Home / Eros & Psiche / Equilibrio tra vita e lavoro: Come raggiungerlo e godersi l’estate
Equilibrio tra vita e lavoro: Come raggiungerlo e godersi l'estate

Equilibrio tra vita e lavoro: Come raggiungerlo e godersi l’estate

Equilibrio tra vita e lavoro: come raggiungerlo? Ci sono tante cose che possiamo fare per goderci l’estate e, magari, scoprire di essere più produttivi e felici che mai.

Equilibrio tra vita e lavoro: in estate lavorare è sempre più difficile

Se è vero che durante i mesi invernali è facile lavorare, anche duramente, tutto il giorno e persino fino a tarda sera, complici le giornate brevi e il clima più freddo, in estate è vero il contrario: le temperature elevate, gli amici o i familiari che hanno più tempo libero di noi, le tante iniziative ideate per far trascorrere bei momenti all’aperto, diventano una grande fonte di distrazione e di scarso rendimento.

Equilibrio tra vita e lavoro: l’estate ci sfugge di mano?

Durante l’estate non è raro vedere persone che guardano fuori dalla finestra del loro ufficio, forse con il Equilibrio tra vita e lavoro: Come raggiungerlo e godersi l'estatedesiderio di godersi il sole estivo o con la sensazione che l’estate stia passando troppo velocemente, come se stesse sfuggendo loro di mano.

Se non vogliamo, quindi, ritrovarci a fine stagione a dire “l’estate è volata e mi sento come se non avessi fatto niente”, oppure “l’estate è stata bellissima, ma ora sono davvero esausto”; è importante riuscire a trovare un po’ di equilibrio tra il lavoro e il tempo libero.

Equilibrio tra vita e lavoro: come godersi l’estate

Ecco sette cose che possiamo fare per goderci l’estate.

  1. Esamina le tue aspettative – Le aspettative realistiche o irrealistiche? Se stai pensando “quest’estate voglio fare una vacanza all’estero, trovare l’amore della mia vita e iniziare una nuova carriera”, anche se può essere una giusta ambizione, allo stesso tempo potrebbe causare più stress di quanto chiunque potrebbe essere in grado di gestire in un periodo di tre mesi. Meglio regolare le tue aspettative e assicurarti che siano realistiche e fattibili, e che i tuoi obiettivi siano motivati ​​internamente, piuttosto che creati da forze esterne come gli amici, la famiglia o la pressione sociale.
  2. Cerca l’auto-miglioramento – In genere le persone attendono la fine dell’anno per fare bilanci e adottare strategie, al fine di migliorare se stessi, ritrovare la forma fisica, cambiare lavoro o apprendere una nuova abilità. Il periodo estivo è ugualmente un buon momento per fare questo tipo di cose, perché gli orari di lavoro spesso sono più leggeri e c’è un clima più disteso al lavoro. Approfitta per dedicare un po’ del tuo tempo a riflettere sulle cose che vorresti cambiare o migliorare e studia una strategia per raggiungerle: alla fine dell’anno, ti troverai avvantaggiato.
  3. Impara qualcosa di nuovo – L’antidoto alla noia e alle giornate “vuote” è imparare una nuova attività. Mantieni attivo il tuo cervello imparando una nuova lingua, seguendo un corso di cucina o sfidando te stesso a qualsiasi nuova attività. Imparerai qualcosa di nuovo e, probabilmente, farai anche nuove amicizie.
  1. Massimizza il tuo venerdì – Molte aziende, in estate, offrono la possibilità di anticipare il week end già al venerdì. Cogli quest’opportunità per pianificare in anticipo un fine settimana lungo con gli amici, la famiglia, oppure per fare qualcosa che, normalmente, il venerdì non potresti mai fare.
  2. Fai volontariato – È risaputo che fare del bene fa bene, perché stimola il centro di ricompensa nel cervello e rilascia neurotrasmettitori, come la dopamina. Trova il modo di dedicare un po’ del tuo tempo, o una serata, per partecipare ad attività benefiche. Questo ti permetterà di sentirti anche più in contatto con la comunità e di vedere eventuali problemi personali sotto una prospettiva diversa.
  1. Crea una nuova tradizione – Ripensa alla tua infanzia. Probabilmente hai dei bellissimi unici ricordi collegati all’estate. Per alcuni sono le vacanze con la famiglia, per altri sono i campi scout, oppure lunghe passeggiate in montagna. Trova il modo di trarre beneficio da un’attività che può essere ripetuta l’anno successivo e diventare, così, un tuo rituale, personale o della famiglia. Le tradizioni sono comportamenti e azioni che forniscono un senso d’identità, raccontano una storia, rafforzano i legami familiari e, naturalmente, creano ricordi che possono essere trasmessi da una generazione all’altra.
  2. Scollegati e goditi la natura – Spesso, quando ci sentiamo “scarichi”, beviamo una tazza di caffè, con la convinzione che ci “tiri un po’ su”. Gli studi in merito suggeriscono, invece, che il modo migliore per sentirsi stimolati e tonificati è connettersi con la natura. Ogni volta che puoi, quindi, trascorri più tempo in ambienti naturali e, possibilmente, fai attività fisica. Nota come ciò migliora e influenza tuo umore e il tuo benessere generale.

Equilibrio tra vita e lavoro: Come raggiungerlo e godersi l'estate“Non cercare la soluzione, trova l’equilibrio: esso porterà la soluzione”. (Swami Satchidananda)

Equilibrio tra vita e lavoro: concedersi una pausa

L’equilibrio è un tema antichissimo, presente fin dall’inizio in ogni filosofia. Alla fine, la vita stessa è imparare l’arte dell’equilibro.

Essere impegnati e continuamente connessi, 24 ore su 24, ha certamente un effetto negativo sulla nostra psiche e sul nostro rendimento. Prendiamoci il tempo per trovare il giusto equilibrio tra vita lavorativa e vita privata, al di là delle stagioni, e concediamoci le pause  che meritiamo, per stare in salute e in armonia con il mondo.

About Tiziana Naclerio

Tiziana Naclerio
Sono una Life & Business Coach, vivo a Imperia, nella bellissima Liguria di Ponente, e lavoro in tutta Italia conducendo corsi per privati e aziende sul potenziamento e sviluppo delle risorse umane, Tengo inoltre sessioni individuali di coaching anche via skype. Il coaching nasce con l'idea di abbracciare il cambiamento, liberarsi dalle credenze limitanti e superare gli ostacoli al fine di creare i risultati che si vogliono nella vita, di lavoro ma, soprattutto, di BEN-ESSERE. E per me, BEN-ESSERE, significa 1) apprezzare ogni giorno della propria vita 2) scoprire e valorizzare ciò che funziona 3) apprendere continuamente 4) essere connessi alle persone 5) inserire gioia e divertimento in tutto ciò che si fa 6) apprezzare le idee, i sogni, gli obiettivi diversi 7) vivere in modo ottimista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.