Home / Attualità / Istituto ortopedico Gaetano Pini: ricreare l’habitat del bambino
Istituto ortopedico Gaetano Pini: ricreare l’habitat del bambino

Istituto ortopedico Gaetano Pini: ricreare l’habitat del bambino

All’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano, il 15 e il 28 maggio, due convegni sulle pratiche cliniche rivolte ai fanciulli. Il primo si svolgerà sulla tematica: “Il percorso del paziente pediatrico nell’Ospedale Gaetano Pini: accettazione, interventi chirurgici, degenza”. Il 28 maggio si terrà il convegno “Il bambino e il Dolore”: si affronterà, oltre al tema della sofferenza, quello della paura della sofferenza; sarà presa in considerazione anche la posizione del bambino di fronte al dolore cronico.

Altri meeting sono previsti da maggio a ottobre. In questo istituto si fa di tutto per ricreare l’habitat che appartiene al fanciullo nel corso del suo periodo di cura. Vengono curati anche bambini di meno di un anno, che si cerca di tenere isolati per il minor tempo possibile. Durante il ricovero in ospedale, in questa struttura si permette a uno dei genitori di accompagnare il piccolo paziente e viene posto in essere un botta e risposta quotidiano con le famiglie. I medici devono mettersi nei panni dei giovani malati, con il massimo dell’empatia. Sono disponibili spazi di studio e gioco e sono presenti psicologi, infermieri professionali e volontari ospedalieri. Tutto ciò alla presenza di maestre ed altri piccoli degenti bisognosi di cure. Un documento viene preso in considerazione: la “Carta dei diritti del bambino in ospedale”. Trecento pazienti sono stati operati in questa struttura durante gli ultimi dieci anni. Parliamo di applicazione di fissatori esterni per difetti strutturali e per fratture e deviazioni assiali. Molto interessanti gli interventi su piccoli pazienti affetti da nanismo di braccia e gambe (acondroplasia), che devono affrontare una serie di interventi per allungare gli arti. E’ necessario il massimo della collaborazione tra anestesisti e ortopedici al fine di ridurre il grande disagio del bambino.

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi
Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.