Home / Libri / Art & show – I viaggi di Maria Perosino

Art & show – I viaggi di Maria Perosino

Avevo deciso di aspettare l’uscita dell’ultimo libro scritto da Maria Perosino per parlare di lei, dei suoi lavori (il singolare in questo caso sarebbe inopportuno) e anche della sua grande voglia di vivere.

Era una sfida anche al destino, che però ha deciso diversamente, rendendoci prematuramente orfani di una scrittrice torinese di soli 52 anni che ci ha lasciati mentre l’Einaudi , il 17 giugno, faceva uscire in tutte le librerie “Le scelte che non hai fatto”.

Una coincidenza beffarda, un titolo che sa quasi di presagio, la lotta combattuta sino all’ultimo per far sì che la sua “creatura” avesse esattamente la veste da lei desiderata.

Maria Perosino, storica dell’arte e curatrice di numerose mostre, era diventata famosa come scrittrice nel 2012, quando aveva pubblicato “Io viaggio da sola”, un ironico e scanzonato manuale di sopravvivenza per le donne che si trovano, per forza o per scelta, a muoversi da sole ovunque vogliano andare.

perosino 2

Forte della sua esperienza, dispensava consigli col sorriso della donna di successo, che ha superato molti ostacoli ma che ancora si trova a fare i conti con beceri ristoratori che assegnano alle donne non accompagnate il peggior tavolo del loro locale.

Inutile piangersi addosso, meglio reagire e magari anche divertirsi in un mondo in cui, a suo insindacabile giudizio, la vera rivoluzione per la donna, superiore ad ogni altra, è stato il trolley, piccola agevole valigia nella quale far stare l’indispensabile insieme alla voglia di cambiare vita.

Valigie-2012

A due anni di distanza, oggi ci avviciniamo con maggior pudore al suo secondo lavoro, “Le scelte che non hai fatto”, che ci strappa comunque e sempre un sorriso, pur nella tristezza del momento.

Quali e quante sono, queste scelte che non abbiamo fatto?

Tante, alcune delle quali pesano sulle nostre spalle come macigni, perché se il corso della nostra vita devia da quello che avremmo voluto diventano dei rimpianti senza fine.

La scrittrice non si pone il dilemma delle scelte relative ai massimi sistemi, ai progetti di una vita intera, ma si ferma ad esaminare e a raccontare le piccole scelte che ci accompagnano, che fanno da corollario alle grandi, quelle davvero incisive.

dubbio

Immagina che queste persone che non siamo, che forse avremmo potuto ma soprattutto voluto essere, prendano vita ogni tanto nella nostra quotidianità e pungolino la nostra coscienza.

Sono vite “altre”, che ci appaiono a volte migliori forse solo perché non le abbiamo vissute, ma che non possiamo abbandonare al loro destino, dobbiamo portarle con noi.

A Maria Perosino,che scrisse il suo primo libro dopo aver iniziato a viaggiare da sola per superare un grande dolore, forse non sarebbe dispiaciuto viverne almeno una, di vita, ancora per qualche anno, ma le Parche davvero sono state sorde ai suoi e ai nostri richiami.

I suoi amici la ricorderanno per mille motivi, noi lettori per il suo raccontare divertito, per il suo rivolgersi alle donne ma anche, bonariamente, agli uomini, per i suoi insegnamenti di vita spiccioli ma tanto utili.

Del suo ultimo viaggio nulla ci sarà dato sapere, ma le auguriamo che anche questo sia condito dal suo sorriso.

 

copertina

AUTORE: Maria Perosino

TITOLO: Le scelte che non hai fatto

EDITORE: Einaudi

Pagg. 200, euro 16.50

disponibile in versione eBook

About Luisa Perlo

Luisa Perlo, Critico Letterario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »