Home / Salute / Otorinolaringoiatri: screening gratuiti per la prevenzione dei tumori
Otorinolaringoiatri: screening gratuiti per la prevenzione dei tumori

Otorinolaringoiatri: screening gratuiti per la prevenzione dei tumori

Gli specialisti dell’AIOLP, Associazione Italiana Otorinolaringoiatri Libero-Professionisti, aderiscono in gran numero alla campagna di prevenzione dei tumori della testa e del collo #MakeSenseCampaign2022, in programma dal 19 al 23 settembre.

Gestire e riconoscere i primi sintomi della malattia, infatti, è fondamentale per una diagnosi precoce, che può garantire ai pazienti una migliore qualità della vita e una prognosi favorevole.

Giornate di controlli medici gratuiti vengono offerte, nelle date indicate, in tutta Italia e in diversi Paesi esteri.

Gli otorinolaringoiatri offrono screening gratuiti

L’iniziativa, in programma dal 19 al 23 settembre, prevede momenti dedicati a controlli gratuiti in ognuno dei centri medici aderenti.

L’accesso, pur gratuito, sarà regolato per prenotazione nelle oltre 120 strutture sanitarie e ospedaliere pubbliche e private, dislocate capillarmente in tutte le regioni.

Gli specialisti dell’orecchio, del naso e della gola hanno riservato ampia disponibilità a ricevere a titolo benefico i pazienti per la visita.

Formare le figure sanitarie alla diagnosi precoce e sensibilizzare la  popolazione a riconoscere i primi sintomi, molto comuni e a rischio di passare inosservati, è il fine fondamentale della campagna.

Muoversi in fretta può salvare la vita, come recita lo slogan dell’iniziativa: “Hai la testa a posto?”.

“Nel contesto della partecipazione alla campagna”, dice Matteo Cavaliere, rappresentante dell’AIOLP.

“Avremo l’opportunità di diffondere nuova consapevolezza per una corretta prevenzione delle patologie di testa e collo, nella convinzione che manifestazioni di questo genere contribuiscono davvero alla migliore salute pubblica e a creare una coscienza sulla notevole importanza della diagnosi precoce per la prognosi e la qualità di vita dei pazienti.

Non dimentichiamo che la Make Sense Campaign è nata, nel 2013, proprio per rispondere alla mancanza di conoscenza nella popolazione.

Un’indagine condotta dall’EHNS – European Head and Neck Society ha mostrato come quasi tre quarti degli intervistati non fosse a conoscenza dei sintomi più rilevanti nelle malattie oncologiche cervico-cefaliche e il 38% non avesse addirittura mai sentito parlare di tumori della testa e del collo“.

Gli approfondimenti ufficiali e l’elenco dei centri clinici aderenti sono disponibili sui siti Internet della campagna #makesensecampaign e dell’Associazione Italiana di Oncologia Cervio-Cefalica.

Gli otorinolaringoiatri liberi professionisti dell’AIOLP sono raggiungibili sul sito dell’Associazione Italiana Otorinolaringoiatri Libero Professionisti.

Mentre su Google Maps, troverete la mappa degli esperti aderenti alla Make Sense Campaign 2022, con indirizzi e orari disponibili.

I tumori della testa e del collo

Per tumori della testa e del collo si intende ogni genere di neoplasia che si sviluppi in quell’area anatomica, eccetto occhi, cervello, orecchie ed esofago.

Si tratta del settimo cancro più comune in Europa: in Italia, nel 2020 ha registrato 9900 nuove diagnosi e 4100 decessi.

Colpisce in gran parte gli uomini, con un’incidenza da due a tre volte maggiore rispetto alla platea femminile, e gli ultraquarantenni, anche se la malattia è in fase di aumento anche fra donne e giovani.

I fattori di rischio al 75% sono l’alcool e il tabacco, inoltre infezioni da HPV o papillomavirus umano, cattiva igiene orale e forte carenza nel consumo di frutta e verdura,

Inoltre, forme patologiche dei seni paranasali hanno origine professionale fra i lavoratori del legno e del cuoio, come falegnami e conciatori.

Otorinolaringoiatri: screening gratuiti per la prevenzione dei tumoriFare attenzione a sintomi anche minori e diffondere consapevolezza fra le persone è il messaggio della #makesensecampaign2022 per agevolare la presa in carico tempestiva, che può favorire un tasso di sopravvivenza fino al 90%.

Gli ideatori della campagna hanno formulato il motto 1per3, proprio per facilitare la cultura in materia.

Infatti, se presenti anche solo 1 di questi sintomi per 3 settimane:

  • dolore alla lingua
  • ulcere che non guariscono e/o macchie rosse o bianche in bocca
  • dolore alla gola
  • raucedine persistente
  • dolore e/o difficoltà a deglutire
  • gonfiore del collo
  • naso chiuso da un lato e/o perdita di sangue dal naso

Parla immediatamente con il tuo medico.

In caso di necessità cliniche particolari, la prima visita diventa un’opportunità cruciale, per indirizzare alle strutture di eccellenza maggiori i sospetti suscettibili di approfondimento di secondo livello.

 

Immagine copertina di Hebert II Timtim https://pixabay.com/it/photos/medico-paziente-stretta-di-mano-5835367/

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »