Home / Alimentazione / Alimenti 10 e lode. Uva: energia a prondo uso nel menu degli atleti
Alimenti 10 e lode. Uva: energia a prondo uso nel menu degli atleti

Alimenti 10 e lode. Uva: energia a prondo uso nel menu degli atleti

Le origini dell’uva sono antiche quanto il mondo, basti pensare che tutti i testi antichi ne parlano, in primis la Bibbia, i geroglifici degli antichi egizi ed anche fossili di foglie di vite provenienti dal paleolitico sono ulteriori esempi e testimonianze di come questa pianta ed il suo frutto abbiano radici antichissime sulla terra. Con il neolitico poi, l’inizio della dimora fissa delle popolazioni e l’avvio dell’agricoltura, inizia anche la coltivazione della vite e la produzione del vino ottenuto dalla fermentazione da particolari lieviti presenti sulla buccia dell’uva che trasformano gli zuccheri in alcol.

Uva da tavola e da vinoAlimenti 10 e lode. Uva: energia a prondo uso nel menu degli atleti

La prima grande distinzione che possiamo e dobbiamo fare sul frutto prodotto dalla vite è quella tra uva da tavola e da vino, la differenza principalmente sta nella grandezza del chicco, lo spessore della buccia e la presenza dei semi, nella prima, la buccia è molto più fine, i chicchi sono grandi e ci sono molti più semi rispetto a quella utilizzata per la produzione del vino. Abbiamo poi l’uva bianca e quella rossa, e tutta una serie di varietà che si differenziano per sapore e luogo di produzione. Dobbiamo dire che i principi nutraceutici sono presenti maggiormente nella buccia quindi, l’uva da vino avendo una buccia più spessa ne possiede di più ma il gusto più acidulo e le dimensioni ci inducono a consumare l’altra, l’uva da tavola che comunque non manca in principi nutritivi. I Sali minerali come il ferro, il magnesio, lo zinco ed il potassio sono tra i protagonisti presenti in questo frutto, vitamine del gruppo B, la A e la C sono anch’esse presenti significativamente e poi ci sono gli antiossidanti, uno su tutti il resveratrolo che possiede proprietà antiinfiammatorie ed antitumorali.

10 buoni motivi per mangiare uva

1 Aiuta a tenere bassi i livelli di colesterolo LDL nel sangue grazie al contributo delle sostanze antiossidanti presenti nella buccia.

2 Amica dei reni infatti, l’uva ha potere diuretico grazie al mix di zucchero e potassio che stimola la produzione di urina.

3 Antitumorale naturale, grazie al resveratrolo, l’uva svolge un ruolo di anticancro naturale in particolare per quello al seno e alla vescica.

4 Alleata del sistema immunitario, la presenza di vitamina C e degli antiossidanti, ci proteggono dai malanni stagionali.

5 Disintossicante e depurante, la presenza dei sali di potassio, l’elevata quantità di acqua e minerali, aiutano a depurare l’organismo favorendo l’eliminazione delle scorie e favorendo i transiti intestinali.

6 Alleata del sistema cardiovascolare, contribuisce a mantenere in salute il cuore ed i vasi sanguigni, tiene bassa la pressione sanguigna aiutando quindi a prevenire malattie come l’infarto, l’ictus e l’arteriosclerosi.

7 Antinfiammatoria, grazie ai carotenoidi e flavonoidi contenuti nell’uva posseggono proprietà in grado di contrastare l’infiammazione, combatte in particolare l’artrite reumatoide ed altre malattie infiammatorie.

8 Fa bene a tutto il sistema nervoso mantiene in salute la memoria, favorisce le capacità cognitive, contrasta l’invecchiamento cellulare e combatte lo stress.

9 E’ un ottimo energizzante, mangiata a colazione o spremuta come succo, centrifuga o estratto, aiuta ad affrontare la giornata con uno sprint maggiore, particolarmente indicata nella dieta degli sportivi e degli studenti.

10 L’uva è un ottimo idratante naturale e la pelle beneficia particolarmente di questa proprietà, la polpa e la buccia poi, applicate sulle ferite aiutano il processo di guarigione e applicate sule rughe ne contrastano la formazione.

Alimenti 10 e lode. Uva: energia a prondo uso nel menu degli atleti

Tabella nutrizionale dell’ uva

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI PER 100 g
Valore energetico 67 kcal
Proteine 0.6 g
Carboidrati 17 g
di cui zuccheri 16 g
Grassi 0.4 g
Di cui saturi 0.1 g
Di cui monoinsaturi 0 g
Di cui poli-insaturi 0.1 g
Fibre 1 g
Sodio 2 mg

Alimenti 10 e lode. Uva: energia a prondo uso nel menu degli atletiUva, troppo zuccherina per i diabetici

Chi soffre di diabete deve consumare l’uva con moderazione perché ricca in zuccheri semplici.

L’acidità dell’uva la rende controindicata anche a chi soffre di problemi gastrici come l’ulcera gastrica, il reflusso gastrico e la gastrite.

 

 

About Daniele Sciotti

Daniele Sciotti, dott. in Scienze della nutrizione umana Origini contadine e un amore incondizionato per la dieta mediterranea. Nato a Velletri, in provincia di Roma, da sempre a contatto con il verde e la natura di quei meravigliosi luoghi ricchi di tanta storia e soprattutto di tradizioni, inizia lo studio della scienza dell’alimentazione dopo aver sofferto di obesità. Una laurea magistrale in scienze della nutrizione umana conseguita presso l'Università San Raffaele di Roma Una laurea in scienze dell’alimentazione e gastronomia presso l’Università San Raffaele di Roma. "100 Alimenti 10 e lode" è la sua prima opera letteraria pubblicata ad agosto 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »