Home / Benessere / Nuoto: come monitorare l’allenamento nel terzo millennio
Nuoto: come monitorare l'allenamento nel terzo millennio

Nuoto: come monitorare l’allenamento nel terzo millennio

Nuoto: ecco come allenarsi in modo ottimale. La tecnologia propone una maniera innovativa per porre sotto monitoraggio le proprie nuotate, nell’era dei social network.

Speedo, nome legato alla storia del costume da bagno, e la tecnologica Samsung rendono migliore l’esperienza di allenamento, portando il nuoto nel terzo millennio.

Nuoto: strumenti di monitoraggio

Nuoto: come monitorare l'allenamento nel terzo millennioSamsung Gear Fit2 pro e Gear sport sono due nuovi dispositivi, che permettono di monitorare tutti gli allenamenti, sia dentro, sia fuori dall’acqua. I nuovi modelli Samsung, certificati 5 Atm, sono impermeabili fino a 50 metri: alleati utili a ogni nuotatore. In piscina, tutti gli appassionati potranno utilizzare Speedo on: una nuova piattaforma, alla quale i dispositivi daranno accesso istantaneo. Si tratta di un’app realizzata dal brand di riferimento nel nuoto mondiale per il swim training.

Nuoto: uno sport da non sottovalutare

Non bisogna sottovalutare il nuoto: si tratta di uno sport che sta conquistando sempre più spazio, nell’ambito proprio delle discipline fitness. Si considera integrato ad altri sport, come corsa e bicicletta.

Tale attività motoria, che come è noto permette il galleggiamento e il moto del proprio corpo nell’acqua, coinvolge quasi tutti i muscoli del nostro corpo. Ha origine oltre 7000 anni fa, come si comprende dalle pitture rupestri di nuotatori, che risalgono all’età della pietra. Chi nuota è pronto a molti sacrifici. Il digitale può aiutare.

Speedo on per il nuoto: tutti i dettagli

Ma come funziona l’applicazione Speedo on? Misura i dati legati a parametri tipici dell’allenamento in Nuoto: come monitorare l'allenamento nel terzo millenniopiscina: parliamo del numero delle vasche (e quindi della distanza totale), del tempo di percorrenza (complessivo e medio) e del numero di bracciate per ogni vasca. Quasi un conta-passi, da utilizzare nell’acqua. C’è di più: i nuotatori potranno analizzare il proprio valore Swolf. Si tratta dell’indice legato all’efficienza della propria nuotata. L’obiettivo, come appare chiaro, è migliorare le prestazioni, in modo da raggiungere i propri obiettivi di fitness.

Nuoto: come monitorare l'allenamento nel terzo millennioSpeedo on è un vero e proprio partner interattivo per il nuotatore: tiene traccia dei progressi e degli obiettivi del singolo e fornisce programmi di allenamento, suggerimenti e consigli su misura. Li hanno sviluppati alcuni dei migliori allenatori e atleti del nuoto, che ora possono prescindere dal contatto diretto con il nuotatore. E’ anche possibile confrontarsi: seguire altri sportivi che si cimentano nel medesimo ambito, partecipare con loro a sfide virtuali e condividere i successi. Il nuoto si connette in rete. Come ottenere questo strumento? E’ pre-installato su Gear Fit2 pro e sarà scaricabile su Gear sport. Gear Fit2 pro, la nuova fitness band con monitoraggio continuo della frequenza cardiaca, è dotata di sensore Gps, barometro e accelerometro. Gear Sport è un elegante smartwatch, che è fornito di tutti i sensori per il monitoraggio delle attività, dentro e fuori dall’acqua. Su Samsung Gear Fit2 pro e Gear sport, i dati di Speedo on sono compatibili con Samsung health. Si tratta di una piattaforma completa di tracking fitness di Samsung, che permette di ottenere un quadro più ampio della propria salute. Il nuoto, del resto, è considerato uno sport a basso rischio di infortuni.

About Giorgio Maggioni

Giorgio Maggioni
È dal 1993 che studia, analizza e sfrutta il WEB. Dicono sia intelligente, ma che non si applichi se non sotto stress, in quel caso escono le sue migliori idee creative. Celebre la sua frase: “è inutile girarci in giro, chi non usa il web è destinato a fallire”. È docente di webmarketing per l’internazionalizzazione d’impresa, dove incredibilmente, per ora, è riuscito a non rovinare alcuno studente. In WMM si occupa di sviluppare modelli di business utilizzando logiche non convenzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.