Forse bisogno di una dieta riequilibrante.

Probabilmente avete esagerato a tavola privilegiando cibi troppo elaborati, grassi o iperproteici e ora non serve nulla piangere sul latte versato, quello che ci vuole è una dieta riequilibrante e disintossicante che spinga il vostro organismo a liberarsi dalle tossine accumulate. Una dieta equilibrata che vi aiuti a fare il pieno di sali minerali e vitamine e nel contempo promuova la diuresi e l’eliminazione dei metaboliti dannosi. Largo spazio a verdure come la cipolla, dai noti effetti depurativi, il carciofo che stimola la secrezione di succo gastrico, il cetriolo, diuretico e eccezionale per l’eliminazione dell’acido urico, e l’ortica vero spazzino delle scorie tossiche.

A colazione il solito caffelatte sarà sostituito da una spremuta d’arancia che contiene le vitamine C e A e molti minerali che rendono più efficiente il metabolismo.

 

Dieta riequilibrante del Lunedì

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Risotto con i carciofi

Insalata di pere e formaggio

Un kiwi

CENA

Spezzatino con cipolle

una coppetta di gelato alla vaniglia

 

Dieta riequilibrante del Martedì

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Pasta con i peperoni

una paillard di vitello ai ferri

insalata di finocchi crudi

CENA

Pesce al cartoccio

fagiolini in insalata

un frutto a piacere

 

Dieta riequilibrante del Mercoledì

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Risotto alle ortiche

omelette

una coppetta di mirtilli

 

CENA

Scaloppine ai carciofi

una fettina di torta casereccia

 

Dieta riequilibrante del Giovedì

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Pasta ai fiori di zucca

fagottini di bresaola e caprino

una pera

CENA

pollo in insalata

una coppetta di fragole al limone

 

Dieta riequilibrante del Venerdì

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Pasta alle sarde

carpaccio di carciofi crudi con scaglie di grana

una fettina di ananas fresco

CENA

Zuppa di cipolle

insalatina calda di polpo e patate

 

 

Dieta riequilibrante del Sabato

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Tagliatelle alla boscaiola

carpaccio di vitello con sedano crudo

una fettina di ananas fresco

CENA

Insalata caprese

una coppetta di macedonia con gelato alla vaniglia

 

Dieta riequilibrante della Domenica

PRIMA COLAZIONE

Una spremuta d’arancia

2 fette biscottate con due cucchiaini di miele integrale

PRANZO

Lasagne alle verdure

filetto alla brace

insalatina mista

un kiwi

CENA

Riso con le seppie

verdure fresche in pinzimonio

 

Elvia consiglia

Se spesso avete pancia gonfia e dolente, nausea, coliche gassose, alitosi e difficoltà evacuative, il vostro intestino ha bisogno di una mano.

Il sistema intestinale, infatti, garantisce l’assorbimento dei principi nutritivi introdotti con la dieta quotidiana, ma se non funziona a dovere è l’intero organismo a risentirne. Se non ci sono patologie particolari, però può bastare mutare alcuni stili di vita e, se necessario, farsi consigliare dal farmacista un prodotto adatto alle vostre caratteristiche risolvere il problema della stipsi. Imparate quindi a bere molto, acqua minerale ma non gassata, assumere fibre regolarmente e muovervi un po’ di più.

Dieta riequilibrante: la ricetta del Risotto ai carciofi

Ingredienti per 4 persone: 6 carciofi (in alternativa 1 confezione di carciofi surgelati), 300 g di riso superfino, 30 g di burro, 30 g di grana grattugiato, 1 l scarso di brodo, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, olio d’oliva, il succo di 1 limone, sale, pepe di fresca macinatura

Preparazione: pulite i carciofi togliendo le foglie più dure, la punta con le spine e la barba all’interno; tagliateli a spicchi sottili e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone. In una casseruola scaldate l’olio e 20 g di burro, unitevi i carciofi, salate, pepate e fateli cuocere per circa 5 minuti mescolando continuamente e bagnandoli con poca acqua se necessario. Unite il riso, bagnate col vino e fatelo sfumare. Continuate la cottura versando mestoli di brodo bollente a mano a mano che evapora e mescolando spesso come per un normale risotto. A cottura ultimata togliete dal fuoco, aggiungete il burro rimasto tagliato a pezzetti, il formaggio, mescolate e servite.

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *