Home / Turismo / Arcipelago toscano: cosa visitare girovagando via mare
Arcipelago toscano: cosa visitare girovagando via mare

Arcipelago toscano: cosa visitare girovagando via mare

Arcipelago toscano: cosa visitare girovagando via mare
Forte dei Marmi

Quante mete interessanti può offrire la Toscana: le sue colline famose nell’immaginario di tutto il mondo, le città d’arte e le coste, che offrono variegate tipologie di vacanze, dalle più mondane in Versilia, a vacanze glam a Punta Ala, fino alle coste maremmane con lunghe spiagge e spazi ampi, che si protendono fino al Monte Argentario. Ma per gli amanti del mare nulla può superare l’incanto di una vacanza nell’ arcipelago toscano.

Arcipelago toscano: cosa visitare girovagando via mare
Livorno, Castello del Boccale

La Toscana, infatti, vanta un arcipelago di isole dalle acque cristalline. Quelle visitabili sono comodamente raggiungibili tramite traghetti, dalle principali località turistiche costiere della regione. Perché non organizzare una vacanza all’insegna della scoperta di questi gioielli? L’alternativa ai traghetti, spesso affollati in estate e con il vincolo degli orari è il noleggio yachts in Toscana. Questa soluzione ti lascia la libertà di scegliere il tuo percorso con i modi e tempi che preferisci.

Arcipelago Toscano: uno scrigno di perle

Destinazione immancabile in questo arcipelago è l’Isola d’Elba. Puoi dedicare del tempo alla circumnavigazione dell’isola e scoprire le spiagge più belle dove fare un bagno rinfrescante. In alta stagione è molto frequentata, quindi se preferisci luoghi più tranquilli, dirigiti verso Pianosa: quest’isola è incontaminata da 150 anni e, oltre ad un piccolo centro abitato, offre una natura rigogliosa e un fondale di sicuro interesse. Dirigendosi verso sud s’incontra l’Isola di Monte Cristo che, essendo una riserva biogenetica protetta, è molto complicato ottenere un permesso di sbarco: meglio ammirarla da lontano, lasciandola avvolta nel mistero, che fu enfatizzato anche dal romanArcipelago toscano: cosa visitare girovagando via marezo di Alexandre Dumas, ambientato proprio qui.

A sud dell’arcipelago toscano si trova l’isola del Giglio e Giannutri: due paradisi. Quando ti avvicinerai a Giannutri, la bellezza delle acque ti sorprenderà. Attracca il tuo yacht e fai una camminata per l’isola: quello che ha da offrirti sono scorci di una natura incontaminata. Sull’isola troverai solo un residence, qualche casa sparsa e un ristorante. Il luogo ideale dove fuggire per ritemprarsi.

Arcipelago Toscano: le spiagge più suggestive

Dopo aver goduto della pace di Giannutri, salpa nuovamente alla volta dell’isola del Giglio: 29 kilometri di spiagge e, il mezzo più comodo per poterle visitare, è via mare. Attracca alla spiaggia di Giglio Campese e fai una lunga passeggiata: la sua posizione riparata dai venti la rende particolarmente piacevole. Tappa successiva Le Cannelle: hai presente una spiaggia Arcipelago toscano: cosa visitare girovagando via maredai fondali bassi e l’acqua limpida? Eccola di fronte a te: armati di maschera e pinne perché ne vale la pena! La spiaggia dell’Arenella ti permetterà di godere di un attimo di pace, essendo la meno frequentata. Una tappa d’obbligo è anche la spiaggia delle Caldane, a sud dell’isola. Quest’ultima è un luogo magico per ammirare il tramonto, magari mentre sorseggi un aperitivo sul tuo yacht! A questo punto, giunta la sera è ora di una cena piacevole: attracca la tua imbarcazione al porto e scegli uno dei numerosi locali sulla passeggiata.

Vivere una vacanza a stretto contatto con il mare rigenera i sensi e, nel grigio inverno, ti poterai il magnifico ricordo di colori e profumi che solo quest’arcipelago, così inaspettatamente bello, può regalarti.

About Rita Tosi

Rita Tosi
Manager della comunicazione, che da circa 20 anni si occupa di di tecniche di relazioni e sviluppo strategico per aziende e privati che cercano visibilità. Dopo un necessario passaggio (e sosta) nelle principali agenzie di comunicazioni internazionali (Edelman, Gruppo Publicis e Hill&Knowlton) con ruoli apicali, continua a creare eventi e rafforzare il proprio know-how attraverso l'attività in proprio. Allena la sua capacità organizzativa, gestionale e di relazione anche in famiglia, con 1 marito, 3 figli, 1 cane, 4 tartarughe, 4 pesci rossi, 1 geco e un terrazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.