Home / Eros & Psiche / Le vacanze sono finite. Ecco 5 consigli per riprendere il lavoro senza stress
Le vacanze sono finite. Ecco 5 consigli per riprendere il lavoro senza stress

Le vacanze sono finite. Ecco 5 consigli per riprendere il lavoro senza stress

Hai trascorso le tue vacanze svegliandoti tardi, mangiando negli orari più disparati , divertendoti e poi scatta il conto alla rovescia: meno 3, meno 2, meno 1 . Le vacanze sono finite.

Il momento di transizione dalle ferie alla ripresa dei ritmi lavorativi per molti non è facile, anche se si ama il lavoro che si fa: l’aspettativa di rientrare più freschi e creativi spesso si confronta con la realtà dei giorni passati a smistare una lunga lista di messaggi di posta elettronica o di compiti noiosi.

E così compare quella sensazione di “schiacciamento” che ci fa perdere subito il senso di benessere acquisito durante la pausa estiva.

Quindi, come si può evitare di sentirsi stritolati dalla realtà e mantenere invece il fulgore e la positività conquistati durante le vacanze?

Ecco 5 suggerimenti che ho messo a punto proprio in questo periodo.

Le vacanze sono finite. Pianifica il tuo ritorno

Il modo migliore per evitare la crisi post-vacanza è quella di pianificare il tuo ritorno. Potrebbe essere un po’ troppo tardi, ma questo è un ottimo suggerimento che potresti applicare la prossima volta.

Significa organizzare in anticipo non solo la partenza, ma anche il rientro al lavoro.

La cosa migliore è tornare uno o due giorni prima, in modo da avere abbastanza tempo per acquistare prodotti alimentari, disfare le valige, riordinare i pensieri, dare un’occhiata veloce alle mail e regolare il ritmo sonno/veglia e sentirsi pronti per il rientro ma non senza fiato

Le vacanze sono finite: Limita gli impegni il primo giorno di lavoro

Spesso abbiamo la tendenza a compensare il tempo di assenza cercando di fare il più possibile il primo giorno di lavoro. E questo è anche il modo migliore per impazzire e sentirsi frustrati. Rendi il primo giorno “facile”, non cercare di fare tutto, dedicati semplicemente alle priorità. Evita di fissare riunioni (a meno che non sia realmente obbligatorio) e comunica ai colleghi di non prendere appuntamenti per te.

Le vacanze sono finite. Prendi il tuo tempo per abituarti

Approfitta del messaggio “fuori ufficio”. Invece di togliere l’email automatica che avvisava della tua assenza per le ferie, lasciala ancora per quel primo giorno o almeno per la mattina, in questo modo avrai più tempo per leggere e rispondere alle email ricevute, senza sentire la pressione di rispondere subito alle nuove mail in arrivo.

Le vacanze sono finite. Sì alla pausa caffè o pranzo coi colleghi

Prendere un caffè o fare la pausa pranzo con i tuoi colleghi è un modo meraviglioso per riallacciare i contatti e mantenere l’energia della vacanza, magari raccontando qualche momento che ti è particolarmente piaciuto. È anche una grande opportunità per farti aggiornare su cosa è successo in ufficio durante la tua assenza.

Le vacanze sono finite. Non subissarti di impegni al di fuori del lavoro

Per la prima settimana di rientro al lavoro evita di rienpirti di impegni (non indispensabili) prima o dopo l’orario di lavoro.

Potresti aver bisogno di prenderti cura dei tuoi figli o di comprare qualche cosa per la casa, va bene, ma non occupare il tuo tempo con attività che puoi rimandare alla settimana successiva. Invece, prendi il tuo tempo libero per fare qualche esercizio fisico o semplicemente rilassarti con un bel bagno o la lettura di un libro. Tutto ciò che toglie la pressione e lo stress è una buona idea.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About Tiziana Naclerio

Tiziana Naclerio
Sono una Life & Business Coach, vivo a Imperia, nella bellissima Liguria di Ponente, e lavoro in tutta Italia conducendo corsi per privati e aziende sul potenziamento e sviluppo delle risorse umane, Tengo inoltre sessioni individuali di coaching anche via skype. Il coaching nasce con l'idea di abbracciare il cambiamento, liberarsi dalle credenze limitanti e superare gli ostacoli al fine di creare i risultati che si vogliono nella vita, di lavoro ma, soprattutto, di BEN-ESSERE. E per me, BEN-ESSERE, significa 1) apprezzare ogni giorno della propria vita 2) scoprire e valorizzare ciò che funziona 3) apprendere continuamente 4) essere connessi alle persone 5) inserire gioia e divertimento in tutto ciò che si fa 6) apprezzare le idee, i sogni, gli obiettivi diversi 7) vivere in modo ottimista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.