Home / Salute / Donne: i corretti stili di vita possono prevenire il 40% dei tumori
Donne: i corretti stili di vita possono prevenire il 40% dei tumori

Donne: i corretti stili di vita possono prevenire il 40% dei tumori

Se la diagnosi precoce permette di anticipare il momento in cui si scopre un tumore, altri semplici interventi consentono di ridurre il rischio che alcuni tumori si presentino: si tratta delle abitudini, dei comportamenti salutari e dei corretti stili di vita.

La prevenzione, quindi, è nelle mani di ognuno di noi.

L’importanza dei corretti stili di vita

“La corretta informazione può permettere alle donne di vivere in salute”, dice Sandra Balboni, Presidente dell’Associazione Loto OdV.

“Due anni di pandemia ci hanno confermato la necessità di adottare corretti stili di vita e di tutelare ai massimi livelli la salute di noi donne e dei nostri familiari.

Ormai tutti gli studi scientifici hanno confermato che la prevenzione rimane l’arma vincente e seguire corretti stili di vita può permettere di evitare il cancro.

Non svolgere alcuna attività fisica, fumare, abbandonare la dieta mediterranea, consumare in modo eccessivo alcool, sono scorretti stili di vita che possono favorire l’insorgenza di tumori.

In particolare, preoccupa il fumo di sigaretta che in questi anni ha registrato un forte incremento fra le donne comportando una crescita significativa di tumori del polmone, ma anche della vescica e del seno che sono direttamente legati al tabagismo.”

Ci sono però, alcune credenze ancora troppo diffuse secondo le quali, per esempio, tumore significa male incurabile.

Oggi non è più così, il 65% delle donne riesce a superare il cancro nelle sue diverse forme, una percentuale in costante ascesa rispetto a pochi anni fa.

“C’è ancora troppa ignoranza su molti aspetti legati alla malattia, in particolare su tumori come quello dell’ovaio, difficili da diagnosticare e che non possono giovarsi degli screening”, dice la presidente Balboni. “Per questo è importante favorire la comunicazione e il confronto.”

La campagna di comunicazione itinerante

Occuparsi del benessere della donna a 360 gradi e a tutte le età, sviluppare progetti di prevenzione e di educazione alla salute perché corretti stili di vita possono prevenire il 40% dei tumori, favorire, quando è possibile, la diagnosi precoce delle neoplasie e illustrare le più recenti innovazioni terapeutiche che stanno rivoluzionando la lotta al cancro nei paesi occidentali.

Questo è l’obiettivo del primo tour nazionale di informazione organizzato da Loto Onlus (Associazione di pazienti che si occupano del tumore all’ovaio e più in generale di tumori ginecologici) e FIDAPA BPW Italy (Federazione che riunisce le donne professioniste).

La campagna, partita a novembre 2022 e che durerà un anno, coinvolgerà le principali città della penisola e attraverso conferenze, webinar, incontri, dibattiti con medici e volontari dell’associazione ci saranno confronti sulla lotta al cancro a 360 gradi.

“È forte l’esigenza per una maggiore consapevolezza e attenzione verso la prevenzione, la diagnosi precoce e la cura di neoplasie”, dice Fiammetta Perrone, Presidente Nazionale FIDAPA BPW Italy.

“Molte delle nostre affiliate hanno dovuto affrontare malattie gravi come il tumore, alcune sono riuscite a superarlo ed è importante ora un ritorno alla vita.

Queste manifestazioni itineranti per il paese serviranno oltre a divulgare conoscenza anche a favorire fundraising (raccolta fondi) con l’obiettivo di avviare nuove campagne sempre più a tutela delle donne.”

 

 

Immagine copertina di Kate Trysh https://www.pexels.com/it-it/foto/persone-uomini-donne-danzando-4090012/

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »