Home / Alimentazione / Alimenti 10 e lode: borlotti, canellini, di Spagna: purché siano fagioli
Alimenti 10 e lode: borlotti, canellini, di Spagna: purché siano fagioli

Alimenti 10 e lode: borlotti, canellini, di Spagna: purché siano fagioli

Alimenti 10 e lode: borlotti, canellini, di Spagna: purché siano fagioliI fagioli come molti altri legumi rappresentano uno degli alimenti più consumati al mondo. Presso le diverse civiltà c’è sempre stata una loro classificazione simbolica. Se nell’antico Egitto i “Dolichos” (fagioli dall’occhio) identificavano il cibo rituale dei sacerdoti, presso i Romani venivano consumati dal popolo e Virgilio li chiamava  “vilem phaseulum” perché troppo comuni e perciò indegni per le famiglie illustri.

Fu durante il Medioevo che questi prodotti della terra, dalle eccellenti proprietà nutritive simili alla carne, divennero simbolo cristiano di continenza e umiltà.

A seguito della scoperta dell’America, con l’arrivo dei “Phaseolus vulgaris” (borlotti, cannellini ecc.) si affermò una distinzione d’uso tra le tipologie americane e quelle locali. Se i fagioli dall’occhio erano il companatico della gente rozza, i “fagioli d’America” venivano considerati una merce preziosa per i potenti, adatti anche ai banchetti papali.

Successivamente, un secolo dopo il loro arrivo, anche i fagioli americani (grossi, resistenti e molto produttivi), erano ormai così diffusi che abbandonarono le mense più ricche per divenire un cibo plebeo. Indicativa è l’epigrafe tombale di Bertoldo, riportata nella novella di Giulio Cesare Croce (1606), che suggella l’epopea terrena del bifolco: “morì con aspri duoli / per non poter mangiar rape e fagioli”.

10 ottimi motivi per scegliere i fagioliAlimenti 10 e lode: borlotti, canellini, di Spagna: purché siano fagioli

  1. Sono molto nutrienti . contengono moltissimi componenti chimici naturali che danno benefici al cuore e tutto il sistema cardiovascolare
  2. Sono ricchi di vitamine lipo ed idro solubili (A,B,C,E) e sali minerali
  3. Contengono fibre solubili e lecitina, le prime contribuiscono ad una buona salute intestinale, la seconda riduce il colesterolo evitando l’accumulo di grassi nel sangue
  4. Sono ricchi di ferro, l’ideale per combattere l’anemia
  5. Grazie all’alto contenuto in carboidrati, hanno un elevato potere saziante, assunti con moderazione sono ideali per una dieta ipocalorica, aiutano a raggiungere velocemente il senso di sazietà.
  6. Anche inscatolati mantengono tutte le loro proprietà, unico neo , l’elevata presenza di sodio quindi è consigliabile scolarli e sciacquarli prima di consumarli.
  7. Il consumo frequente di fagioli aiuta a ridurre il rischio di cancro grazie alla presenza degli steroli vegetali
  8. Ideali anche per chi è affetto da diabete infatti, l’alto contenuto di fibre rende il rilascio del glucosio molto lento.
  9. Ricchi in fosforo, calcio e potassio , preziosi alleati di muscoli e ossa
  10. L’elevato contenuto di proteine li ha resi famosi come il piùvalido sostitutivo vegetale della carne, con un’assunzione di acidi grassi saturi pari a zero.

Alimenti 10 e lode: borlotti, canellini, di Spagna: purché siano fagioliAnche i fagioli hanno qualche controindicazione

Pur essendo un ottimo alleato per la nostra salute, i fagioli hanno qualche piccola controindicazione cui è bene prestare attenzione.

Crudi sono tossici, assunti non cotti possono portare a diarrea e vomito: a volte si rende addirittura necessario il ricovero in ospedale.

Cottura e ammollo eliminano ogni rischio.

Per via dell’alto contenuto di oligosaccaridi delle fibre, si manifesta una fermentazione intestinale che causa gonfiore e flatulenza, in alcuni soggetti sensibili, anche diarrea.

Che cosa contengono 100 grammi di fagioli

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI PER 100 g
Valore energetico 340 kcal
Proteine 21 g
Carboidrati 60 g
di cui zuccheri 4 g
Grassi 0.9 g
Di cui saturi 0.3 g
Di cui monoinsaturi 0.1 g
Di cui poli-insaturi 0.5 g
Fibre 13 g
Sodio 8 mg

 

 

 

 

 

 

 

 

About Daniele Sciotti

Daniele Sciotti
Daniele Sciotti, Esperto di alimentazione Classe 1979 origini contadine e un amore incondizionato per la dieta mediterranea! Inizia lo studio della scienza dell’alimentazione dopo aver sofferto in prima persona e in famiglia di obesità! Attualmente laureando in scienze dell’alimentazione e gastronomia presso l’Università san Raffaele di Roma. Dal 2016 è iscritto all'Enesag (ente nazionale esperti in alimentazione e gastronomia). Altre passioni? Sicuramente la musica che studia da quando aveva 11 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *