Home / Eros & Psiche / Abbondanza concreta? Si realizza prima se la progetti in astratto
Abbondanza concreta? Si realizza prima se la progetti in astratto

Abbondanza concreta? Si realizza prima se la progetti in astratto

Nel mondo della crescita personale si parla tanto di autorealizzazione e di come raggiungerla attraverso la creazione di  un programma mentale adeguato, che non può prescindere dallo sviluppo di una mentalità di abbondanza .

Nel suo libro “The 7 Habits of Highly Effective People”, un testo nodale per lo sviluppo personale, l’autore Stephen Covey affronta per la prima volta il concetto della mentalità di abbondanza e di scarsità.

Non è certamente un segreto che la mentalità può influenzare radicalmente il corso della nostra  vita.

Gli studi sulla mentalità hanno già dimostrato ampiamente come ciò che pensiamo di noi stessi, e del mondo che ci circonda, può modificare drasticamente il modo in cui si apprende, come si gestisce lo stresscome si crea il successola resilienza e anche il modo in cui funziona il nostro sistema immunitario .

Mentalità di abbondanza: io vinco, tu vinci

Secondo Stephen Covey, quando si sviluppa una mentalità di abbondanza si è portati a credere che ci siano risorse sufficienti e successi da condividere con gli altri (il famoso pensiero “Win-Win”). Questo pensiero ci permette di  creare sentimenti positivi, poiché nasce da un profondo senso interno di valore personale e sicurezza. E’ il paradigma Win-Win , secondo il quale nel mondo c’è abbondanza per tutti e nessuno perde.  Con questo assunto ci si apre a un mondo di  possibilità, di opzioni, alternative e diamo spazio alla creatività.

All’opposto, la mentalità della scarsità  si fonda  sull’idea che, se qualcun altro vince o ha successo in una situazione, significa che noi siamo destinati a perdere, non considerando la possibilità che tutte le parti possano avere un vantaggio (in un modo o in un altro) in una determinata situazione. La conseguenza è lo sviluppo di pensieri negativi, come paura, invidia, ansia, legati al timore che il successo di qualcun altro possa togliere qualcosa a noi, come se ci fosse solo una torta da spartire.

Dalla scarsità all’abbondanza: i 3 punti chiave

Sono tante le azioni che  Sthepen Covey suggerisce di adottare per poter sviluppare una mentalità di abbondanza,  vi indico quelli che ritengo più significativi:

1. Attento a come parli

Le parole che usiamo creano la nostra realtà. Ci stiamo raccontando storie di scarsità o storie di abbondanza?

Quando siamo impegnati in una conversazione con un amico o con noi stessi, notiamo come descriviamo le nostre esperienze o credenze.  Quando ci ritroviamo a parlare di qualcosa che non possiamo avere, essere o fare, fermiamoci e riformuliamo la frase in termini di possibilità .

2. Abbi fiducia e concentrati sulla crescita

Avere una mentalità di crescita significa credere che le nostre capacità possano essere sviluppate attraverso la dedizione e il duro lavoro. Il talento naturale è quindi solo il punto di partenza. Questa visione crea amore per l’apprendimento continuo e la resilienza indispensabile per una grande realizzazione. Una mentalità di crescita è direttamente correlata a una mentalità di abbondanza.

3. Crea affermazioni di abbondanza

Una ricerca della Carnegie Mellon University di Pittsburgh suggerisce che l’uso di affermazioni positive può migliorare le nostre capacità di risoluzione dei problemi e diminuire i sintomi dello  stress. L’utilizzo delle affermazioni può aiutarci a spostare il nostro concetto di scarsità verso un concetto di abbondanza.

Possiamo iniziare facendo un elenco delle nostre paure in relazione a un particolare problema, o alla vita in generale, e scrivere accanto ciò che temiamo che accada. Poi, scriviamo a fianco ciò che vorremmo invece accadesse, ciò che desideriamo, e utilizziamo questa  seconda lista come la nostra personale lista di affermazioni quotidiane da ripeterci almeno una volta al giorno

Inizia oggi a creare la tua abbondanza

Anche se, in un primo momento, queste azioni possono risultare poco naturali, ognuno di noi può iniziare in qualsiasi momento a creare una mentalità di abbondanza e vivere una vita significativa e soddisfacente, partendo da un’azione coerente.

Viviamo già in un mondo di abbondanza, contrariamente a quanto la società vuole farci credere, dobbiamo solo sintonizzarci con esso. Citando il grandissimo psicologo Wayne Dyer “l’abbondanza non è qualcosa che acquisisci, è qualcosa con cui sintonizzarsi”

 

About Tiziana Naclerio

Tiziana Naclerio
Sono una Life & Business Coach, vivo a Imperia, nella bellissima Liguria di Ponente, e lavoro in tutta Italia conducendo corsi per privati e aziende sul potenziamento e sviluppo delle risorse umane, Tengo inoltre sessioni individuali di coaching anche via skype. Il coaching nasce con l'idea di abbracciare il cambiamento, liberarsi dalle credenze limitanti e superare gli ostacoli al fine di creare i risultati che si vogliono nella vita, di lavoro ma, soprattutto, di BEN-ESSERE. E per me, BEN-ESSERE, significa 1) apprezzare ogni giorno della propria vita 2) scoprire e valorizzare ciò che funziona 3) apprendere continuamente 4) essere connessi alle persone 5) inserire gioia e divertimento in tutto ciò che si fa 6) apprezzare le idee, i sogni, gli obiettivi diversi 7) vivere in modo ottimista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *