Home / Salute / Tosse dei bambini, come affrontarla
Tosse bambini

Tosse dei bambini, come affrontarla

La tosse rappresenta un sintomo molto frequente nei bambini, anche in estate. È tra le cause più comuni che spingono un genitore a consultare il pediatra, perché si tratta di un sintomo fastidioso che può disturbare il sonno del piccolo e, a volte, provocargli anche il vomito. È bene sapere che questo sintomo è una difesa naturale del corpo.

La tosse grassa

Serve a liberare le vie aeree da qualche cosa che le ostruisce, come il catarro o un corpo estraneo, e che è caratterizzata dalla risalita proprio del catarro verso la gola è detta tosse grassa. La causa più frequente di quella grassa in un neonato è il raffreddore: il piccolo non è in grado di espellere il muco, che scola quindi nel retrofaringe, dove innesca il riflesso della tosse che mira a rimuoverlo. Questo tipo di tosse si manifesta soprattutto quando il bambino è in posizione distesa e in genere si calma una volta liberato il nasino dal muco.

Come si cura

Soprattutto se è presente catarro, la tosse grassa diventa utile a rimuoverlo e perciò va lasciata passare da sola, al limite si può somministrare semplicemente del vapore, in base all’indicazione del pediatra. Sono molto utili anche i lavaggi nasali con soluzione fisiologica e, quando l’età lo permette, gli aerosol perché apportano liquidi, hanno un effetto emolliente locale sulle secrezioni e ne facilitano l’eliminazione. Il pediatra potrebbe poi prescrivere farmaci espettoranti, che sciolgono il muco e ne facilitano l’espulsione.

La tosse secca

Se non ci sono secrezioni e il disturbo deriva da infezioni virali, da un bruciore della gola o da un’irritazione delle parti più alte dei bronchi, la tosse si definisce secca. In questo caso non rappresenta un meccanismo di difesa: è solo un disturbo e può infastidire molto il bambino, rendendo difficile il sonno. Quando è ai primi stadi dell’infiammazione, poi in genere le mucose irritate producono muco e la tosse cambia caratteristiche, diventando grassa. È il pediatra che deve individuare le cause della tosse secca, tra cui può esserci un’allergia.

Le cure

I sedativi della tosse possono offrire sollievo, ma devono essere assolutamente prescritti dal pediatra. Contemporaneamente si può cercare di sfiammare la mucosa con aerosol. In ogni caso, oltre a pensare a calmare gli attacchi, occorre rimuovere la causa irritativa, cioè che ha scatenato l’episodio.

Se dura a lungo

La tosse, sia grassa sia secca, è uno dei disturbi più recidivi, cioè lento a guarire, e può accompagnare il bambino per giorni. Se la tosse persiste bisogna rivolgersi al pediatra. Infatti:

– se la tosse è persistentemente catarrosa può essere il campanello di allarme di una sinusite;

– se la tosse è persistentemente secca può nascondere un’allergia;

– se la tosse assume un tono metallico e canino può significare che è in corso una laringite o che vi è la presenza di un corpo estraneo.

Consigli utili

E’ bene seguire alcune regole.

  1. Procurarsi un umidificatore: in questo modo si crea aria più pulita, si aiuta il piccolo a respirare meglio e a evitare quella sensazione di secchezza alle vie respiratorie responsabile di irritazioni e dunque anche della tosse.
  2. Se è presente catarro, è questo che deve essere sciolto per far guarire il bimbo. Anche in questo caso è utile umidificare l’aria.
  3. Mamma e papà non devono assolutamente fumare: i bambini figli di fumatori soffrono di un maggior numero di episodi di tosse rispetto ai loro coetanei figli di non fumatori.

 

About Silvia Finazzi

Silvia Finazzi
Giornalista freelance dal 2001, giornalista professionista dal 2008, web writer e copywriter dal 2010, scrive principalmente di salute, medicina, attualità, benessere, tecniche naturali, alimentazione, psicologia e maternità. Attualmente, è caporedattore del free press Io Bimbo Magazine, collabora con il sito www.bimbisaniebelli.it, il magazine www.modaacolazione.com, il settimanale Viversani&belli e il mensile Come Stai. Inoltre, svolge attività di web writer, content editor e copywriter per diverse aziende. Ha scritto diversi libri e volumi e ha vinto quattro premi giornalistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.