Home / Attualità / Abruzzo, ginecologi aquilani in Manciuria
Abruzzo, ginecologi aquilani in Manciuria

Abruzzo, ginecologi aquilani in Manciuria

A Shenyang, in Manciuria, a 600 chilometri da Pechino, al congresso nazionale di uroginecologia cinese del 28 novembre scorso, hanno aperto l’assemblea plenaria i ginecologi dell’ospedale San Salvatore, lontana struttura di L’Aquila, Abruzzo.

In Cina ci sono reparti che superano i 10.000 parti l’anno, con punti-nascita anche di 1.000 posti letto. Il professor Gaspare Carta ha descritto una nuova tecnica sul ‘recupero’ dell’utero in casi molto gravi di prolasso genitale. Carta, direttore di ostetricia e ginecologia di L’Aquila, ha tenuto l’overture dell’assemblea con un intervento durato 40 minuti, in inglese.

Gli organizzatori del congresso, come afferma l’ufficio stampa della Asl, si erano procurati con largo anticipo, per esaminarle e tradurle le diapositive sull’intervento del responsabile del reparto aquilano, unico specialista europeo invitato ai lavori cinesi.

Ginecologi in Manciuria: il Pelvic center aquilano

Torniamo indietro di chilometri e chilometri, sulla nostra Penisola: il reparto di ostetrica e ginecologia di L’Aquila ha un Pelvic center, servizio di uroginecologia e riabilitazione, riferimento a livello regionale, che richiama un alto numero di utenti da fuori Regione.

Si esprimono i ginecologi: ecco come riuscire a salvare l’utero

Carta, protagonista della trasferta cinese, si è espresso in questo modo: “Sono davvero lusingato di essere stato invitato a tenere la lectio magistralis sull’argomento e orgoglioso di aver potuto rappresentare tutta l’azienda in un contesto cosi’ prestigioso. Al congresso c’erano luminari di Pechino, Shangai, Taiwan e altre metropoli cinesi. Durante l’intervento ho spiegato, passo dopo passo, le modalità della nuova tecnica che all’Aquila applichiamo nei casi che presentano lo stadio di gravità più alto. Il parto è un evento che mette quasi sempre a dura prova la tenuta della muscolatura dell’apparato femminile e che in qualche modo lo indebolisce. Riuscire a salvare l’utero, soprattutto per le donne più giovani che intendono concepire altri figli, è molto importante per mantenere vivo il desiderio di maternità”.

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi
Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.