Home / Alimentazione / Garganelli al ragù di coniglio
garganelli al ragù di coniglio

Garganelli al ragù di coniglio

I garganelli al ragù di coniglio con broccoletti è un piatto superlativo, e su questo non ci sono dubbi, così come è altrettanto vero che si tratta di una ricetta un po’ più complessa del solito con tanti ingredienti e diversi passaggi. Richiede quindi una certa abilità e soprattutto pazienza e cura  dei particolari. Il risultato però è sempre entusiasmante: un equilibrato mix di aromi e sapori delicati e intensi. Dal dolce del coniglio al verde dei broccoli.
L’abbinamento con un rosso leggermente fruttato, non troppo corposo è d’obbligo. Da degustare insieme a questi versi dedicati a tutte quelle persone che quando ti entrano nel cuore non ne escono più.

Per il palato. E Per il cuore

Da  “Malinconia Leggera” di Edward Estlin Cummings
Sebbene io abbia chiuso me stesso
come un pugno,
tu mi apri sempre
petalo per petalo
come la primavera apre (toccando sapientemente,misteriosamente)
la sua prima rosa.

Garganelli al ragù di coniglio. Gli ingredienti per 6 persone

  • 480 grazie di garganelli
  • 1/2 coniglio
  • Rosmarino
  • Cipolla
  • Sedano
  • Prezzemolo
  • Carota
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 litro di brodo
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro (facoltativo)
  • Sale, pepe qb
  • 1 spicchio d’aglio. Olio extravergine  di oliva
  • 1 broccoletto, tagliato a pezzi e sbollentato in acqua salata per 10 minuti.

Garganelli al ragù di coniglio. Il Procedimento

garganelli al ragù di conigliogarganelli con ragù di conoglioTagliare il coniglio a pezzi, mettere in casseruola con:

2 cucchiai d’olio, aglio, sale, pepe e un rametto di rosmarino.

Fare cuocere per bene.

 

garganelli al ragù di coniglioQuando la carne è cotta, disossare.

 

 

 

garganelli al ragù di coniglioPreparare un battuto di cipolla, sedano e carota. Aggiungere olio e prezzemolo, mettere a cuocere .

 

 

 

garganelli al ragù di coniglioAggiungere al soffritto la carne del coniglio tritata grossolanamente.

 

 

 

garganelli con ragù di conoglioUnire il fondo di cottura, far rosolare bene, aggiungere il vino e lasciare sfumare.

 

 

 

garganelli al ragù di coniglioSe si desidera un sugo rosso, aggiungere il concentrato di pomodoro. Coprire con il brodo e far cuocere per 30 minuti coperto e a fuoco lento.

 

 

 

garganelli al ragù di coniglioSbollentare brevemente i broccoletti in acqua salata.

 

 

 

garganelli al ragù di conigliogarganelli al ragù di coniglioQuando il ragù si sarà ripreso, aggiungere i broccoletti e far cuocere per altri 5 minuti

 

 

 

garganelli al ragù di coniglioCuocere i garganelli in acqua salata, scolarli e unirli al ragù. Saltare in padella.

 

 

 

garganelli al ragù di coniglioImpiattare e servire ben caldo

 

 

 

Garganelli al ragù di coniglio. Il Parere del medico

Si può considerare un piatto unico completo e nutriente, questa preparazione che abbina i glucidi complessi della pasta, con le proteine facilmente assimilabili della carne bianca. Colore e sapore, nonché vitamine fondamentali sono forniti dal mix di verdure suggeriti per l’esecuzione della ricetta. Il rosmarino, anche noto come “erba del ricordo”, possiede la virtù di essere uno stimolante della memoria, oltre che un insostituibile aromatizzatore di pietanze. Un’indicazione utile per soggetti celiaci: la proposta può prevedere la sostituzione dei garganelli con pasta di grano saraceno o riso integrale.

About Fiona Schena

Fiona Schena
Sono nata a Lonato del Garda nel 73, in casa, proprio sopra la cucina del ristorante dei miei genitori. Era inevitabile che diventassi una cuoca, sto in cucina da più di vent'anni: non so se mi spiego... Mi piacciono gli animali, ho un cane che si chiama Cesare e due gatti. Adoro il mare, ma anche il lago, come è ovvio per una persona che è diventata grande su Garda. Amo leggere, sopratutto le poesie. Sono una donna semplice con idee chiare e passioni profonde. Amo la vita in ogni sua forma e come tale la rispetto, mantenendo un'etica personale. La cucina e la poesia sono passioni incontrollabili: farle convivere può diventare un'opera d'arte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.