Home / Benessere / Pillole di movimento: in farmacia per curare la sedentarietà
Pillole di movimento: in farmacia per curare la sedentarietà

Pillole di movimento: in farmacia per curare la sedentarietà

Si chiama Pillole di movimento la campagna nazionale Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti che ha l’obiettivo di  contrastare la sedentarietà promuovendo la cultura del movimento.

Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sport nell’ambito del Bando EPS 2020: la campagna, in pratica, prevede la distribuzione di  480.000 confezioni di “Pillole di movimento” attraverso le farmacie dei circuiti Gruppo Lloyds e Federfarma provinciali, partner del progetto. Testimonial della campagna: il cantante, attore e intrattenitore Lodo Guenzi, protagonista dello spot di lancio del progetto.Pillole di movimento: in farmacia per curare la sedentarietà

“È stato divertente girare il video”, commenta Lodo Guenzi. In questa fase storica la gente ha poca speranza e molta paura a uscire di casa, invece questa è una buona occasione per uscire e far circolare le endorfine. Inoltre, è bello sapere che un’idea nata nella mia città diventa un’opportunità per tutta Italia”.

Cosa sono le Pillole di movimento

Le confezioni di “Pillole di movimento” distribuite in tutto il nostro Paese, contengono coupon gratuiti che permetteranno di scegliere tra una rosa di oltre 1200 attività sportive e motorie promosse in tutta Italia.

Il bugiardino contenuto nella scatola, molto simile a quella di un farmaco da banco, permette di usufruire di un mese gratuito di attività fisica e verrà consegnato dal farmacista, così come un qualsiasi medicinale.

Il progetto è nato a Bologna nel 2010, grazie ad una rete capillare che si è creata tra Uisp, le aziende Asl e le farmacie coinvolte e che da quest’anno è stata lanciata per la prima volta a livello nazionale.

Da realtà territorale a progetto nazionale

“Pillole di movimento, da buona pratica territoriale innovativa, diventa ora progetto nazionale, grazie al supporto e al finanziamento del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri “, dice Tiziano Pesce, Presidente nazionale Uisp.

“È un segnale concreto nel percorso di riconoscimento dello sport come diritto di cittadinanza, quale politica pubblica. Promuovere sani e corretti stili di vita diventa importante come non mai anche per superare gli effetti della pandemia”.

Come detto, infatti 480.000 confezioni di “Pillole di movimento” verranno distribuite in tutta Italia, la campagna vede coinvolte

370 tra associazioni e società sportive dilettantistiche, 235 Comuni italiani e 31 Comitati Uisp.

Pillole di movimento: in farmacia

Come per ogni pillola, anche quelle di movimento di prendono in farmacia, gratuitamente.

“Basta andare in farmacia e chiedere Pillole di movimento, da lì in autonomia si possono attivare i percorsi preferiti. Le farmacie sono dislocate su tutto il territorio, dai piccoli paesi alle periferie delle città, il progetto può veramente arrivare a tutti i cittadini”, dice Achille Galina Toschi, presidente Federfarma Emilia Romagna.

Per saperne di più sulla campagna contro la sedentarietà potete consultare il sito della Uisp.

In alternativa potete contattare uno dei 31 comitati Uisp che partecipano al progetto:

Uisp Ascoli piceno

Uisp Avellino

Uisp Barletta-Andria-Trani

Uisp Biella

Uisp Bologna

Uisp Bolzano

Uisp Bra-Cuneo

Uisp Brindisi

Uisp Cagliari

Uisp Caserta

Uisp Castrovillari (CS)

Uisp Catania

Uisp Ferrara

Uisp Firenze

Uisp Zona Flegrea (NA)

Uisp Foggia e Manfredonia (FG)

Uisp Genova

Uisp Gorizia

Uisp Grosseto

Uisp La Spezia e Val di magra

Uisp Matera

Uisp Napoli

Uisp Padova

Uisp Perugia Trasimeno/Orvieto-MedioTevere (TR)

Uisp Reggio Emilia

Uisp Rimini

Uisp Rovigo

Uisp Salerno

Uisp Torino

Uisp Regionale Valle D’Aosta

Uisp Verona

 

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »