Home / Alimentazione / Alimenti 10 e lode. Menta: anche contro le punture d’insetto
Alimenti 10 e lode. Menta: anche contro le punture d'insetto

Alimenti 10 e lode. Menta: anche contro le punture d’insetto

Menta: è sicuramente l’erba aromatica più fresca di tutte. Il suo odore è inconfondibile e in cucina dona freschezza e particolarità a piatti poveri della tradizione contadina. È tipica delle zone temperate, quindi nel bacino del Mediterraneo trova il suo habitat ideale, ma in caso di stagioni rigide, con temperature troppo basse, perde molto del suo profumo. Si raccoglie nel periodo estivo, ma è possibile conservarla essiccata durante l’inverno.

Presente nei testi antichi, la menta è citata nella Bibbia, poiché utilizzata dagli Ebrei per profumare le mense. Anche Greci e Romani avevano i loro legami spirituali con questa pianta. Sembra che la menta debba il suo nome alla ninfa Mintha, trasformata in erba dalla moglie di Plutone, gelosa della sua infinta bellezza. Il dio, per compensare l’incantesimo della moglie, donò a Mintha il meraviglioso profumo che tutti conosciamo.

Naturalmente, Greci e Romani avevano intuito le proprietà nutraceutiche della menta. Avevano notato come fosse corroborante dello stomaco e del tratto intestinale, ma credevano anche che fosse un potente afrodisiaco, in grado di migliorare le prestazioni amorose.

Alimenti 10 e lode. Menta: non è soltanto rinfrescanteA rivoluzione industriale inoltrata, fino ai giorni nostri, con l’avvento della tecnologia, le nuove scoperte scientifiche hanno evidenziato le infinite proprietà di quest’erba aromatica, che contiene acqua. Ma c’è di più. I principali nutrienti sono i minerali e in particolare il calcio, il potassio, il magnesio, il fosforo e il sodio. Tra le vitamine, ne abbiamo molte del gruppo B, e ancora: sono presenti vitamina A, C, e D. Non mancano poi le fibre, di cui la menta è particolarmente ricca. È inoltre presente in quest’erba aromatica il mentolo, la principale molecola della menta, alla quale si devono le proprietà farmacologiche e terapeutiche.

La menta può essere consumata fresca o essiccata. È facilmente coltivabile e la si può far crescere anche in un vaso sul balcone. In alternativa è possibile acquistarla essiccata in erboristeria, per realizzare tisane, decotti e infusi; molte sono anche le creme e le pastiglie disponibili in farmacia, per lenire infiammazioni, sia cutanee, sia delle vie respiratorie.

10 buoni motivi per consumare la menta

  1. La menta aiuta tutte le fasi del processo digestivo e lenisce i dolori dovuti a infiammazioni, grazieAlimenti 10 e lode. Menta: non è soltanto rinfrescante alla presenza del mentolo. Una tisana di menta aiuta a combattere crampi e dolori di stomaco.
  2. Migliora e rinfresca l’alito. Infatti la menta possiede proprietà germicide, che contrastano la crescita batterica nel cavo orale. Per ottenere questo beneficio, è sufficiente masticare anche una sola fogliolina.
  3. Contrasta la nausea, grazie al suo odore fresco e intenso.
  4. Ricca di antiossidanti e vitamina A, la menta coadiuva il sistema immunitario, nella difesa dalle malattie.
  5. Combatte l’ansia e la depressione. È infatti uno stimolante naturale, in grado di donare in tempi rapidi energia, al fisico e alla mente.
  6. È utile dopo gli sforzi fisici, per restituire ai muscoli minerali importanti, come il potassio e il magnesio.
  7. Libera le vie respiratorie in caso di raffreddori e malanni stagionali. È sufficiente applicare sotto le narici l’olio balsamico ricavato dalla menta, per ripristinare la respirazione.
  8. Previene la flatulenza. Le sue molecole benefiche, in particolare il mentolo, il carvacrolo e il timolo, aiutano l’organismo a eliminare i gas intestinali.
  9. Combatte il mal di testa. L’olio balsamico, applicato mediante un massaggio sulle tempie, può lenire i dolori provocati da emicranie e cefalee, o genericamente mal di testa, dovuti a intensa attività fisica e calore.
  10. Applicata sulla pelle, lenisce il prurito da punture di insetti e toglie il gonfiore, limitando le stesse punture. Disinfetta e deterge la pelle, alleviando i fastidi provocati da brufoli e acne. Applicata sul capezzolo in fase di allattamento, riduce le crepe dovute alla suzione del neonato.

Tabella nutrizionale della menta

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI PER 100 g
Valore energetico 50 kcal
Proteine 3.3 g
Carboidrati 8.5 g
di cui zuccheri 1.8 g
Grassi 0.73 g
Di cui saturi 0 g
Di cui monoinsaturi 0 g
Di cui poli-insaturi 0.5 g
Fibre 6.8 g
Sodio 30 mg

Quando la menta fa male

Alimenti 10 e lode. Menta: non è soltanto rinfrescanteIl troppo stroppia. È bene non consumare la menta in dosi massicce. Infatti il consumo eccessivo può portare a mal di testa, irritazioni delle mucose, vampate di calore, arrossamenti della pelle e chiusura della gola, contrastando con le proprietà benefiche riguardanti le vie respiratorie. In caso di asma, quindi, è bene non eccedere.

In caso di reflusso gastrico, la menta può amplificare il bruciore.

Chi soffre di calcoli biliari deve limitarne al minimo l’assunzione.

Le sue molecole principali, tra le quali il mentolo, sono tossiche se assunte per via orale in maniera eccessiva e possono inoltre interferire con farmaci antiacidi e per la pressione alta.

Sconsigliata alle donne in stato di gravidanza: basti pensare che, secoli indietro, la menta era utilizzata per indurre l’aborto.

È bene limitarne il consumo anche in caso di anemia, poiché la menta inibisce l’assorbimento del ferro.

About Daniele Sciotti

Daniele Sciotti
Daniele Sciotti, Esperto di alimentazione Daniele Sciotti, Esperto di alimentazione Classe 1979 origini contadine e un amore incondizionato per la dieta mediterranea! Inizia lo studio della scienza dell’alimentazione dopo aver sofferto in prima persona e in famiglia di obesità. Laureato in scienze dell’alimentazione e gastronomia presso l’Università san Raffaele di Roma. Attualmente laureando in scienze della nutrizione umana, dal 2016 è iscritto all'Enesag (ente nazionale esperti in alimentazione e gastronomia). Altre passioni? Sicuramente la musica che studia da quando aveva 11 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.