Home / Bellezza / Denti più bianchi? I rimedi naturali per un sorriso smagliante
Denti più bianchi? I rimedi naturali per un sorriso smagliante

Denti più bianchi? I rimedi naturali per un sorriso smagliante

È noto come il fumo, l’assunzione di zuccheri e di alcuni alimenti come tè, caffè e vino rosso possono a lungo termine ingiallire o macchiare i denti.

La soluzione migliore è sempre quella di rivolgersi a un bravo dentista, per una pulizia accurata che non miri solo allo sbiancamento dei denti ma anche alla rimozione di placca e batteri.

Esistono però, diversi rimedi naturali per migliorare il sorriso.

Infatti, denti bianchi uguale sorriso e alito gradevoli, una bocca sana e pulita.

Alcuni rimedi naturali, se usati con parsimonia, consentono di ottenere un sorriso più luminoso. A patto di ricordare che “naturale” non è sinonimo di “innocuo”.

Attenzione: se si ha mal di denti o problemi al cavo orale, meglio evitare e consultare sempre un dentista.

Denti bianchi: i rimedi naturali

  • Bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è il rimedio più efficace per sbiancare i denti, non a caso è usato negli studi professionali e costituisce l’ingrediente principale della maggior parte dei dentifrici in commercio.

Spazzolando i denti con bicarbonato di sodio puro si ottiene un efficace effetto sbiancante, soprattutto grazie ai microgranuli da cui è costituito.

Per sbiancare i denti e liberarli anche dalla placca, metterne un velo sullo spazzolino umido e spazzolare i denti dolcemente per evitare di ferire le gengive.

Non eccedere nell’uso per non corrodere lo smalto.

Un altro utilizzo, visto che il bicarbonato può essere abrasivo, è quello di scioglierlo prima in acqua e fare dei semplici risciacqui (come fosse un colluttorio).

  • Succo di limone

Tra i rimedi naturali per sbiancare i denti troviamo il limone: i suoi acidi sbiancano i denti ingialliti e macchiati, e sono anche molto utili per sciogliere il tartaro e rinfrescare l’alito.

Il succo di limone inoltre è antibatterico e, grazie all’elevata concentrazione di vitamina C, rinforza le gengive.

Per sfruttare il potenziale sbiancante del limone è sufficiente lavarsi i denti con un po’ di succo di limone appena spremuto, spazzolando dolcemente per qualche minuto prima di risciacquare a fondo. Eseguire questo lavaggio massimo 2 volte alla settimana, per non danneggiare la dentina.

Inoltre, sono possibili anche i risciacqui con il succo di limone oppure passarlo direttamente sui denti e poi sciacquare la bocca con acqua.

Non esagerare con questo rimedio perché può causare l’indebolimento dello smalto.

  • Carbone vegetale

Il carbone vegetale è il prodotto della carbonizzazione di alcuni tipi di legname, e in molti paesi viene usato abitualmente per l’igiene orale quotidiana, anche perché è totalmente privo di rischi per la salute qualora venga ingoiato.

Mettere un pizzico di carbone vegetale in polvere sullo spazzolino inumidito e lavare i denti. Non aggiungere il dentifricio perché potrebbe di aumentare eccessivamente l’azione abrasiva.

Per evitare il rischio di graffiare i denti puoi aggiungere al carbone vegetale qualche goccia d’acqua, in modo da formare una pasta facile da usare.

  • Buccia d’arancia

Gli agrumi, come il limone, hanno proprietà sbiancanti per i denti.

Così anche l’arancia, per la precisione la sua buccia.

Basta prendere la parte bianca e massaggiarla sui denti con movimenti circolari.

  • Salvia

Basta utilizzare una o due volte a settimana la salvia da applicare sui denti.

È ricca di principi attivi e oltre ad avere proprietà sbiancanti, ne ha anche antibatteriche e contro l’alitosi.

  • Aceto di mele

Come l’olio d’oliva anche l’aceto di mele ha proprietà sbiancanti.

Si può utilizzare per ottenere lo sbiancamento naturale con risciacqui dopo aver lavato i denti.

È importante diluirlo con acqua e fare dei risciacqui, dopodiché risciacquare la bocca con acqua. Non usarlo troppo spesso.

Mentre per l’olio di oliva basta mettere qualche goccia d’olio su una garza e strofinare i denti una volta alla settimana.

Controindicazioni dei rimedi naturali per sbiancare i denti

Sbiancare i denti a casa è sconsigliato in caso di ipersensibilità dentale, infezioni del cavo orale e retrazione gengivale, perché potrebbe aumentare la sensibilità dentale.

In particolare, l’utilizzo casalingo del bicarbonato di sodio per sbiancare i denti è controindicato per tutti coloro che soffrono di alterazioni dell’equilibrio acido-basico, come insufficienza renale e ipertensione o che assumono farmaci steroidei o diuretici.

Inoltre l’uso prolungato di acido citrico o di bicarbonato di sodio è sconsigliato perché potrebbero in entrambi i casi risultare eccessivamente abrasivi e rovinare lo smalto.

Denti bianchi: alternative ai rimedi naturali

  • Mascherine sbiancanti: solitamente all’interno del kit si trovano mascherine in morbido silicone e gel sbiancante a base di perossido di carbammide. È un trattamento puramente estetico e clean beauty.
  • Penna sbiancante: è un rimedio fai da te da utilizzare a casa e, come suggerisce il nome, è un dispositivo simile a una penna riempito con gel sbiancante da applicare sui denti.

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »