Home / Benessere / I 5 benefici dello yoga
Benefici yoga

I 5 benefici dello yoga

Sting, Nicole Kidman, Madonna e Meg Ryan lo praticano assiduamente. Ma lo yoga non affascina solo i divi del cinema e della musica: anche le persone comuni lo apprezzano, tanto che i corsi dedicati a questa disciplina sono in continuo aumento. Del resto, si tratta di una tecnica 5 volte benefica.

Che cos’è lo yoga

A differenza di quanto pensano in molti, lo yoga non è semplicemente un’attività fisica. Si tratta di una vera e propria filosofia di vita, che punta al raggiungimento dell’unione fra corpo e mente. Di questa disciplina si pratica prevalentemente la parte fisica, detta Hatha Yoga, che si basa sull’assunzione di determinate posizioni, chiamate asana, mantenute con il controllo del respiro e il dominio della mente. Sono prevalentemente posizioni statiche: unite a una respirazione corretta e a un atteggiamento mentale finalizzato a cancellare ogni forma di pensiero, contribuiscono a “svuotare” la mente da ogni preoccupazione.

1. Migliora la scioltezza e la mobilità

È uno dei benefici più evidenti dello yoga. Le asana, infatti, favoriscono un graduale allungamento della muscolatura e allenano i muscoli e i tendini a diventare più elastici. Anche il respiro, molto importante nello yoga, facilita la distensione della muscolatura (una corretta respirazione favorisce uno stato di rilassamento globale utile per il lavoro di allungamento muscolare). Il risultato? Dopo un po’ di pratica, la persona ha un corpo sciolto e articolazioni più mobili, impara ad assumere posture corrette e soffre in maniera minore di dolori articolari.

2. Stimola la circolazione

Lo yoga stimola la circolazione del sangue anche nelle zone più periferiche del corpo, migliorando così l’ossigenazione di tutti i tessuti. Le asana, infatti, coinvolgono ogni distretto del corpo, anche quelli poco coinvolti dai movimenti quotidiani: di conseguenza, moltissime terminazioni capillari localizzate nei muscoli e solitamente inerti, durante l’esercizio, diventano attive. Servono, infatti, a portare ossigeno e nutrimento alle parti chiamate in causa dal movimento. Di conseguenza, sangue e linfa scorrono con più facilità.

3. Rilassa

Le posizioni tipiche dello yoga e il ritmo lento con cui sono eseguite favoriscono il rilassamento mentale e fisico. Anche il respiro offre un importante contributo da questo punto di vista. Occorre sapere, infatti, che il ritmo respiratorio richiesto dallo yoga prevede quattro fasi: ispirazione, pausa, espirazione e pausa. Le persone, invece, respirano generalmente in modo più concitato: prima ispirano, poi espirano, e così via, senza mai fermarsi. Lo yoga aiuta a capire che è possibile anche prendersi delle pause, che inducono tranquillità e che permettono di sfruttare appieno la capacità di estensione il torace e, quindi, di introdurre una quantità di aria maggiore.

4. Insegna a conoscere il proprio corpo

Lo yoga aiuta a percepire meglio il proprio corpo e la sua posizione nello spazio, migliorando così la conoscenza di sé e anche alcune capacità, come l’equilibrio. Infatti, il fatto di dover mantenere per un certo arco di tempo determinate posizioni stimola i fasci muscolari profondi che presiedono proprio al mantenimento dell’equilibrio. Ma non solo: fa scattare una sorta di memoria all’interno dei muscoli, per cui il cervello impara a riconoscere e a utilizzare più rapidamente aree non coinvolte dai normali movimenti. È come se il corpo si educasse gradualmente all’utilizzo e al riconoscimento di ogni sua parte.

5. Regala buon umore

Lo yoga aumenta la produzione e la concentrazione di serotonina, l’ormone che regala benessere e serenità, e diminuisce i livelli di monoamina ossidasi, inibitore della serotonina. Il risultato? Questa disciplina agisce come un perfetto anti-depressivo e anti-stress. Inoltre, lo yoga prevede delle posizioni che allungano e quindi stimolano il tratto lombare dove, non solo si accumulano stress e tensioni, ma sono presenti anche le surreni, le ghiandole dell’energia (producono, infatti, ormoni di vitale importanza per l’organismo). Praticare questa disciplina dà, quindi, una sferzata di vitalità all’organismo.

 

About Silvia Finazzi

Silvia Finazzi
Giornalista freelance dal 2001, giornalista professionista dal 2008, web writer e copywriter dal 2010, scrive principalmente di salute, medicina, attualità, benessere, tecniche naturali, alimentazione, psicologia e maternità. Attualmente, è caporedattore del free press Io Bimbo Magazine, collabora con il sito www.bimbisaniebelli.it, il magazine www.modaacolazione.com, il settimanale Viversani&belli e il mensile Come Stai. Inoltre, svolge attività di web writer, content editor e copywriter per diverse aziende. Ha scritto diversi libri e volumi e ha vinto quattro premi giornalistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.