Home / Alimentazione / Alimenti 10 e lode. Fagiolini: si tratta di verdura o legumi?
Alimenti 10 e lode. Fagiolini: si tratta di verdura o legumi?

Alimenti 10 e lode. Fagiolini: si tratta di verdura o legumi?

Fagiolini: si tratta di verdura o legumi? Quante volte ce lo siamo chiesto? Cerchiamo di fare chiarezza. I fagiolini appartengono alla famiglia delle leguminose e sono anche detti “fagioli mangia tutto”. Ciò che mangiamo è il baccello, che contiene dei piccolissimi fagioli. Il fagiolino è in tutto e per tutto una leguminosa, ma le caratteristiche nutrizionali, simili a quelli delle verdure, lo portano a essere comunemente inquadrato nel settore delle verdure. Se lo definissimo una verdura/legume, comunque, non sbaglieremmo.

Alimenti 10 e lode. Fagiolini: si tratta di verdura o legumi?Il fagiolino è presente nell’alimentazione dell’essere umano già dal 6000 a.C.. Era conosciuto nelle aree dell’America Latina, dove veniva mangiato essiccato. Arrivò in Europa solamente 7500 anni dopo, dopo la scoperta dell’America e con le importazioni dal Nuovo Mondo, ma quasi subito si diffuse, grazie alla somiglianza con i fagioli dolici, presenti in Europa fino a quel periodo.

Oggi i fagiolini sono un alimento immancabile nelle pietanze estive e nelle diete ipocaloriche: sono i prescelti quando c’è bisogno di idratazione e fibre, delle quali sono particolarmente ricchi. Non mancano inoltre la vitamina A, la vitamina C e la K. Naturalmente è in essi contenuta una grande quantità di minerali come il potassio, il calcio, il magnesio, il manganese, il fosforo. Si determina un apporto non indifferente di acido folico. I fagiolini sono inoltre poco calorici e apportano discrete quantità di carboidrati e proteine. E’ da evidenziare in modo particolare che i fagiolini sono particolarmente ricchi dei preziosissimi antiossidanti, tra i quali i flavonoidi, la luteina, la zeaxantina e il betacarotene.

Anche se in commercio è possibile trovarli surgelati o conservati in barattolo, è consigliabile mangiarli sempre freschi, nel loro giusto periodo stagionale, per garantirci tutto l’apporto nutraceutico di cui dispongono.

10 buoni motivi per consumare i fagiolini

  1. I fagiolini hanno effetto antiossidante, ritardano quindi l’invecchiamento cellulare e contrastano laAlimenti 10 e lode. Fagiolini: si tratta di verdura o legumi? sintesi dei radicali liberi, aiutando il sistema immunitario nella lotta alle malattie neurodegenerative e al cancro.
  2. Sono ricchi di fibre per il benessere dell’intestino: limitano stitichezza e infiammazioni.
  3. Hanno effetto diuretico e depurativo.
  4. Sono ottimi per la salute delle ossa, grazie al contenuto di minerali, come il calcio e il fosforo, e vitamine, come la A e la K. Aiutano quindi a prevenire malattie come l’osteoporosi.
  5. Contribuiscono alla salute di tutto l’apparato cardiovascolare, grazie al potassio e ai flavonoidi, prevenendo tutte le patologie legate al sistema circolatorio: partendo dall’infarto, passando per ictus e ipertensione.
  6. Contribuiscono a tenere bassi i valori del colesterolo LDL, con una buona quantità di fibra, e migliorano la salute del sangue, grazie al contenuto di acido folico e vitamina B9.
  7. Sono ideali nelle diete ipocaloriche di chi deve perdere peso, poiché hanno un bassissimo indice calorico e la fibra contribuisce a dare senso di sazietà.
  8. I fagiolini contengono anche vitamina C, molecola che contribuisce a tutelare e migliorare lo stato di salute generale e il lavoro del sistema immunitario.
  9. La vitamina K e il ferro contenuti in questo legume contrastano l’anemia. Le fibre rallettano il rilascio del glucosio, tenendo bassi i livelli di glicemia e attenuano i dolori provocati dalla gastrite.
  10. Sono un antistress naturale, grazie alla presenza della vitamina B6.

Tabella nutrizionale dei fagiolini

 

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI PER 100 g
Valore energetico 30 kcal
Proteine 1.8 g
Carboidrati 7 g
di cui zuccheri 3.3 g
Grassi 0.2 g
Di cui saturi 0.1 g
Di cui monoinsaturi 0 g
Di cui poli-insaturi 0.1 g
Fibre 2.7 g
Sodio 6 mg

Perché non consumare i fagiolini

Non ci sono particolari controindicazioni per i fagiolini, ma come sempre è bene non eccedere.Alimenti 10 e lode. Fagiolini: si tratta di verdura o legumi?

In caso di allergie, i fagiolini possono provocare mal di stomaco e gonfiore.

Devono sempre essere consumati cotti, poiché crudi contengono una sostanza in grado di far coagulare i globuli rossi.

About Daniele Sciotti

Daniele Sciotti
Daniele Sciotti, Esperto di alimentazione Daniele Sciotti, Esperto di alimentazione Classe 1979 origini contadine e un amore incondizionato per la dieta mediterranea! Inizia lo studio della scienza dell’alimentazione dopo aver sofferto in prima persona e in famiglia di obesità. Laureato in scienze dell’alimentazione e gastronomia presso l’Università san Raffaele di Roma. Attualmente laureando in scienze della nutrizione umana, dal 2016 è iscritto all'Enesag (ente nazionale esperti in alimentazione e gastronomia). Altre passioni? Sicuramente la musica che studia da quando aveva 11 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.