Home / Attualità / Tumori della testa e del collo, premio per il miglior progetto
Tumori della testa e del collo, premio per il miglior progetto

Tumori della testa e del collo, premio per il miglior progetto

Nuove strategie di trattamento per i pazienti con tumore della testa e del collo: ci si muove su più fronti. L’Associazione italiana di oncologia medica propone la prima edizione del premio per il miglior progetto di management multidisciplinare relativo a questo tipo di tumore. L’evento è promosso da Merck Serono. 15.000 euro saranno ottenuti da chi vincerà. Possono partecipare i soci Aiom che invieranno, entro il 30 settembre 2015, un progetto in formato pdf alla segreteria nazionale dell’associazione, che risponde alla email elena.moro@aiom.it. Dovrà essere allegato un breve curriculum. Una commissione dedicata al premio si occuperà della valutazione del materiale così ottenuto. La premiazione avverrà nella cerimonia inaugurale del Congresso Nazionale Aiom, che avrà luogo a Roma dal 23 al 25 ottobre 2015. Al termine del Presidential Address il premio sarà consegnato. Due sono i punti focali dell’iniziativa: il primo è l’approccio multidisciplinare, il secondo è il beneficio che esso può portare in un ambito specifico, quello dei tumori del distretto cervico-facciale. Si tratta di un tipo di tumore, infatti, che richiede l’intervento di numerosi specialisti, posto che parliamo di neoplasie complesse ed eterogenee. Si tratta del quinto tumore più diffuso, per un totale di 106.727 persone colpite. 10.432 casi tra gli uomini, 1.980 tra le donne si presentano ogni anno. I casi tra le donne sono in aumento, posto che si incrementa il numero dei tumori della cavità orale e della faringe.

 

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi
Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.