Home / Salute / Dal latte materno arriva un nuovo super antibiotico
Dal latte materno arriva un nuovo super antibiotico

Dal latte materno arriva un nuovo super antibiotico

Che il latte materno avesse delle proprietà nutritive a dir poco incredibili, si sapeva già. E si sapeva già che i bambini allattati al seno, sviluppano un maggior numero di anticorpi, crescendo di norma più sani e robusti dei loro “colleghi” allattati con latte artificiale. Ma un team di ricercatori britannici ha fatto una scoperta che pone il latte materno come un vero e proprio distruttore di batteri.

Quindi, il latte materno è una sorta di potente antibiotico?

In realtà, il team di ricercatori, da una proteina effettivamente contenuta nel latte materno ha sviluppato un antibiotico potentissimo e quindi micidiale per alcuni batteri, che sono così resistenti da essere stati definiti super-batteri.

Il latte materno ha i superpoteri?

Se pensiamo che certi super-batteri sono ormai resistenti agli antibiotici più noti, è proprio il caso di dire che sì, il latte materno ha in sé dei superpoteri che riescono a uccidere alcuni batteri come l’Escherichia Coli e lo Stafilococco Aureo, che sono micidiali anche perché colpiscono, paradossalmente, proprio i degenti negli ospedali. Che normalmente sono anche più deboli e meno reattivi ai trattamenti con i soliti antibiotici.

Come agisce questa proteina sviluppata dal latte materno?

I ricercatori del National Physical Laboratory (Npl) di Londra hanno scoperto che con questa proteiina si può fare letteralmente a pezzi un batterio, di quelli sopra citati, in pochi secondi. E tutto questo senza minimamente danneggiare le cellule umane anzi, introducendo nel batterio nuove istruzioni per riscrivere il Dna delle cellule danneggiate.

Una nuova frontiera, quindi, anche per la lotta delle malattie genetiche.

Esatto. Gli studi dicono che questa proteina sviluppata dal latte materno potrà essere impiegata efficacemente anche contro alcune malattie genetiche. Gli studi comunque sono ancora in corso e si sta verificando le condizioni per poter sviluppare un farmaco e verificarne la commerciabilità

About Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.