Home / Attualità / Mercato della radiografia digitale
Mercato della radiografia digitale

Mercato della radiografia digitale

Radiografia digitale: si diffondono i dispositivi senza fili. Le innovazioni, peraltro, non sono legate soltanto al benessere del paziente. Vi offriamo in questo articolo un’istantanea del mercato, dalla quale appare chiaro che i meccanismi economici funzionano nella sanità come in qualsiasi altro segmento, o almeno similmente.

Radiografia digitale: se i pazienti fanno registrare grandi volumi, cresce la carenza di risorse qualificate nel settore della sanità in Europa.

E’ previsto che gli ospedali investano sempre di più nella radiografia digitale con la ripresa dell’economia. E’ vero, invece, che il segmento della radiografia computerizzata è saturo: diminuiscono entrate e unità vendute. La tecnologia, tuttavia, non diventerà obsoleta e resterà attiva nei centri diagnostici e nei piccoli ospedali.

Radiografia digitale e computerizzata: la differenza

Se la radiografia computerizzata fornisce immagini mediche digitali da raggi X, pronte per la diagnosi, utilizzando fosfori a memoria, nella radiografia digitale un sensore fornisce in uscita direttamente i dati digitali, senza bisogno di procedimenti intermedi.

Radiografia digitale e computerizzata, una nuova analisi

Nella sua “Analysis of the European digital and computed radiography markets”, Frost & Sullivan rileva che il segmento della radiografia digitale ha prodotto entrate per 131 milioni di dollari nel 2014. Secondo le stime, questa cifra raggiungerà quota 202,7 milioni di dollari nel 2019. Le entrate relative alla radiografia computerizzata scenderanno fino a 86,7 milioni di dollari nel 2019, dai 117,4 milioni di dollari registrati nel 2014.
Che cosa accadrà? Presumibilmente, gli operatori sanitari in Europa ridurranno la spesa per la radiografia digitale e computerizzata nei prossimi due anni. Il mercato a breve termine sarà sostenuto unicamente dalle sostituzioni.

Radiografia digitale e computerizzata, per saperne di più

Poornima Srinivasan, analista di Frost & Sullivan, ha dichiarato che “I fornitori di soluzioni devono concentrarsi sull’innovazione a prezzi competitivi per restare a galla. Ora che i rilevatori a pannelli piatti sono disponibili alla metà del prezzo di cinque anni fa, la tecnologia richiesta per costruire rilevatori per radiografia digitale, in particolare, diventerà più accessibile”.
La radiografia digitale può essere offerta insieme ai sistemi informativi radiologici e ai sistemi di archiviazione immagini e di comunicazione: ciò accrescerà l’interesse.

Il mercato arriderà in Europa ai produttori con un portafoglio di prodotti diversificato .

Conclude Srinivasan: “Inoltre, i sistemi di radiografia digitale fissi e mobili stanno guadagnando popolarità rispetto ai retrofit (nuove tecnologie o funzionalità vengono aggiunte a un sistema vecchio, ndr), ampliando l’ambito di applicabilità dei dispositivi e la portata del mercato. Le tecnologie interoperabili point-of-care di radiografia digitale come i sistemi portatili e wireless, in particolare, stanno facendo rapidi progressi nel settore sanitario di questa regione”. La chiave è per i fornitori sviluppare relazioni a lungo termine con distributori, ospedali e centri di imaging stand-alone.

 

About Isabella Lopardi

Isabella Lopardi
Isabella Lopardi ha lavorato come giornalista, traduttrice, correttrice di bozze, redattrice editoriale, editrice, libraia. Ha viaggiato e vissuto a L'Aquila, Roma, Milano. Ha una laurea magistrale con lode in Management e comunicazione d'impresa, è pubblicista e redattore editoriale. E' preside del corso di giornalismo della Pareto University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.