Home / Benessere / 10 ottime ragioni per sostituire il pranzo fuori casa con un superfood
10 ottime ragioni per sostituire il pranzo fuori casa con un superfood

10 ottime ragioni per sostituire il pranzo fuori casa con un superfood

Quasi 13 milioni di italiani trascorrono la pausa pranzo fuori casa. Si tratta di lavoratori o studenti che per cinque giorni la settimana si devono “inventare” un menu sano ma nutriente, meglio se tenendo d’occhio anche la spesa. I piatti pronti del bar, riscaldati al micronde, pizze, toast e panini riscuotono ancora un discreto successo, ma complici la crisi economica e una maggiore attenzione all’alimentazione, una percentuale sempre maggiore è tornata a riscoprire il pranzo cucinato a casa e poi consumato alla scrivania o su una panchina nel parco.

Un beverone a base di vera frutta e verdura per il pranzo fuori casa

10 ottime ragioni per sostituire il pranzo fuori casa con un superfoodIn realtà per il pranzo fuori casa esiste anche un’altra possibilità che permette di nutrirsi in modo sano senza appesantirsi e, in più, offre una serie di vantaggi. Stiamo parlando dei cosiddetti beveroni, comodi, facili da preparare, gradevoli al palato e soprattutto sani. Certo la varietà non manca: ma bisogna sapere scegliere tra i tanti. Noi abbiamo provato la linea Juvo che, tanto per cominciare, è completamente naturale, cioè non contiene conservanti, coloranti, dolcificanti, aromi artificiali e non è addizionata con vitamine o sali minerali. Eppure, un pasto al giorno, assicura il corretto apporto di antiossidanti, fibre, fitonutrienti, vitamine, enzimi e minerali. Tutto grazie alla sola presenza di ingredienti vegetali, crudi, liofilizzati e biologici al 100%.

Pranzo fuori casa? Ecco 10 buoni motivi per scegliere Juvo

  1. E’ comodo e facile da preparare. Sono pronti in 2 minuti, basta mettere la dose consigliata (40g pari a 2 misurini per sostituire un pasto) nello shaker la mattina prima di uscire. All’ora del pranzo si aggiunge acqua naturale, oppure latte vegetale o succo di frutta. Che siate in ufficio, a scuola o in viaggio, Juvo è davvero la pausa smart. Non è necessario conservarlo in frigorifero, non occorre scaldarlo.
  2. 10 ottime ragioni per sostituire il pranzo fuori casa con un superfoodA ciascuno il suo. Solo tre prodotti, ciascuno con peculiarità specifiche e una formulazione studiata per rispondere a esigenze e gusti diversi
  3. Non appesantisce eppure… Juvo green protein, tanto per fare un esempio, sciolto in acqua apporta appena 160 calorie, ma una porzione copre più di un terzo del fabbisogno proteico giornaliero di un adulto e garantisce la presenza di tutti i 22 aminoacidi di cui abbiamo bisogno. Ottimo quindi per chi vuole consumare proteine ad alto valore biologico unicamente di origine vegetale.
  4. Ma sarà buono? Sì, fidatevi. Non ha il sapore di un piatto di spaghetti all’amatriciana e neppure di un arrosto con le patate al forno, ma è assolutamente gradevole. Noi de ilfont.it lo abbiamo provato diluito solo con l’acqua proprio per valutarne il sapore originale. Possiamo dirvi che sa esattamente di ciò che è fatto: un mix di frutta e verdura.
  5. Sazia con poche calorie. 140, 150, 160 sono rispettivamente le calorie fornite da ciascuna porzione di GoJuvo, Slim, Geen Protein con l’aggiunta di 300 ml di acqua naturale. Meno di una pralina alla nocciola. Questo significa che, anche se non potete rinunciare al pranzo di lavoro con un cliente o con il “boss”, eviterete di sedervi a tavola affamati come lupi e potete concedervi un primo piatto o un secondo a base di carne o pesce.
  6. Aiuta a raggiungere il peso forma. Basta sostituire un intero pasto con un beverone a scelta tra quello che si addice di più alle nostre esigenze per vedere invertire la rotta dell’ago della bilancia. Il tutto in modo naturale, assicurandoci un dimagrimento sano ed equilibrato. I green smoothie Juvo forniscono i nutrienti indispensabili per sentirci in forma, rallentare i segni del tempo e soprattutto mantenerci in salute.
  7. Basta sensi di colpa. I media ce lo ripetono continuamente: bisogna mangiare ogni giorno 5 porzioni di frutta e verdura di 5 diversi colori. Ma chi ci riesce? Nessuno. Una porzione di Juvo permette di assumere l’equivalente delle 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura: l’esatta quantità consigliata per mantenersi in forma e contrastare lo stress ossidativo.
  8. Per tutti. Anche per gli “alternativi”. Vegetariani, vegani, crudisti. Un pranzo fuori casa con i beveroni Juvo mette d’accordo tutti, anche chi soffre di celichia perché non contengono glutine. Ottimi anche per chi soffre di intolleranze, infatti non contengono lieviti, soia, latte e derivati. Non sono presenti ingredienti di origine animale ma soltanto vegetali crudi che non subiscono alcuna alterazione durante il processo di lavorazione.
  9. Regolano il transito intestinale. Perché contengone un buon quantitativo di fibra, Juvo Slim, per esempio ne contiene 9 grammi per 40 di prodotto; fibra che favorisce lo sviluppo della flora batterica intestinale, previene e riduce il gonfiore addominale, favorendo i processi di detossinazione. Juvo Green Protein fornisce prebiotici, utili al sostegno del batteri buoni del tratto gastro-intestinale.
  10. Sorridi! Un pasto costa circa 4 euro. I conti sono presto fatti: un barattolo di prodotto costa meno di 60 euro e fornisce circa 15 porzioni adatte a sostituire un pasto. Potete trovare l’intera linea in farmacia, erboristeria oppure cliccando qui.

 

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »