Home / Attualità / Cistite, per non ammalarsi in estate
Cistite, per non ammalarsi in estate

Cistite, per non ammalarsi in estate

In estate si registra un picco di cistite. Ogni anno, si riscontrano nove milioni di episodi. Quali sono i comportamenti a rischio? Deve prestare attenzione chi in estate non beve abbastanza acqua e non compensa quindi quella perduta con l’aumentata sudorazione; chi lascia a contatto con la pelle, al mare, indumenti umidi per molte ore; chi frequenta piscine; chi viaggia, provocando l’alterazione della flora intestinale; chi utilizza bagni pubblici nei quali l’igiene non è al 100%. Con queste errate abitudini, contrarre la cistite diventa più facile. Parliamo di un’infezione delle vie urinarie, che colpisce in particolar modo le donne e in particolare il 25-30% delle adulte in dodici mesi. Le complicanze e le cistiti croniche sono sempre in agguato e per questa ragione è bene attenersi ai consigli degli specialisti quando il problema diventa ricorrente. E’ buona norma bere almeno due litri d’acqua al giorno, utilizzare creme o gel a base di acido ialuronico per l’igiene personale, salvaguardare la funzione intestinale con l’assunzione di probiotici, lavarsi bene e asciugarsi dopo i bagni. Quanto all’alimentazione, si consiglia di evitare carne e insaccati e preferire i cibi freschi e i vegetali.

 

Per saperne di più

Per saperne di più, è attivo il sito curarelacistite.it, che contiene una mappa interattiva dei centri specializzati presenti in Italia, distinti per regione e provincia. Possiamo così ottenere indirizzo, numero di telefono e medico responsabile del centro specializzato in cistite a noi più vicino. Sono indicati anche i centri di riferimento per la cistite interstiziale, che riguarda più di un milione di donne in Italia, il 90% delle quali non a conoscenza della corretta diagnosi. Chiamata anche sindrome del dolore pelvico, è una patologia cronica della vescica i cui sintomi sono dolore, urgenza e frequenza nella minzione.

 

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi
Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.