Home / Salute / Erosione dentale: rischio più alto in estate. Via al Mese Protezione Smalto
Erosione dentale: rischio più alto in estate. Via al Mese Protezione Smalto

Erosione dentale: rischio più alto in estate. Via al Mese Protezione Smalto

L’erosione dentale colpisce il 40% degli italiani e il rischio aumenta durante la stagione estiva.

Ecco perché ritorna il “Mese Protezione Smalto“, l’iniziativa realizzata da Biorepair per offrire, dal 1 giugno al 31 agosto, consulenze dentali personalizzate con i professionisti della salute orale.

Cercando di raggiungere, in tutta Italia, adulti e bambini per valutare lo stato di salute dello smalto e le problematiche che lo riguardano per salvaguardare la salute orale.

Erosione dentale: cosa succede in estate?

L’erosione dentale è una patologia sottovalutata in aumento nei bambini e nei giovani.

Prendersene cura è importante anche d’estate.

Infatti, con l’arrivo del periodo estivo l’attacco allo smalto dentale, che protegge i denti dal rischio di erosione dentale e carie, è favorito:

  • Dal caldo che aumenta le infiammazioni e la proliferazione dei batteri della bocca.
  • Dalle alte temperature che cambiano le abitudini alimentari: più consumo di snack, bibite gassate e zuccherate, gelati, aperitivi e alcolici, perché si ha caldo.
  • Dalla riduzione di una corretta pulizia dentale: stiamo più spesso fuori casa grazie alle belle giornate e anche all’allentamento delle norme anti-Covid-19, trascurando di lavare i denti.

Tre aspetti che aumentano l’azione erosiva degli acidi e potenziano il rischio di perdita dello smalto, di erosione dentale e di insorgenza di carie.

Un rischio che interessa gli italiani di tutte le età.

L’erosione dentale infatti, colpisce circa il 40% dei cittadini. Mentre le carie dentali sono ancora oggi uno dei maggiori problemi sanitari e interessano dal 60-90% dei bambini in età scolare e la maggior parte degli adulti.

Erosione dentale: l’azione corrosiva

Con l’estate bisogna porre maggior attenzione all’azione erosiva degli acidi estrinseci e intrinseci che aumenta il rischio di erosione dentale.

“L’azione erosiva degli acidi ha un ruolo fondamentale nel compromettere la perdita progressiva e irreversibile dello smalto dentale che ha la funzione di proteggere naturalmente il dente.

L’attacco allo smalto è dato dagli acidi:

  • Estrinseci assunti in modo eccessivo con alimenti e bevande.
  • Intrinseci causati, ad esempio, da disturbi alimentari e reflusso gastroesofageo, che provocano l’erosione dentale: una vera a propria patologia dei tessuti duri del dente.

Valutare lo stato di salute dello smalto e intercettare precocemente segni e sintomi di demineralizzazione e di ipoplasie è importante negli adulti e nei bambini per mettere in atto le opportune misure di prevenzione e gestione della salute dentale. E ridurre il rischio di problemi funzionali, estetici, sensibilità dentale, carie ed evitare lo sviluppo di erosione dentale.

Quindi la prima cosa da fare è cercare di avere una dieta priva di cibi e bevande acide per mantenere il pH orale “proteggi-smalto“, dice la dottoressa Lucia Zugaro, vicesegretario nazionale AIDIPro (Associazione Igienisti Dentali Italiani per la professione).

L’igiene dentale: un must salva-sorriso in 5 semplici mosse.

Per prevenire le problematiche dello smalto dentale è importante divulgare la prevenzione primaria educando le persone:

  • A prendersi cura in modo adeguato della propria igiene orale domiciliare.
  • Ad avere un’alimentazione equilibrata.
  • A evitare un numero elevato di pasti.
  • Mantenere opportuni stili di vita privi di abitudini viziate e stress.

“D’estate e con la ritrovata libertà di uscire dopo le restrizioni anti-pandemia, si trascorre molto tempo fuori casa e si consumano più frequentemente spuntini lontano dai pasti.

Abitudini “estive” dove l’igiene orale quotidiana può diventare una pratica poco agevole che, però, non va trascurata”, spiega la dottoressa Stefania Piscicelli, vice presidente nazionale U.N.I.D. (Unione Nazionale Igienisti Dentali).

Bastano 5 mosse salva-sorriso che devono entrare nella routine di tutti tra cui:

  • Utilizzo del dentifricio adatto allo stato della propria bocca.
  • Uso del filo interdentale/scovolino.
  • Spazzolamento interdentale.
  • Spazzolamento dei denti.
  • Utilizzo di un collutorio.

“Bisogna educare grandi e piccoli a questa routine di fine pasto e a non sciacquare la bocca con l’acqua dopo la spazzolatura per evitare di portare via le proprietà protettive del dentifricio.

Consigliando invece di utilizzare un collutorio o attendere almeno 30 minuti prima di sciacquare con acqua.

Sempre e soprattutto in tempi di pandemia lo spazzolino è a uso strettamente personale e deve essere pulito ed asciutto”, dice Stefania Piscicelli.

Igiene dentale con l’apparecchio

Prevenire i problemi allo smalto è possibile anche con un apparecchio ortodontico fisso o mobile.

“L’insorgenza di placca batterica sulle superfici dentali può essere favorita dalla presenza di apparecchi ortodontici fissi o mobili.

È quindi fondamentale tenere sotto stretta osservazione l’integrità dello smalto per evitare conseguenti attacchi ai tessuti duri per evitare la compromissione dell’estetica e della salute dei denti.

Gli Ortodontisti per questo motivo mettono in atto ogni strategia per controllare l’igiene, soprattutto nei piccoli pazienti che spesso utilizzano apparecchiature fisse che sono a più alto rischio di apportare placca sui denti.

I bambini e i ragazzi portatori di apparecchi fissi devono essere seguiti e monitorati con continuità e attenzione arrivando anche a dare appuntamenti dedicati esclusivamente al controllo igiene”, dice il dottor Gianvito Chiarello, presidente nazionale SUSO  (Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia).

Erosione dentale: educare alla pulizia dei denti

Educare all’abc della pulizia dei denti è fondamentale.

Infatti, una corretta igiene orale dovrebbe tener presente di alcuni accorgimenti tra cui:

  • Lavare i denti dopo ogni pasto, facendo attenzione a evitare di farlo subito dopo aver ingerito sostanze acide come, per esempio, un’arancia, oppure una bibita gassata e zuccherata.
  • Ricordarsi di lavare sempre i denti la sera prima di andare a dormire.
  • Scegliere con cura uno spazzolino da denti e un dentifricio adatto alle condizioni della propria bocca.
  • Utilizzare regolarmente il collutorio che svolge un’importante funzione protettiva.

Questo si deve accompagnare a una particolare attenzione ai movimenti da effettuare con lo spazzolino:

  • Dall’alto e dal basso, mantenendo un angolo di 45° per avvicinarsi alle piastrine e pulire a fondo.
  • Il movimento rotatorio è utile per rimuovere eventuali residui di cibo dall’area vicino alle gengive.

Una speciale attenzione a queste norme e il continuo monitoraggio ottenuto con appuntamenti ortognatodontici mensili permette di tenere sotto stretto controllo eventuali processi di decalcificazione e di adottare misure di protezione utili a preservare l’integrità dello smalto.

“Mese Protezione Smalto”: educazione e prevenzione

“La 2a edizione del “Mese Protezione Smalto” e l’impegno di Biorepair insieme e grazie ad autorevoli partner e patrocinanti ci permette di continuare a offrire alle famiglie consulenze dentali personalizzate in tutta Italia. Per promuovere la protezione dello smalto finalizzata alla prevenzione dei sintomi come la sensibilità dentale e le carie.

Senza dimenticare l’importanza di un sorriso che deve essere sano e luminoso, anche durante il periodo di pandemia e l’uso della mascherina.

Il termine del lockdown e delle zone rosse Covid-19 ci permette quest’anno di rendere possibili le consulenze direttamente in studio grazie alla disponibilità di 1.600 studi dentistici distribuiti su tutto il territorio italiano. E di offrire anche la possibilità di consultare on web un professionista dentale per consigli e suggerimenti o effettuare il check up stesso on line.

Un doppio servizio per raggiungere le famiglie italiane in tutta Italia anche durante le vacanze.

Questa iniziativa è fondamentale per informare, sensibilizzare e aiutare gli italiani a conoscere la funzione dello smalto e a imparare a prendersene cura attraverso una corretta igiene orale e una sana alimentazione per proteggere la salute dentale.

Inoltre, fare educazione a una corretta manutenzione anche dell’apparecchio e di un’adeguata igiene orale domiciliare, insegnata e sostenuta dallo specialista e da tutto il team professionale, è importante.

Un lavoro di squadra per la salvaguardia dell’integrità dello smalto e della salute orale”, dice Jacopo Gualandi, Consigliere Delegato Coswell S.p.A.

L’iniziativa “Mese Protezione Smalto”

Mese Protezione Smalto” apre le porte a check up dentali personalizzati con un doppio servizio:

  • In 1.600 studi in tutta Italia.
  • Sul web.

Infatti, lo screening e la gestione tempestiva di eventuali problematiche sono fondamentali ai fini della prevenzione generale e per minimizzare il danno conseguente che può essere grave con impatto importante sulla salute orale delle persone.

Check up personalizzato in studio: grazie all’innovativa App Intact Tooth è possibile valutare e monitorare nel tempo il grado di erosione dello smalto dei denti. Permette inoltre di indicare l’adozione di protocolli mirati alla remineralizzazione dello smalto e quindi alla riduzione dell’incidenza delle carie.

Consulenza in video chiamata: è possibile, grazie alla tecnologia Intact-Tooth, contattare un professionista e realizzare il consulto personalizzato da remoto via Skype, Whatsapp, Google Hangout, Facebook, Telegram.

Consulta il sito www.meseprotezionesmalto.it e www.biorepair.it o telefona al numero 02.58299801, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00, per prenotare una consulenza con un professionista della salute orale e concordare un appuntamento in studio o per via telematica.

I check up possono essere estesi a tutti i componenti della famiglia: basta richiedere un codice per singolo membro della famiglia.

Inoltre, è possibile scegliere il professionista che si preferisce, Odontoiatra o Igienista Dentale, ed effettuare il consulto entro il 31 agosto 2021. Le prenotazioni partono dal 1 giugno.

About Giorgio Maggioni

È dal 1993 che studia, analizza e sfrutta il WEB. Dicono sia intelligente, ma che non si applichi se non sotto stress, in quel caso escono le sue migliori idee creative. Celebre la sua frase: “è inutile girarci in giro, chi non usa il web è destinato a fallire”. È docente di webmarketing per l’internazionalizzazione d’impresa, dove incredibilmente, per ora, è riuscito a non rovinare alcuno studente. In WMM si occupa di sviluppare modelli di business utilizzando logiche non convenzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »