Home / Benessere / Inizia la scuola: ecco come incominciare l’anno nel migliore dei modi
Inizia la scuola: ecco come incominciare l’anno nel migliore dei modi

Inizia la scuola: ecco come incominciare l’anno nel migliore dei modi

Inizia la scuola: ecco come iniziare l’anno nel migliore dei modiInizia la scuola: per gli studenti di tutta Italia il primo campanello sta per suonare. L’estate e le vacanze sono ormai al termine; stanno per lasciare il posto al rientro sui banchi e allo studio.

La Società italiana di Pediatria preventiva e sociale ha stilato un decalogo per affrontare al meglio il ritorno in classe.

Inizia la scuola: ecco il decalogo

Non bisogna dimenticare, in effetti, che l’organismo del bambino ha bisogno di regolarità in tutte le sue funzioni. Si tratta di un aspetto che aiuta a riprendere il ritmo giusto. Seguono i consigli della Sipps.

  1. Impostare l’orario di sveglia adeguato alla ripresa dell’attività scolastica
  2. Andare a letto prima la sera, per avere ore di sonno sufficienti a far riposare l’organismo, evitando l’uso di tablet, videogiochi o televisione
  3. Scegliere un’alimentazione regolare, basata su 5 pasti al giorno, scanditi come segue: colazione, spuntino di metà mattino, pranzo, merenda, cena. È una buona idea applicare i principi della dieta mediterranea, con cibi provenienti da coltivazione biologica, abbandonando gli inevitabili strappi alimentari fuori programma dell’estate
  4. Finire i compiti delle vacanze, dando spazio a periodi di studio alternati al gioco: una ripresa graduale del leggere o dello scrivere è necessaria a non arrivare a scuola con in testa soltanto il divertimento e attività ludiche
  5. Programmare o riprendere uno stile di vita sano nell’accompagnare il bambino a scuola: sì aInizia la scuola: ecco come iniziare l’anno nel migliore dei modi percorsi pedonali condivisi, no all’accompagnamento in auto fin sotto i gradini della scuola
  6. Non trasmettere ansie al bambino per l’organizzazione dei tempi e degli impegni, che inevitabilmente i genitori devono considerare nella ripresa della vita quotidiana
  7. Prendersi del tempo tra genitori e figli per ripensare alle esperienze estive (positive e/o negative, per memorizzarle e renderle un patrimonio importante nel percorso di crescita)
  8. Coinvolgere il bambino nelle scelte per il nuovo anno scolastico: acquisto di una nuova cartella, ovvero sistemazione degli “arnesi di lavoro” pronti per la ripresa delle attività (penne, astuccio, quaderni, ecc.)
  9. Riprendere i contatti con i coetanei compagni di scuola, per ricollegarsi in modo piacevole alla prossima routine scolastica
  10. Pensare all’iscrizione a corsi di sport o di giochi, strutturati per l’anno a venire, in base alle attitudini del bambino

Inizia la scuola: un autunno piacevole

Si tratta di progettare, per il fanciullo, un autunno positivo. L’attività sportiva, svolta durante il giorno, è sempre salutare. Il dottor Giuseppe Di Mauro, presidente Sipps, si è espresso in questo modo: “Si tratta di semplici, ma efficaci regole, per consentire agli studenti di avere un rientro a scuola piacevole e soprattutto graduale. Fondamentale è anche praticare sport durante il giorno: fare regolare attività fisica scarica lo stress, combatte i malumori in maniera naturale ed è fondamentale per conciliare il sonno”.

È il momento di lasciarsi alle spalle le giornate estive.

Il dottor Leo Venturelli, responsabile della comunicazione e della educazione alla salute della Sipps, haInizia la scuola: ecco come iniziare l’anno nel migliore dei modi così commentato: “Si vuol rendere più carico di attrattive il primo giorno di scuola, affinché lo scolaro si lasci definitivamente alle spalle il ricordo delle nuotate in mare, delle passeggiate in montagna e degli strappi alla regola in tema di alimentazione”.

Riaprire i testi scolastici può essere affascinante, se essi risultano interessanti.

Queste le parole del dottor Luca Bernardo, responsabile rapporti con rnti e istituzioni della Sipps e direttore Casa pediatrica Asst Fatebenefratelli Sacco di Milano: “Si tratta di tornare tra i banchi, riaprire i libri e ricominciare a fare i compiti senza particolare stress. Nelle ore serali, infine, si consiglia fortemente di non utilizzare videogiochi, tablet, computer o televisione, che possono provocare ansia e agitazione, anche per vivere a pieno un momento di riunione, che è sempre più raro, in famiglia”.

About Giorgio Maggioni

Giorgio Maggioni
È dal 1993 che studia, analizza e sfrutta il WEB. Dicono sia intelligente, ma che non si applichi se non sotto stress, in quel caso escono le sue migliori idee creative. Celebre la sua frase: “è inutile girarci in giro, chi non usa il web è destinato a fallire”. È docente di webmarketing per l’internazionalizzazione d’impresa, dove incredibilmente, per ora, è riuscito a non rovinare alcuno studente. In WMM si occupa di sviluppare modelli di business utilizzando logiche non convenzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.